Un'Artissima come non s'era mai vista: a Torino via alla più grande fiera d'arte contemporanea d'Italia


Apre domani al pubblico, e durerà fino al 5 novembre, l’edizione 2017 di Artissima: ecco le principali novità, le sezioni, e tutto quello che c’è da sapere.

206 gallerie da 31 paesi, oltre 5.000 collezionisti invitati, 20.000 metri quadrati di esposizione, oltre 2.000 opere di più di settecento artisti: sono solo alcuni dei numeri dell’edizione 2017 (la ventiquattresima) di Artissima, la più importante fiera d’arte contemporanea italiana, che apre i battenti al pubblico domani all’Oval Lingotto di Torino. Una tre giorni, dal 3 al 5 novembre, che esporrà il meglio dell’arte contemporanea, selezionato da un board curatoriale di eccezionale qualità, guidato da Ilaria Bonacossa.

Saranno in tutto sette le aree espositive, di cui quattro selezionate dal comitato delle gallerie della fiera. La Main section accoglierà le più importanti gallerie mondiali e le opere degli artisti più in vista sulla scena internazionale (95 gallerie di cui 46 straniere). La sezione New entries sarà invece dedicata alle gallerie emergenti: spazio a 13 gallerie, di cui 8 straniere. Torna anche per quest’anno la sezione Dialogue inaugurata nel 2016: è riservata a progetti specifici in cui opere di uno, due o tre artisti vengono messe in “dialogo” tra loro (33 gallerie di cui 26 straniere). È invece alla sesta presenza in fiera la sezione Editions and Publishing, inaugurata nel 2012: edizioni, stampe e multipli di artisti contemporanei in arrivo da 10 tra gallerie e librerie. Le rimanenti tre sezioni sono quelle curate dal board internazionale: Present Future, riservata ai talenti emergenti (20 artisti presentati da 23 gallerie di cui 17 straniere), Back to the future con la quale si riscopriranno i grandi maestri dell’arte contemporanea a partire dagli anni ’80 (27 artisti da 29 gallerie di cui 17 straniere), e la nuovissima sezione Disegni, che arriva per la prima volta ad Artissima proprio quest’anno.

Sono diverse infatti le novità di questa edizione. A cominciare, appunto, dalla sezione dedicata ai disegni, curata da Luís Silva e João Mourão della Kunsthalle Lissabon (e alla quale abbiamo dedicato un approfondimento con un’intervista ai due curatori, che potete leggere cliccando qua). Ancora, vedremo un nuovo progetto espositivo, il Deposito d’Arte Italiana Presente, dedicato all’arte italiana dal 1994 a oggi, e curato da Ilaria Bonacossa e Vittoria Martini (cliccando qui è possibile leggere il nostro approfondimento con intervista a Vittoria Martini). Poi, da non perdere il nuovo programma d’incontri "Piper. Learning at the discotheque", del quale abbiamo parlato (clic qui) con la curatrice Paola Nicolin. E inoltre: la piattaforma digitale (Artissima quest’anno trasforma il suo catalogo in una piattaforma digitale in costante aggiornamento, dove le gallerie possono caricare i loro contenuti), la #SocialRoom per consentire al pubblico di trovare diverse “ispiraizoni digitali”, il lounge serale After Artissima per espositori, vip e stampa.

Tra le altre iniziative si segnalano poi #ArtissimaLive, progetto digitale che attraverso i canali online e grazie al lavoro di una redazione “dal vivo” composta da riviste d’arte, blogger e siti web di settore darà puntuali informazioni al pubblico, i Walkie Talkies, conversazioni informali tra gli stand della fiera coordinate da Abaseh Mirvali, il programma di visite guidate Ypsilon St’Art Tour by Lancia che porterà il pubblico alla scoperta degli artisti in fiera, e ancora il Meeting Point by La Stampa, area riservata ad alcuni progetti culturali sulla contemporaneità, e l’UniCredit Art Advisory, consulenze gratuite rivolte ai collezionisti.

Finestre sull’Arte è in-kind media partner dell’evento: saremo ad Artissima per raccontari dal vivo, attraverso selezioni d’immagini, gli aspetti salienti dell’importante fiera d’arte contemporanea.

L’appuntamento è dunque all’Oval Lingotto di Torino, dal 3 al 5 novembre. Orario d’apertura tutti i giorni dalle 12 alle 20, biglietto intero 15 euro e ridotto 10 euro (per ragazzi dai 12 ai 18 anni, over 65, studenti universitari, militari e convenzionati). Gratuito per diversamente abili, amici del Castello di Rivoli, amici di Camera, MEF Friends, Amici Pinacoteca Agnelli, possessori Torino+Contemporary Card, bambini sotto i 12 anni. Per tutte le informazioni di carattere pratico, per il catalogo dell’esposizione, per approfondimenti sulle sezioni e aggiornamenti live è possibile accedere al sito www.artissima.it.

Immagine: Artissima, Internazionale d’arte contemporanea, Torino, 2016. © Perottino-Alfero-Tardito/ Artissima 2016

Un'Artissima come non s'era mai vista: a Torino via alla più grande fiera d'arte contemporanea d'Italia
Un'Artissima come non s'era mai vista: a Torino via alla più grande fiera d'arte contemporanea d'Italia


Se ti è piaciuto questo articolo abbonati a Finestre sull'Arte.
al prezzo di 12,00 euro all'anno avrai accesso illimitato agli articoli pubblicati sul sito di Finestre sull'Arte e ci aiuterai a crescere e a mantenere la nostra informazione libera e indipendente.
ABBONATI A
FINESTRE SULL'ARTE



Arte antica     Politica e beni culturali     Patrimonio     Musei     Arte contemporanea     Rinascimento     Seicento     Ottocento     Novecento     Cinquecento     Firenze     Quattrocento     Barocco     Genova     Roma    

NEWSLETTER