A San Marino comincia un festival culturale dedicato alla gentilezza


Siccome al mondo c’è bisogno di gentilezza, la Repubblica di San Marino dedica un festival culturale a questo tema: si terrà dal 6 all’8 agosto il primo San Marino Festival Gentile.

Un inedito festival culturale dedicato alla gentilezza: l’idea (ottima, perché c’è sempre più bisogno di gentilezza al mondo) si concretizzerà dal 6 all’8 agosto nella Repubblica di San Marino, dove prenderà il via il San Marino Festival Gentile, con salotti, incontri, attività esperienziali e proposte d’arte e spettacolo. Per la serata inaugurale sono previsti ospiti d’eccezione: di ritorno da Tokyo, saranno infatti presenti le medaglie olimpiche sammarinesi nel tiro a volo Alessandra Perilli e Gian Marco Berti, che hanno conquistato le prime medaglie nella storia di San Marino alle Olimpiadi.

Il via è fissato per venerdì 6 agosto alle ore 18 a Porta San Francesco per una Parata Gentile di tamburini e sbandieratori storici che inviteranno pubblico e curiosi, cittadini e turisti ad affacciarsi e prendere posto in Cava dei balestrieri, sede dei salotti tematici della kermesse. Qui aprono i saluti istituzionali dell’autore bestseller Daniel Lumera, direttore scientifico del festival e promotore del movimento Italia Gentile, dell’avvocato Maria Selva, presidente dell’Associazione UnonellUno organizzatrice della manifestazione, e dell’attivista, conduttrice e attrice Rosita Celentano, madrina di questa edizione. Quindi un breve intervento di Gianfranco Antonio Vento, Amministratore Delegato della Cassa di Risparmio della Repubblica di San Marino S.p.A., Main Sponsor del Festival, offrirà una panoramica sul tema “Banche, territorio e finanza di impatto”. Seguirà la partecipazione di Perilli e Berti che saluteranno il pubblico fresche dell’esperienza a Tokyo. Infine, le conclusioni di Filiberto Felici, Presidente della Federazione Sammarinese Sport Speciali, doneranno una riflessione sul tema gentilezza e inclusione.

Il programma di San Marino Festival Gentile, diffuso tra la Cava dei balestrieri, il giardino dell’antico Monastero di Santa Chiara, il Teatro Titano, la Galleria della Cassa di Risparmio, il Cantone della funivia, la Piazzetta del Titano e il Giardino dei Liburni, presenta proposte tutte gratuite dedicate a declinare il valore della Gentilezza in incontri con ospiti internazionali, appuntamenti d’arte e spettacolo e momenti esperienziali rivolti a tutte le età. Le tematiche abbracciate dalla manifestazione vanno a toccare vari settori della cultura e del sociale, affrontando i temi più urgenti e attuali, dalla politica all’economia, dall’ambiente al mondo animale, dalla scienza all’alimentazione, dalla filosofia alla comunicazione, dalla moda all’educazione, dall’impresa alla giustizia, dalla salute alla spiritualità, dall’arte allo spettacolo.

Questa prima edizione di San Marino Festival Gentile porta il sottotitolo CHANGE! Costruire il cambiamento, a sottolineare come la gentilezza e i valori ad essa collegati, quali felicità, ottimismo, perdono, gratitudine, empatia, inclusione, per citarne solo alcuni, siano reali motori di cambiamento capaci di generare un significativo impatto sociale, a partire da comprovate evidenze scientifiche. Il palinsesto invita, quindi, a partecipare ai “salotti” tematici, proposti dal venerdì alla domenica. E poi, incontri culturali, attività esperienziali rivolte agli adulti e proposte dedicate a bambini e ragazzi, tenuti da professionisti e specialisti della propria disciplina, si susseguono dalla mattina presto fino al tardo pomeriggio sia del sabato che della domenica, così da regalare al pubblico la possibilità di toccare con mano i benefici di buone pratiche che vanno dal movimento, alla musica, all’alimentazione, al contatto con la natura. Completano, infine, proposte artistiche e culturali, come la mostra Isabella Mandelli. Il mondo gentile dei Barabubbles, visitabile per tutta la durata della manifestazione e fino al 1° settembre presso la Galleria della Cassa di Risparmio, e lo spettacolo di balletto con protagonista la compagnia Les Italiens de l’Opéra de Paris, in cui la grande danza celebra la gentilezza con i primi ballerini e i solisti italiani dell’Opéra di Parigi che domenica sera al Teatro Titano chiuderà la manifestazione.

