Presentata l'edizione 2022 di Artissima. Per la prima volta patrocinata dal Ministero della Cultura


Si terrà dal 4 al 6 novembre l’edizione 2022 di Artissima, fiera d’arte contemporanea. Per la prima volta in ventotto anni sarà patrocinata dal Ministero della Cultura.

È stata presentata l’edizione 2022 di Artissima, la fiera d’arte contemporanea di Torino che giunge quest’anno al capitolo numero ventinove della sua storia. Artissima quest’anno sarà diretta per la prima volta da Luigi Fassi e si terrà da venerdì 4 a domenica 6 novembre 2022 all’Oval di Torino, con la partecipazione di 174 gallerie italiane e internazionali di cui 35 progetti monografici. Le gallerie di Artissima 2022 provengono da 28 Paesi e 4 continenti.

L’organizzazione di Artissima è curata da Artissima srl, società della Fondazione Torino Musei, costituita nel 2008 per gestire i rapporti artistici e commerciali della fiera. Il marchio di Artissima appartiene a Città di Torino, Regione Piemonte e Città Metropolitana di Torino. La ventinovesima edizione di Artissima, per la prima volta patrocinata dal Ministero della Cultura, viene realizzata attraverso il sostegno dei tre Enti proprietari del marchio, congiuntamente a Fondazione CRT, Fondazione per l’Arte Moderna e Contemporanea CRT, Fondazione Compagnia di San Paolo e Camera di commercio di Torino.

Il tema scelto per l’edizione di Artissima 2022 è Transformative Experience, concetto elaborato dalla filosofa americana L. A. Paul (docente di Filosofia e Scienze Cognitive alla Yale University) nell’omonimo saggio pubblicato nel 2014 dalla Oxford University Press. Secondo Paul, un’esperienza trasformativa è capace di modificare radicalmente la persona che la vive, mettendone in crisi le aspettative prefigurate razionalmente e aprendo prospettive verso l’ignoto. “Il mondo dell’arte”, spiega Luigi Fassi, “nel suo insieme ha visto in questi ultimi anni cambiare le proprie regole, le modalità di scambio e di interazione informativa tra operatori e appassionati, navigando verso molteplici orizzonti di trasformazione. È tuttavia rimasta più che mai viva e bruciante l’urgenza di incontro e di relazione immediata, dettata dalla volontà di conoscere e vivere in tempo reale l’esperienza dell’arte e di continuare ad apprendere quanto di nuovo sta emergendo sulla scena presente. Proprio il tema di come tutti noi viviamo nelle nostre vite l’insorgenza di esperienze trasformative è l’ispirazione centrale dell’edizione di Artissima 2022. Un’esperienza trasformativa è quella che apre nuovi orizzonti ai nostri sensi, ai nostri pensieri e alle nostre emozioni, sino a poterci cambiare in profondità come persone. La filosofa contemporanea americana Laurie Anne Paul nel suo libro Transformative Experience sostiene che le esperienze personalmente trasformative sono quelle che non possiamo in alcun modo anticipare o prefigurare razionalmente, perché nulla può sostituirne il vivo manifestarsi come rivelazione di un territorio a noi ancora sconosciuto”.

Saranno in tutto sette le sezioni di Artissima 2022: quattro sono selezionate dal comitato delle gallerie della fiera, ovvero la Main Section che raccoglie una selezione delle gallerie più rappresentative del panorama artistico mondiale (quest’anno ne sono state scelte 100 di cui 49 straniere), New Entries, sezione riservata alle gallerie emergenti sulla scena internazionale (15 gallerie di cui 13 straniere), Monologue/Dialogue (riservata alle gallerie emergenti e/o con un approccio sperimentale che intendono presentare uno stand monografico o un dialogo tra i lavori di 2 artisti, con 27 gallerie di cui 14 straniere), Art Spaces & Editions ospita gallerie specializzate in edizioni e multipli di artisti, librerie, project space e spazi no profit (9 espositori). Tre sono le sezioni curate da board internazionali di curatori: Disegni, Present Future e Back to the Future.

Quest’anno le tre sezioni curate della fiera (Disegni, Present Future e Back to the Future ) tornano in presenza nel padiglione fieristico con stand monografici. Rinnovati anche i team curatoriali: Irina Zucca Alessandrelli, curatrice della Collezione Ramo, Milano, per Disegni; Saim Demircan, curatore indipendente e scrittore, Torino e Maurin Dietrich, direttrice del Kunstverein München, Monaco, per Present Future; Anna Gritz, direttrice del Haus am Waldsee di Berlino, e Balthazar Lovay, curatore indipendente di Ginevra, per Back to the Future. Le sezioni curate vivranno non solo in presenza ma anche sulla piattaforma digitale Artissima Voice Over realizzata grazie al sostegno di Fondazione Compagnia di San Paolo. Artissima Voice Over è uno spazio cross-mediale che offre una panoramica approfondita del lavoro di tutti gli attori coinvolti in ciascun progetto: la galleria, l’artista, i curatori. Alcuni dei contenuti della piattaforma (video, interviste e podcast) sono prodotti direttamente dalle gallerie e dagli artisti, mentre altri vedono la curatela editoriale dell’art project Treti Galaxie, composto da Matteo Mottin e Ramona Ponzini, con il contributo della casa di produzione video Like Usual in collaborazione con FIONDA.

Tornano anche i premi: Artissima organizza, in collaborazione con aziende partner, quattro premi per artisti e gallerie, ovvero il Premio illy Present Future, il Premio FPT for Sustainable Art, il Premio VANNI occhiali #artistroom e il Premio Tosetti Value per la fotografia. A questi si aggiungono due riconoscimenti a memoria di figure di spicco del mondo dell’arte: il Matteo Viglietta Award, promosso dalla Collezione La Gaia e il Carol Rama Award, promosso dalla Fondazione Sardi per l’Arte; e quattro supporti ad artisti e gallerie promossi dalle fondazioni e istituzioni che hanno confermato o iniziato il rapporto con la fiera: OGR Award di Fondazione per l’Arte Moderna e Contemporanea CRT, “ad occhi chiusi…” della Fondazione Merz, ISOLA SICILIA 2022 di Fondazione Oelle e il Premio Ettore e Ines Fico del MEF Museo Ettore Fico di Torino. Tutti gli artisti vincitori saranno selezionati da giurie internazionali.

Per tutte le informazioni sulla fiera è possibile visitare il sito di Artissima.

Presentata l'edizione 2022 di Artissima. Per la prima volta patrocinata dal Ministero della Cultura
Presentata l'edizione 2022 di Artissima. Per la prima volta patrocinata dal Ministero della Cultura


Se ti è piaciuto questo articolo
abbonati al magazine di Finestre sull'Arte.
176 pagine da sfogliare, leggere, sottolineare e collezionare.
176 pagine di articoli ed approfondimenti inediti ed esclusivi.
Lo riceverai direttamente a casa tua. Non lo troverai in edicola!

176 pagine, 4 numeri all'anno, al prezzo di 29,90 €

ABBONATI A
FINESTRE SULL'ARTE