In primavera arriva Lunigiana Land Art, nuovo festival dedicato all'arte


In primavera partirà la prima edizione di Lunigiana Land Art, un festival di produzione artistica che si terrà nei borghi della Lunigiana. Previste diverse azioni, tra cui anche installazioni site-specific.

Si terrà tra marzo e giugno 2022 il progetto Lunigiana Land Art, un festival di produzione artistica diffuso tra dodici comuni della Lunigiana, ovvero Mulazzo (comune capofila), Bagnone, Casola in Lunigiana, Comano, Filattiera, Fosdinovo, Licciana Nardi, Podenzana, Pontremoli, Tresana, Villafranca in Lunigiana e Zeri, tutti in provincia di Massa-Carrara. Il progetto si propone l’obiettivo di promuovere il territorio attraverso un agire corale e culturale, con un programma che partirà a marzo culminerà in un evento finale dal 30 giugno al 3 luglio. Il progetto ha vinto il bando Borghi in Festival promosso dalla Direzione Generale Creatività Contemporanea del Ministero della Cultura: siono stati selezionati otto progetti su oltre 600 proposte.

La partenza è demandata a un progetto di residenze d’artista: sei artisti selezionati tramite una open call verranno infatti invitati a risiedere nel territorio per realizzare un’installazione site-specific e un lavoro da promuovere on line oltre che nell’evento conclusivo. Alla open call sarà dedicato un evento on line il 23 gennaio, alle ore 21 (registrazioni al sito del progetto). Il progetto porterà i sei autori a lavorare in dialogo con l’ambiente e con le comunità che lo abitano: verranno sviluppati percorsi focalizzati su conoscenza, natura, comunità, musica, ideati per guidare i visitatori a una fruizione lenta dei luoghi, che potranno vedere le opere create in situ nel contesto di una narrazione articolata.

Le candidature per la call sono aperte dal 17 gennaio al 21 febbraio: verranno valutate da un comitato scientifico composto da Chiara Agradi (Fondation Cartier pour l’art contemporain, Parigi), Nicolas Ballario (Critico d’arte e curatore), Matteo Balduzzi (Museo Fotografia Contemporanea, Cinisello Balsamo, Milano), Elisa Medde (FOAM Amsterdam) e coordinato da Spazi Fotografici e Matèria, ideatori e curatori del programma On-Site. Oltre alle sei residenze d’artista in sei comuni partner, il programma è arricchito da sei workshop di produzione, con autori di rilievo come Mario Cresci e Jacopo Benassi nei restanti sei comuni della Lunigiana.

Il programma di Lunigiana Land Art sarà disponibile a partire dal febbraio sul sito www.lunigianalandart.it in tutte le sue azioni, tra cui la campagna di ritratti e video a cura di Stefano Azario, due performance teatrali (di comunità e itinerante nella natura), intrattenimento musicale e alcuni speciali dedicati ai più piccoli, oltre le visite guidate ed esperienze sul territorio a cura di Sigeric. La Direzione Artistica del progetto, curato dall’architetto Angela Tanania e Francesca Fontana di Spazi Fotografici, ha già raggiunto un primo risultato importante nel numeroso partenariato: ben 41 i soggetti che partecipano, di cui 12 comuni, con il co-finanziamento della Fondazione Cassa di Risparmio di Carrara.

“Siamo molto soddisfatti che la nostra proposta abbia conquistato la selezione dell’avviso pubblico Borghi in Festival, promosso dalla Direzione Generale Creatività Contemporanea del Ministero della Cultura”, dichiara il sindaco di Mulazzo, Claudio Novoa. “Il nostro è un territorio unico nel suo genere e merita di essere valorizzato. Siamo certi che Lunigiana Land Art saprà sottolinearne la spiccata vocazione artistica che da secoli lo caratterizza, unitamente alla qualità paesaggistica dell’area, riconosciuta Riserva MaB Unesco Appennino Tosco-Emiliano e caratterizzata da un armonioso rapporto tra uomo e natura”.

“Essere scelti tra gli otto progetti vincitori su oltre 600 proposte di partecipazione mi sembra un grande risultato, che sottolinea il valore di un’area straordinaria”, afferma il presidente della Regione Toscana, Eugenio Giani. “L’avviso, promosso dalla Direzione Generale Creatività Contemporanea del Ministero della Cultura indetto per il finanziamento di attività culturali per la rigenerazione urbana, culturale ed economico-sociale dei piccoli Comuni d’Italia premia un progetto ambizioso, che promuove la riscoperta lenta dei territori attraverso le espressioni artistiche e culturali, una modalità di cui la nostra regione è naturalmente capofila. Questo ulteriore riconoscimento ufficiale ci rende particolarmente orgogliosi”.

In primavera arriva Lunigiana Land Art, nuovo festival dedicato all'arte
In primavera arriva Lunigiana Land Art, nuovo festival dedicato all'arte


Se ti è piaciuto questo articolo
abbonati al magazine di Finestre sull'Arte.
176 pagine da sfogliare, leggere, sottolineare e collezionare.
176 pagine di articoli ed approfondimenti inediti ed esclusivi.
Lo riceverai direttamente a casa tua. Non lo troverai in edicola!

176 pagine, 4 numeri all'anno, al prezzo di 29,90 €

ABBONATI A
FINESTRE SULL'ARTE


Notte delle muse a Locri: sarà esposto il Sarcofago delle Muse di epoca romana
Notte delle muse a Locri: sarà esposto il Sarcofago delle Muse di epoca romana
Da stasera il Tintoretto narrato da Stefano Accorsi è al cinema. “Un ribelle a Venezia” firmato Sky Arte proiettato in 360 sale
Da stasera il Tintoretto narrato da Stefano Accorsi è al cinema. “Un ribelle a Venezia” firmato Sky Arte proiettato in 360 sale
Videoproiezioni sul Ponte di Rialto raccontano i 1600 anni della fondazione di Venezia
Videoproiezioni sul Ponte di Rialto raccontano i 1600 anni della fondazione di Venezia
Un enorme drago atterra a Place Vendôme a Parigi: è il Flying Dragon di Alexander Calder
Un enorme drago atterra a Place Vendôme a Parigi: è il Flying Dragon di Alexander Calder
La Quadriennale d'Arte si prepara all'apertura del prossimo ottobre
La Quadriennale d'Arte si prepara all'apertura del prossimo ottobre
Bologna, quest'anno Arte Fiera si trasforma in digitale e diventa PLAYLIST
Bologna, quest'anno Arte Fiera si trasforma in digitale e diventa PLAYLIST