In uscita “Luca”, il nuovo film Disney-Pixar: è ambientato in Liguria. Il trailer


Esce il 18 giugno il 24° film Disney-Pixar, “Luca”, il primo diretto da un italiano (Enrico Casarosa): è interamente ambientato in un borgo fittizio della Liguria di Levante.

È ambientato in Liguria il nuovo film Disney-Pixar. Intitolato Luca, il lungometraggio animato uscirà in tutto il mondo il 18 giugno 2021, sulla piattaforma streaming Disney+ e non al cinema come inizialmente previsto (uscirà al cinema solo nei paesi dove ancora non è disponibile la piattaforma on demand della casa americana). Luca è il ventiquattresimo film prodotto dai Pixar Animation Studios, la multinazionale che, dal 2006, appartiene alla Walt Disney Company: un’avventura cominciata nel 1995 con Toy Story, primo lungometraggio della storia interamente sviluppato in computer grafica, e proseguita con titoli di grande successo come A bug’s life, Monsters & Co., Alla ricerca di Nemo, Cars Ratatouille, Wall-e, Up, Inside Out, Coco e molti altri.

Luca è peraltro il primo film Disney-Pixar diretto da un regista italiano, il genovese, classe 1970, Enrico Casarosa, che ha dunque voluto rievocare, con il suo film, le atmosfere di casa. Casarosa è al suo primo lungometraggio ma ha una lunga esperienza: vive negli USA da trent’anni e da tempo lavora per la Pixar (è stato storyboard artist di Cars, Ratatouille, Up, Cars 2, Gli incredibili 2, e prima ancora per L’era glaciale, ed è stato supervisore dello storyboard per Il viaggio di Arlo). Il suo Luca è la storia di un ragazzino (Luca, appunto) che abita nell’immaginario borgo di Portorosso, ispirato ai paesini del Levante ligure (in particolare alle Cinque Terre) che vive avventure assieme al migliore amico Alberto: tuttavia i due, in realtà, sono creature marine desiderose di conoscere il mondo sopra il mare. L’idea del film è nata proprio dalle storie d’infanzia del regista Casarosa e del suo amico Alberto (omaggiato dunque con il co-protagonista del film). “Il mio migliore amico Alberto era un po’ un combinaguai, mentre io ero molto timido e avevo una vita un po’ appartata”, racconta Casarosa sul sito ufficiale della Disney. “Non avremmo potuto essere più diversi. Eravamo anche un po’ ‘strani’, quindi ci è sembrato giusto usare i mostri marini per esprimere l’idea che ci sentivamo un po’ diversi e non fighi da bambini. Alberto mi ha spinto fuori dalla mia comfort zone, e mi ha spinto da molte scogliere, metaforicamente e non. Probabilmente non sarei qui se non imparassi a inseguire i miei sogni da lui. Sono questi i tipi di amicizia profonda di cui volevo parlare in Luca, ed è questo il cuore di questo film”.

Casarosa si è poi lasciato suggestionare dalla tradizione e dal folklore italiano, inclusa anche la leggenda del borgo di Tellaro: si racconta infatti che nel 1660 sei galee di pirati saraceni si avvicinarono al borgo del golfo dei poeti per saccheggiarlo, ma un enorme polpo uscì dal mare, si arrampicò sul campanile della chiesa di San Giorgio, e suonò le campane allertando gli abitanti del paese, mettendoli così in salvo. Il regista, pur senza menzionare il nome del borgo, ha parlato anche di questa leggenda: sono le storie che hanno ispirato il film. “Questo film”, ha detto, “è una lettera d’amore alla mia terra d’origine, alle mie radici. Noi liguri abbiamo il mare dentro, sempre, con Luca volevo esaltarlo e farlo vedere al mondo, con tanti dettagli, come la musica di Edoardo Bennato, legati alla mia infanzia”.

