La critica d'arte è morta? La parola agli esperti


La critica d’arte è morta? È se davvero è morta o sta per morire, quali sono le cause che hanno portato a tanto? Lo abbiamo chiesto a dieci esperti.

“Il giornalismo culturale è peggiorato, come inibito, paralizzato. Giustifica, fa apologia, diventa pubblicità. Come si fa a criticare su un giornale un autore che in un’intera pagina pubblicitaria dello stesso giornale viene definito ‘grande’ per il romanzo appena pubblicato?”. Sono parole del critico letterario Alfonso Berardinelli, rese durante un’intervista a Repubblica il 3 dicembre 2021. E sono parole che, seppur riferite al giornalismo culturale e, segnatamente, alla critica letteraria, si potrebbero applicare bene anche all’arte contemporanea e alla critica d’arte, altro ambito ritenuto da molti giunto al capolinea.

Dunque, la critica d’arte è morta? E se davvero la critica è agonizzante, quali sono le principali ragioni per cui si trova in questo stato? È una situazione che riguarda solo l’Italia? Chi è oggi il critico d’arte, ammesso che ancora ci sia chi fa questo mestiere? E soprattutto: la critica d’arte ha speranze di risorgere? Sono queste le domande che abbiamo rivolto agli esperti per il consueto dibattito che potrete leggere sul numero 13 di Finestre sull’Arte On Paper. Per abbonarsi (a soli 29,90 euro, prezzo per quattro numeri, da 176 pagine l’uno) o per acquistare la copia singola (9,90 euro) c’è tempo fino al 20 febbraio: cliccando su questo link trovate tutte le informazioni.

Il dibattito di questo numero è molto appassionante e troverete densi interventi di: Renato Barilli (Critico d’arte), Luca Bochicchio (Direttore Scientifico, Casa Museo Jorn, Albissola Marina), Federica Bueti (Critica d’arte, editrice e insegnante di Scrittura Creativa, Piet Zwart Institute, Rotterdam), Beatrice Buscaroli (Storica e critica dell’arte, docente di Arte Moderna e Contemporanea, Accademia di Belle arti di Bologna), Daniele Capra (Critico d’arte e curatore indipendente), Vittoria Coen (Critica d’arte), Marcella Manni (Fondatrice e direttrice di Metronom), Giancarlo Politi (Fondatore di Flash Art), Ludovico Pratesi (Critico d’arte e direttore di Spazio Taverna), Luca Zuccala (Vicedirettore di ArtsLife).

La critica d'arte è morta? La parola agli esperti
La critica d'arte è morta? La parola agli esperti


La consultazione di questo articolo è e rimarrà sempre gratuita. Se ti è piaciuto o lo hai ritenuto interessante, iscriviti alla nostra newsletter gratuita!
Niente spam, una sola uscita la domenica, più eventuali extra, per aggiornarti su tutte le nostre novità!

La tua lettura settimanale su tutto il mondo dell'arte

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER


Nasce un gioco di carte per far conoscere musei e opere d'arte a bambini e ragazzi
Nasce un gioco di carte per far conoscere musei e opere d'arte a bambini e ragazzi
Il sommario del numero 11 di Finestre sull'Arte on paper, tutto su arte e ambiente
Il sommario del numero 11 di Finestre sull'Arte on paper, tutto su arte e ambiente
Esce il libro Cronache dal mondo dell'arte 2020, un volume per ripercorrere un anno d'arte
Esce il libro Cronache dal mondo dell'arte 2020, un volume per ripercorrere un anno d'arte
A lezione di serenità da Marina Abramović: ecco il suo metodo per controllare le emozioni
A lezione di serenità da Marina Abramović: ecco il suo metodo per controllare le emozioni
Nasce #StopBanningArt, sito per raccogliere le censure di Facebook all'arte e aprire un dialogo
Nasce #StopBanningArt, sito per raccogliere le censure di Facebook all'arte e aprire un dialogo
Arte e Africa dal XV secolo a oggi: ecco il sommario del prossimo numero del nostro cartaceo
Arte e Africa dal XV secolo a oggi: ecco il sommario del prossimo numero del nostro cartaceo