Assisi, per Natale videoproiezioni degli affreschi di Giotto sulla facciata della Basilica


Ad Assisi per le festività natalizie saranno proiettati gli affreschi di Giotto sulla facciata della Basilica di San Francesco.

Affreschi di Giotto proiettati sulla facciata della basilica di San Francesco: è questa l’idea di Assisi per queste festività di Natale, a partire dal 6 dicembre. Le videoproiezioni interesseranno anche la cattedrale di San Rufino, e inoltre, sempre davanti alla basilica, verrà posta la statua di un’infermiera per omaggiare gli operatori sanitari che si sono spesi durante l’emergenza sanitaria.

Il progetto s’intitola Il Natale di Francesco e sarà disponibile anche attraverso un sito web e una app con cui chiunque si potrà collegare ad Assisi per vedere la Natività di Giotto proiettata sulla facciata della basilica. Sarà un modo diverso di allestire il presepe (nella piazza ci saranno anche delle statue). Sulla facciata della Cattedrale sarà invece proiettata l’Annunciazione, e gli altri monumenti della città (la basilica di Santa Chiara, le due rocche, il Monte Frumentario, la Torre Civica) saranno illuminate con giochi di luce. E poi ancora, ogni sera, dalle 17 alle 22, ogni 30 minuti la Natività di Giotto sarà spenta e al suo posto verrà proposto uno spettacolo di videomapping che permetterà agli spettatori di vedere l’interno della basilica.

“Una scelta per un’economia più sostenibile”, ha dichiarato padre Enzo Fortunato, direttore della sala stampa del Sacro Convento di Assisi, “e a misura d’uomo coerente con il Manifesto di Assisi e con il messaggio della Laudato Si’, come ha ricordato anche Ermete Realacci, della Fondazione Symbola. Erano presenti tra gli altri: l’Amministratore Delegato di Enel, Francesco Starace, l’architetto Mario Cucinella, che ha curato la direzione artistica, il sindaco di Assisi, Stefania Proietti, e il coordinatore del progetto, Alessio Antonielli. Un Natale speciale che rivivrà lo spirito francescano proprio nel Presepe inventato dal Santo di Assisi con video proiezioni multimediali, sulle facciate della Basilica Superiore di San Francesco e della Cattedrale di San Rufino, video mapping e giochi di luci nelle strade della città. Oltre a far rivivere gli affreschi di Giotto, nel Presepe abbiamo scelto di inserire la statua a grandezza naturale di una infermiera, non solo per omaggiare il lavoro degli operatori sanitari durante la pandemia, ma anche per dire: ‘Insieme. Perché nessuno si salva da solo’, come ricorda Papa Francesco”.

Assisi, per Natale videoproiezioni degli affreschi di Giotto sulla facciata della Basilica
Assisi, per Natale videoproiezioni degli affreschi di Giotto sulla facciata della Basilica


Se ti è piaciuto questo articolo abbonati a Finestre sull'Arte.
al prezzo di 12,00 euro all'anno avrai accesso illimitato agli articoli pubblicati sul sito di Finestre sull'Arte e ci aiuterai a crescere e a mantenere la nostra informazione libera e indipendente.
ABBONATI A
FINESTRE SULL'ARTE



Arte antica     Politica e beni culturali     Patrimonio     Musei     Arte contemporanea     Rinascimento     Seicento     Novecento     Cinquecento     Ottocento     Quattrocento     Firenze     Barocco     Toscana     Roma