A febbraio la XXXVI edizione di Modenantiquaria. Ci sarà anche un importante convegno


L’edizione numero 36 di Modenantiquaria, una delle principali fiere dell’antiquariato di eccellenza, si terrà dall’11 al 19 febbraio 2023 a Modena. Questa edizione ospiterà anche IV Convegno degli Antiquari “Antiquario futuro”, che arriva dopo quelli del 1997, del 2000 e del 2012.

Si terrà dall’11 al 19 febbraio 2023 a Modena l’edizione numero XXXVI di Modenantiquaria, la manifestazione internazionale dedicata all’alto antiquariato, che come di consueto occuperà gli spazi di ModenaFiere. L’obiettivo è quello di migliorare ulteriormente l’ottimo risultato dell’anno scorso, ovvero, come ha affermato il direttore Generale di ModenaFiere Marco Momoli, “un’edizione di vera eccellenza che ha portato a Modena molte delle migliori gallerie italiane e alcune ottime gallerie internazionali”. Modenantiquaria, patrocinata dall’Associazione Antiquari d’Italia e dalla Federazione Italiana Mercanti d’Arte (FIMA), è infatti una delle principali manifestazioni di riferimento per l’antiquariato d’eccellenza e negli anni si è imposta come punto d’incontro per collezionisti, appassionati e mercanti d’arte alla ricerca di capolavori. La mostra è una vetrina per molte delle più note e importanti gallerie del settore che spesso espongono opere anche inedite. La qualità ed il valore delle opere esposte, oltre che dal prestigio delle gallerie, viene ulteriormente garantito e certificato dal comitato di vetting, composto da storici dell’arte accreditati a livello internazionale che esamina tutti gli oggetti esposti prima dell’apertura della mostra.

"Parafrasando una celebre frase di Italo Calvino, un oggetto d’antiquariato non ha mai finito di dire quel che ha da dire", dice Pietro Cantore, Presidente degli Antiquari Modenesi e Tesoriere dell’Associazione Antiquari d’Italia. “Ecco perché sono convinto che il mercato dell’antiquariato e Modenantiquaria continueranno ad avere grande successo. Questa mostra è un’occasione importante per continuare il dialogo con i collezionisti, soprattutto quelli di nuova generazione”.

Inoltre, questa edizione ospiterà, il 13 e il 14 febbraio, anche il IV Convegno degli Antiquari “Antiquario futuro”, organizzato da FIMA. La FIMA è l’organizzazione aderente alla Confcommercio - Imprese per l’Italia che riunisce le Associazioni provinciali e regionali del mondo antiquario italiano: suo scopo è quello di difendere gli interessi del commercio dell’arte, dialogando con istituzioni e amministrazioni pubbliche e private al fine di affrontare e definire tematiche di carattere artistico, imprenditoriale, sociale ed economico a nome dell’intera categoria.

Il Convegno intende focalizzare l’attenzione sulla figura dell’antiquario italiano nel mercato dell’arte in Europa. Nei due giorni di lavoro, si approfondiranno le problematiche del settore legate al commercio delle opere antiche in Italia e in Europa per sensibilizzare le Istituzioni nei confronti di un riequilibrio della normativa nei paesi europei per garantire agli operatori medesime condizioni di mercato. Per chiarire il quadro d’insieme, saranno chiamati a prendere parte al convegno esponenti delle federazioni europee del settore. Il IV Convegno degli Antiquari è il seguito di quelli tenuti nel 1997 a Siena, nel 2000 a Bologna e nel 2012 a Milano.

Ancora, dopo il successo dello scorso anno, a Modenantiquaria il pubblico potrà ritrovare lo spazio dedicato alla scultura: SCULPTURA, Capolavori italiani dal XIII al XX secolo, consolida infatti l’obiettivo di diventare appuntamento di riferimento per collezionisti ed appassionati del settore. Quest’anno, grazie al sostegno dell’Associazione Antiquari d’Italia, il progetto presenterà una selezione più ampia e prestigiosa di opere, in uno scenario “emozionale e evocativo” (così in una nota) che accompagnerà il visitatore nel percorso e negli acquisti di pezzi unici.

In collaterale ritorna anche lo spazio Petra, che, in un contesto nuovo e scenografico di oltre 3000 metri quadrati, offre soluzioni di qualsiasi tipo, gusto e dimensione a chi vuole arredare, progettare, o ristrutturare un giardino, un casale oppure una seconda casa. Le più importanti gallerie offrono ai visitatori soluzioni personalizzate di exterior design tra opere, idee e materiali della migliore qualità.

Tanti le gallerie che esporranno le opere a Modenantiquaria già confermati alcuni nomi come Enrico Gallerie d’Arte, Secol-Art, Iotti Antichità, Galleria Romigioli, Copetti Antiquari, Antichità Giglio, Cantore Galleria Antiquaria, Fondantico di Tiziana Sassoli, Tornabuoni Arte, Butterfly Institute, Galleria Marletta, Studiolo di Stefano e Guido Cribiori, Mearini Fine Art, Caiati Old Masters, Mirco Cattai, 800/900 Art Studio, Antichità La Pieve, Antichità Giglio, Arcuti Fine Art, Galleria le Due Torri. Per tutte le informazioni è possibile visitare il sito di Modenantiquaria.

A febbraio la XXXVI edizione di Modenantiquaria. Ci sarà anche un importante convegno
A febbraio la XXXVI edizione di Modenantiquaria. Ci sarà anche un importante convegno


Finestre sull'arte
Se questo articolo ti è piaciuto o lo hai ritenuto interessante,
iscriviti alla nostra newsletter gratuita!
Niente spam, una sola uscita la domenica, più eventuali extra, per aggiornarti su tutte le nostre novità!

La tua lettura settimanale su tutto il mondo dell'arte

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER



MAGAZINE
primo numero
NUMERO 1

SFOGLIA ONLINE

MAR-APR-MAG 2019
secondo numero
NUMERO 2

SFOGLIA ONLINE

GIU-LUG-AGO 2019
terzo numero
NUMERO 3

SFOGLIA ONLINE

SET-OTT-NOV 2019
quarto numero
NUMERO 4

SFOGLIA ONLINE

DIC-GEN-FEB 2019/2020