Oltre che di amicizia, Luca parla anche di un tema di grande attualità, quello del rispetto per gli altri. “Ci è sempre piaciuta l’idea che la metafora del mostro marino possa applicarsi a così tante cose diverse”, afferma il produttore Andrea Warren. “C’è il tema dell’apertura, del mostrarsi e dell’accettare se stessi, oltre al tema dell’accoglienza”. La speranza è che il mostro marino, spiega Casarosa, “possa essere metafora di tutti i modi di sentirsi diversi, ogni volta che ci si sente strani. Mi è sembrato un modo meraviglioso per parlare di questo tema e del fatto che occorre accettare prima di tutto noi stessi, a prescindere dal modo in cui ci sentiamo diversi”.

In Liguria l’entusiasmo è alle stelle perché si pensa che il film possa essere una grande vetrina mondiale per portare la bellezza della regione ovunque nel globo: è di quest’idea il presidente regionale, Giovanni Toti. Il film è stato presentato in anteprima a Genova, prima a Palazzo Ducale e poi all’Acquario, sabato scorso, e nell’occasione Toti ha appunto dichiarato che “questo film è una vetrina straordinaria in cui la nostra regione appare in tutta la sua bellezza e nella sua veste migliore, con il suo splendido mare e i suoi borghi. È una storia che ricorda e evoca tutto il bello della nostra Liguria e un momento di promozione del territorio importante, direi fondamentale. Anche questo speriamo che aiuti a dimenticare questo anno e mezzo difficile e soprattutto a ripartire".

“È una giornata importante per noi e per tutta la Liguria”, ha detto Ilaria Cavo, assessore alla cultura della Regione - “Ringrazio Disney-Pixar e ringrazio il regista Enrico Casarosa, un grande talento che ha saputo tornare con un regalo per la sua terra. Ringrazio anche Medicinema Italia Onlus di essere qui. Io credo che questa immagine, quella di Portorosso è il senso di tutto, il grande esempio di come la cultura, i questo caso quella cinematografica possa essere veicolo importante di promozione. In questo Portorosso ciascuno vedrà una parte della nostra regione, vedrà le Cinque Terre, l’immagine più viva del nostro litorale. Chi c’è già stato la riscoprirà e chi non c’è stato avrà voglia di venire nella nostra terra. In Luca ci sono i luoghi, le atmosfere, i colori e poi ci sono i personaggi. E così alla nostra terra si uniscono anche dei valori: l’amicizia, la curiosità, l’esplorazione e la solidarietà. L’anteprima del film infatti ha un fine benefico. Un film pensato per bambini andrà anche a beneficio loro attraverso i progetti di Medicinema. È il modo migliore per incarnare i nostri valori e la nostra terra. Grazie davvero per aver abbinato tutto questo alla Liguria”.

Luca si avvale della sceneggiatura di Jesse Andrews e Mike Jones e vede, tra i doppiatori, Alberto Vannini nei panni di Luca, Luca Tesei in quelli di Alberto, e Sara Ciocca a dare la voce a Giulia, la protagonista al femminile. Tra i doppiatori celebri figurano Ilaria Stagno, Fabio Volo, Luca Argentero, Marina Massironi, Saverio Raimondo, Orietta Berti, Luciana Littizzetto e Fabio Fazio. Ecco di seguito il trailer del film.

In uscita “Luca”, il nuovo film Disney-Pixar: è ambientato in Liguria. Il trailer
In uscita “Luca”, il nuovo film Disney-Pixar: è ambientato in Liguria. Il trailer


Finestre sull'arte
Se questo articolo ti è piaciuto o lo hai ritenuto interessante,
iscriviti alla nostra newsletter gratuita!
Niente spam, una sola uscita la domenica, più eventuali extra, per aggiornarti su tutte le nostre novità!

La tua lettura settimanale su tutto il mondo dell'arte

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER



Arte antica     Politica e beni culturali     Patrimonio     Musei     Arte contemporanea     Rinascimento     Seicento     Novecento     Cinquecento     Ottocento     Quattrocento     Toscana     Firenze     Barocco     Roma