Entrando nel vivo del programma, venerdì 6 agosto prende il via alle ore 19 il primo dei “salotti” moderati da Rosita Celentano e Daniel Lumera, dal titolo L’ambiente interiore: un nuovo modo di essere umani che vede in dialogo lo storyteller Mick Odelli, l’esperta di feng shui Paola Neglia, i filosofi Maura Gancitano e Andrea Colamedici, lo scrittore Stefano Bettera e il manager culturale sammarinese Paolo Rondelli. Segue alle 21 una riflessione su La moda sostenibile con il regista Thomas Torelli, l’imprenditore Matteo Ward, la docente universitaria Dafne Chanaz (in collegamento) e l’attivista membro di Fridays for Future - Mantova Sofia Pasotto.

Sabato 7 agosto sveglia all’alba per iniziare la giornata con una serie di attività esperienziali: appuntamento quindi al Cantone della funivia alle 5:15 per il Saluto al Sole e rilassamento con Sabrina Rossi, cui segue alle 7 la lezione di Ananda Yoga. Alle 8 nel giardino dell’antico Monastero di Santa Chiara (ingresso da Via Eugippo), oggi sede dell’Università, il programma prosegue con Attivazioni bioenergetiche e meditazione guidate da Valeria Pompili, quindi alle 10 al Teatro Titano (in Piazza Sant’Agata 5) si possono seguire le lezioni tra movimento e vibrazioni sonore di Movenze al Femminile e alle 11 Danza Gentile con la ballerina e Ambasciatrice di Italia Gentile Beatrice Carbone. Al Giardino dei Liburni, dalle ore 10 alle 12, per i bambini dai 6 ai 10 anni e poi dalle ore 16 alle 17:30 per i ragazzi dagli 11 ai 14 anni la counselor e formatrice Valeria Pompili, responsabile dell’area educativa dell’Associazione My Life Design Onlus, propone un Educational Lab, spazio in cui fare esperienza di se stessi nella consapevolezza di sé e dell’altro, incentrandosi sull’ascolto, l’immaginazione e la creatività, attraverso il metodo My Life Design ideato da Daniel Lumera. Il pomeriggio è all’insegna degli eventi speciali con ritrovo alle ore 15 alla Galleria della Cassa di Risparmio per incontrare la manager e artista eco-sociale Isabella Mandelli e farsi accompagnare in speciali visite guidate alla mostra Il mondo gentile dei Barabubbles.

Alle 16 verrà presentato il “Gelato Gentile” firmato da Eugenio Morrone, campione del mondo in carica di gelateria, che, intervistato da Rosita Celentano, racconterà la sua speciale creazione all’insegna del benessere e dell’alta qualità. Quindi, per restare in tema alimentazione, alle 17 al Caffè del Titano la dottoressa sammarinese Simona Casadei, oncologa nutrizionista, presenta al pubblico il suo ultimo libro Live love eat!. Alle ore 18 riprendono i salotti in Cava dei balestrieri con il dialogo che vede protagonista il medico ed epidemiologo di fama nazionale Franco Berrino, fondatore dell’associazione La Grande Via, per approfondire Cos’è l’Alimentazione gentile?. Segue alle ore 19 Mondo Animale, confronto sulla ricchezza relazionale e la salvaguardia del regno animale, dalla terra al mare, insieme ad Andrea Morello, al fondatore del Santuario Capra Libera Tutti Massimo Manni (in collegamento) e al fondatore di Dog’s Soul Giuseppe Luscia. Il sabato si conclude alle ore 21 con un viaggio nel tema Della Musica e Dell’Equilibrio, tra parole, silenzi, gesti e suoni con Tricarico, Andrea Loreni, Emiliano Toso, Beatrice Carbone e la violinista Francesca Bing.

La programmazione di domenica 8 agosto prende il via alle 7 con la lezione di Ashtanga Yoga tenuta da Ilaria Zetti al Cantone della funivia, cui seguono alle 8 Attivazioni bioenergetiche e meditazione guidate da Valeria Pompili sempre nel giardino dell’antico Monastero di Santa Chiara. Nella mattinata, a Verucchio (Rimini), si terrà un evento off del Festival: un “esercizio di silenzio e solitudine condivisa” dal titolo In cammino con Dante di e con l’attore Silvio Castiglioni, con partenza alle ore 10 dal Convento di Santa Croce a Villa Verucchio e arrivo intorno alle 12 alla Rocca Malatestiana di Verucchio per il ristoro nella Sala delle Feste (per questa attività è richiesto un contributo di € 15 da versare direttamente agli organizzatori, per info e prenotazione obbligatoria tel. 0541-670280 e roccaverucchio@atlantide.net). Al Giardino dei Liburni si rinnova anche domenica dalle ore 10 alle 12 per i bambini dai 6 ai 10 anni e poi dalle ore 16 alle 17:30 per i ragazzi dagli 11 ai 14 anni la proposta dell’Educational Lab con Valeria Pompili.

