#libreriepersepulveda: il 4 maggio tutte le librerie celebrano lo scrittore da poco scomparso


Portici di carta ha lanciato l’iniziativa #libreriepersepulveda rivolta a tutte le librerie d’Italia.

"Una vetrina dedicata, una lettura, una fotografia, ricordi personali, un aneddoto, una canzone, una firma su un suo libro da mostrare per ricordare e celebrare Luis Sepúlveda", amato scrittore recentemente scomparso a causa del Coronavirus: l’idea rivolta a tutti i librai è partita da Portici di carta, in collaborazione con COLTI – Consorzio Librerie Torinesi Indipendenti, Biblioteche civiche torinesi e Assemblea Teatro.

Dove possibile, nel pieno rispetto delle norme di distanziamento fisico e di sicurezza previste, anche i lettori sono invitati a unirsi a questo omaggio collettivo. “I libri di Sepúlveda hanno accompagnato e cresciuto più generazioni, insegnandoci l’importanza della libertà e alimentando la nostra capacità di sognare. Molti insegnanti in questi giorni, ad esempio, hanno consigliato ai propri studenti di leggere i suoi libri. Ci pare un bel segnale e un buon viatico” si legge nel testo dell’appello rivolto ai librai. 

Molte librerie hanno già potuto aprire il 14 aprile, altre riapriranno il 4 maggio: l’iniziativa è quindi prevista per il giorno in cui tutte le librerie potranno riaprire, "nella speranza che piano piano le librerie tornino a essere ciò per cui sono nate: luoghi di connessione e di aggregazione culturale e sociale, e di riferimento per i propri territori. 

Hashtag ufficiale dell’iniziativa è #libreriepersepulveda.  

 

#libreriepersepulveda: il 4 maggio tutte le librerie celebrano lo scrittore da poco scomparso
#libreriepersepulveda: il 4 maggio tutte le librerie celebrano lo scrittore da poco scomparso


Finestre sull'arte
Se questo articolo ti è piaciuto o lo hai ritenuto interessante,
iscriviti alla nostra newsletter gratuita!
Niente spam, una sola uscita la domenica, più eventuali extra, per aggiornarti su tutte le nostre novità!

La tua lettura settimanale su tutto il mondo dell'arte

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER



Arte antica     Politica e beni culturali     Patrimonio     Musei     Arte contemporanea     Rinascimento     Seicento     Novecento     Cinquecento     Ottocento     Quattrocento     Toscana     Firenze     Barocco     Roma