A Roma le Terme di Caracalla diventano “set” della Divina Commedia


Roma, fino al 2 settembre la Commedia di Dante è protagonista alle Terme di Caracalla grazie a un ciclo di letture critiche del poema dantesco.

La Soprintendenza Speciale di Roma dà vita a un’iniziativa che fonde storia e letteratura, accogliendo fino al 2 settembre La Commedia di Dante alle Terme di Caracalla. La voce di Franco Ricordi, interprete di una lettura critica dell’opera dantesca, sarà il filo conduttore attraverso i canti scelti dell’Inferno, del Purgatorio e del Paradiso nella scenografia delle Terme di Caracalla.

Come spiega Ricordi: “Dante è per noi quello che Virgilio fu per lui: una vera ancora di salvezza, in modo particolare in questa situazione di grande smarrimento in cui ci troviamo, soprattutto nell’ambito della Cultura, del pensiero e delle arti dal vivo”.

Tutti i lunedì, martedì e mercoledì dal 20 luglio al 2 settembre alle ore 21 le Terme di Caracalla, illuminate per l’occasione, saranno così di volta in volta lo scenario dell’Inferno, del Purgatorio e del Paradiso.

Tutti gli eventi sono ad ingresso gratuito, fino ad esaurimento posti, con prenotazione obbligatoria su www.coopculture.it (diritti di prenotazione 2 €). Nel rispetto delle misure di sicurezza anti-Covid è necessario indossare le mascherine.

A Roma le Terme di Caracalla diventano “set” della Divina Commedia
A Roma le Terme di Caracalla diventano “set” della Divina Commedia


Finestre sull'arte
Se questo articolo ti è piaciuto o lo hai ritenuto interessante,
iscriviti alla nostra newsletter gratuita!
Niente spam, una sola uscita la domenica, più eventuali extra, per aggiornarti su tutte le nostre novità!

La tua lettura settimanale su tutto il mondo dell'arte

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER



Arte antica     Politica e beni culturali     Patrimonio     Musei     Arte contemporanea     Rinascimento     Seicento     Novecento     Cinquecento     Ottocento     Quattrocento     Toscana     Barocco     Firenze     Frammenti