Il pomeriggio riprende alle 14:30 con un “Bagno Sonoro con le Campane Tibetane” tenuto da Mariano Minolfo nel giardino del Monastero di Santa Chiara, cui segue sempre nella stessa cornice alle 15:30 la lezione di Danza Gentile seguita alle 16:30 dall’esperienza delle Movenze al Femminile, entrambe guidate da Beatrice Carbone. Alle ore 17:30 si torna quindi in Cava dei balestrieri per i salotti con Daniel Lumera che aprono con Le Parole gentili della Politica insieme a Gian Antonio Stella (in collegamento), Giovanna Melandri e all’attore Fabrizio Raggi. Segue alle 18.30 l’approfondimento scientifico Lo dice la Scienza con Immaculata De Vivo (in collegamento), Giacomo Rizzolatti e il giornalista sammarinese Sergio Barducci. Conclude gli incontri, alle 19:30, una riflessione su La nuova Leadership gentile con la giornalista e senatrice Francesca Scopelliti, la presidente di SIT Group Neni Rossini, Isabella Mandelli, Valeria Pompili e l’avvocato Maria Selva, promotrice del Festival. Il gran finale del San Marino Festival Gentile è atteso al Teatro Titano alle ore 21 con lo spettacolo di balletto della compagnia Les Italiens de l’Opéra de Paris, dove tra variazioni e pas de deux del grande repertorio classico e coreografie contemporanee si potrà vivere l’emozione della gentilezza che si fa musica e bellezza nel movimento.

In occasione del balletto, il Foyer del teatro espone una selezione di acquerelli di diversi formati che l’artista Isabella Mandelli ha scelto di donare per una speciale asta di beneficenza a favore dell’Associazione My Life Design Onlus per sostenere il movimento Italia Gentile. Chiunque voglia aggiudicarsi una o più fra le dieci opere esposte non dovrà far altro che inviare un’e-mail con la propria offerta a partire dalle ore 21 e fino alle 23.30 a info@sanmarinofestivalgentile.com indicando il proprio nome e cognome, i contatti diretti e il numero di lotto di riferimento. L’aggiudicatario verrà, quindi, contattato tramite e-mail per completare la donazione.

San Marino Festival Gentile è organizzato dall’Associazione UnonellUno e promosso in collaborazione con il movimento Italia Gentile, progetto dell’Associazione My Life Design ONLUS, con il patrocinio delle Segreterie di Stato per l’Industria, l’Artigianato e il Commercio, l’Istruzione e la Cultura, la Sanità e Sicurezza Sociale, il Turismo della Repubblica di San Marino e il contributo dei Main Sponsor Cassa di Risparmio della Repubblica di San Marino Spa e My Life Design SRL Benefit e del Kind sponsor Vivida International. Gli organizzatori ringraziano anche UBI Unione Buddhista Italiana e Alce Nero S.p.A. per il sostegno e ai media partner del Festival Terra Nuova, Yoga Journal, LifeGate, San Marino RTV e FV Magazine. L’ingresso agli eventi è gratuito con prenotazione obbligatoria fino a esaurimento posti (con la sola eccezione dell’evento off a Verucchio). È necessario mostrare la ricevuta Eventbrite di prenotazione all’ingresso. Gli eventi si svolgono nel pieno rispetto delle normative anti-Covid. Per informazioni e prenotazioni: www.sanmarinofestivalgentile.com.

A San Marino comincia un festival culturale dedicato alla gentilezza
A San Marino comincia un festival culturale dedicato alla gentilezza


Finestre sull'arte
Se questo articolo ti è piaciuto o lo hai ritenuto interessante,
iscriviti alla nostra newsletter gratuita!
Niente spam, una sola uscita la domenica, più eventuali extra, per aggiornarti su tutte le nostre novità!

La tua lettura settimanale su tutto il mondo dell'arte

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER



Arte antica     Politica e beni culturali     Patrimonio     Musei     Arte contemporanea     Rinascimento     Seicento     Cinquecento     Novecento     Ottocento     Quattrocento     Toscana     Firenze     Barocco     Roma