Esclusivo concerto di Giovanni Sollima in occasione di Magister Canova


Domenica 2 settembre 2018 si terrà alla Scuola Grande della Misericordia di Venezia l’esclusivo concerto di Giovanni Sollima in occasione di Magister Canova.

Domenica 2 settembre 2018 alle ore 21 presso la Scuola Grande della Misericordia di Venezia si terrà l’esclusivo concerto di Giovanni Sollima (Palermo, 1962) che rientra nell’ambito di Magister Canova, prima mostra multimediale dedicata ad Antonio Canova.

In occasione di Magister Canova, Sollima ha composto un racconto musicale che si fonde con la narrazione dei curatori scientifici della mostra: l’interpretazione di quest’ultima spetta ad Adriano Giannini.
La musica composta dall’artista è stata ispirata dalle immagini e dal racconto su Canova.

Giovanni Sollima ha dichiarato: “Il violoncello è fisicità, è forma, struttura sinuosa che diviene un tutt’uno con chi lo suona. Sono stato felice di accostarmi a Canova e alla sua classicità intensa e apollinea. Il concerto ”Il suono scolpito“ sarà l’occasione per sviluppare dal vivo le musiche che ho composto per Magister Canova, lasciandole libere di interagire nel bellissimo spazio circostante. Insieme ai brani composti per la mostra, suonerò anche brani di autori vicini all’epoca di Canova e Luigi Boccherini”.

Il concerto si svolgerà negli spazi al pianterreno della Scuola Grande della Misericordia che accolgono la monumentale installazione di Fabrizio Plessi, da cui inizia il percorso della mostra.

Per la prevendita online dei biglietti: www.magister.art

 

Esclusivo concerto di Giovanni Sollima in occasione di Magister Canova
Esclusivo concerto di Giovanni Sollima in occasione di Magister Canova


Se ti è piaciuto questo articolo abbonati a Finestre sull'Arte.
al prezzo di 12,00 euro all'anno avrai accesso illimitato agli articoli pubblicati sul sito di Finestre sull'Arte e ci aiuterai a crescere e a mantenere la nostra informazione libera e indipendente.
ABBONATI A
FINESTRE SULL'ARTE



Arte antica     Politica e beni culturali     Patrimonio     Musei     Arte contemporanea     Rinascimento     Seicento     Ottocento     Novecento     Cinquecento     Firenze     Quattrocento     Barocco     Genova     Roma    

NEWSLETTER