Florence Biennale 2019: la XII edizione sarà dedicata a Leonardo da Vinci


Nel 2019 saranno passati 500 anni dalla morte di Leonardo da Vinci, il grande genio del Rinascimento italiano, e proprio Leonardo sarà il protagonista dell’edizione 2019 della Florence Biennale. In programma dal dal 18 al 27 ottobre 2019, la XII edizione della Florence Biennale si focalizza sulla natura multanime di Leonardo, come spiega la curatrice, Melanie Zeffirino: “”guardando a Leonardo quale exemplum per la creatività del contemporaneo si vuole richiamare attenzione su come, coniugando la pratica artistica alla ricerca scientifica non senza sperimentazione in ciascun ambito, egli abbia polverizzato l’antica distinzione fra artes mechanicae e artes liberales. Così facendo nobilitò anzitutto la pittura, ’scienza e legittima figlia di natura’ in quanto essa ’considera tutte le qualità continue e le qualità delle proporzioni d’ombre e lumi e distanze nella sua prospettiva’ dunque, proprio come la musica e la geometria, è fondata sulle proporzioni armoniche. [...]. Specialmente in ’tempi bui’ come il presente, che vede il mondo dell’arte affrontare quella stessa difficoltà ma anche istanze ricorrenti e nuove sfide a livello globale – dal coniare una definizione della nozione di arte alla ricerca di valenze estetiche passando forse per un possibile affrancamento dalla presunta supremazia dell’arte concettuale, e al ridimensionamento del fenomeno de-skills – il metodo di Leonardo appare una come una ’luce’ proiettata su una via di conoscenza e perfezione. Un percorso che parrebbe richiedere l’adozione di un approccio olistico per guardare all’individuo nella sua unità fisica, psichica e spirituale, ma anche per cogliere appieno il valore di un artista e del suo fare creativo, che può sempre essere rivisitato e reinterpretato, dunque rivivificato".

Guardando a Leonardo quale exemplum per la creatività del contemporaneo, si vuole richiamare l’attenzione su come, coniugando la pratica artistica alla ricerca  scientifica e alla sperimentazione in ciascun ambito, egli abbia polverizzato l’antica distinzione fra artes mechanicae e artes liberales. Inesauribile fonte di ispirazione da ormai cinque secoli, l’eredità di Leonardo da Vinci, spiega ancora la curatrice, “sarà interpretata attraverso i più disparati linguaggi dell’arte da autori di diversa provenienza, cultura, formazione e carriera, che si apprestano a partecipare alla XII Florence Biennale nel 2019. A costoro è rivolto l’invito, espresso con parole di Paul Valéry, a immaginare Leonardo all’opera e seguirlo ’mentre si muove nell’unità opaca e densa del mondo ove la natura gli diventerà così familiare che egli la imiterà per raggiungerla, e finirà per imbattersi nella difficoltà di concepire un oggetto che essa non contiene’”.

Anche l’assegnazione del Premio “Lorenzo il Magnifico alla Carriera” 2019 a personalità di primo piano (i cui nomi saranno presto annunciati) seguirà... i suggerimenti di Leonardo. Come nelle scorse edizioni, anche nel 2019 la Biennale sarà patrocinata dal Commissione Nazionale Italiana per l’UNESCO, dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali, dalla Regione Toscana, dal Comune di Firenze e dal Comitato Nazionale Italiano ICOMOS. Per tutte le informazioni potete telefonare al numero +39.055.3249173, visitare il sito www.florencebiennale.org oppure mandare una mail a info@florencebiennale.org.

Nella foto, un momento dell’edizione 2013 di Florence Biennale.

Florence Biennale 2019: la XII edizione sarà dedicata a Leonardo da Vinci
Florence Biennale 2019: la XII edizione sarà dedicata a Leonardo da Vinci

Se questo articolo ti è piaciuto o lo hai ritenuto interessante,
iscriviti alla nostra newsletter gratuita!
Niente spam, una sola uscita la domenica, più eventuali extra, per aggiornarti su tutte le nostre novità!

La tua lettura settimanale su tutto il mondo dell'arte

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER







Login

Username / EmailPassword

Ricordami

Password dimenticata?

Non hai ancora un account? Registrati ora!!!

Tag cloud


Arte antica     Politica e beni culturali     Patrimonio     Musei     Arte contemporanea     Rinascimento     Seicento     Ottocento     Novecento     Cinquecento     Firenze     Quattrocento     Barocco     Genova     Roma    

Strumenti utili