A Parma una mostra attorno alla Scapigliata di Leonardo


Dal 18 maggio al 12 agosto 2019 la Galleria Nazionale di Parma propone la mostra dal titolo La fortuna de "La Scapiliata” di Leonardo da Vinci, a cura di Pietro Marani e Simone Verde. 

L’esposizione rientra nelle celebrazioni del cinquecentenario della scomparsa di Leonardo da Vinci e, partendo da quattro capolavori ben noti dell’artista, il pubblico potrà ammirare altre opere di Gherardo Starnina, Bernardino Luini, Hans Holbein, Tintoretto, Giovanni Lanfranco, tutte riunite intorno alla Scapigliata conservata nel Complesso Monumentale della Pilotta.

La mostra si suddividerà in quattro sezioni: la prima con alcune antichità e i primi passi di una ricerca pittorica rinascimentale, dove Leonardo avrà massima espressione; la seconda presenterà alcuni dipinti e disegni originali di Leonardo o di ambito fiorentino nei quali verrà trattato il tema dei capelli scomposti, tra cui la Leda degli Uffizi. 

Presenti inoltre derivazioni antiche del tema leonardesco, a testimonianza della precoce fortuna critica di questo soggetto iconografico, con opere di Giovanni Agostino da Lodi e Bernardino Luini. Un’altra sezione proporrà un excursus sul pittore e scultore Gaetano Callani, che nella sua collezione accolse la Scapigliata di Leonardo, e un approfondimento su Paolo Toschi, che tra il 1820 e 1840 fu direttore delle Gallerie dell’Accademia di Belle Arti di Parma. Egli definì la Scapigliata “cosa rarissima da trovarsi ai giorni nostri”.

La mostra e il catalogo intendono soffermarsi sul tema dell’autenticità dell’opera: l’ipotesi oggi più accreditata propone la tavoletta come appartenuta a Isabella d’Este. L’opera rimase a Mantova anche dopo la vendita della collezione Gonzaga a Carlo I Stuart (1626-27) per poi essere sottratta durante il Sacco della città compiuto dai Lanzichenecchi al soldo di Ferdinando II nel 1630-31. In seguito,la Scapigliata sarebbe confluita nella collezione di Gaetano Callani durante il soggiorno milanese intrapreso dall’artista tra 1773 e 1778, forse grazie ai cognati Agostino e Giuseppe Gerli.
Per l’occasione, l’opera stata sottoposta a indagini scientifiche, utilizzando la fluorescenza a Raggi UV e a luce radente, per rilevare la tecnica pittorica e i pigmenti utilizzati da Leonardo nelle varie fasi d’esecuzione.

Per info: www.pilotta.beniculturali.it

Orari: Da martedì a sabato dalle 8.30 alle 19. Chiuso il lunedì.
Ingresso mostra 5 euro, oltre al costo del biglietto del museo.

Immagine: Leonardo da Vinci, La Scapigliata (1508 circa; terra ombra, ambra inverdita e biacca su tavola di pioppo, 21 x 24,7 cm; Parma, Galleria Nazionale)

A Parma una mostra attorno alla Scapigliata di Leonardo
A Parma una mostra attorno alla Scapigliata di Leonardo

Se questo articolo ti è piaciuto o lo hai ritenuto interessante,
iscriviti alla nostra newsletter gratuita!
Niente spam, una sola uscita la domenica, più eventuali extra, per aggiornarti su tutte le nostre novità!

La tua lettura settimanale su tutto il mondo dell'arte

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER







Login

Username / EmailPassword

Ricordami

Password dimenticata?

Non hai ancora un account? Registrati ora!!!

Tag cloud


Arte antica     Politica e beni culturali     Patrimonio     Musei     Arte contemporanea     Rinascimento     Seicento     Ottocento     Novecento     Cinquecento     Firenze     Quattrocento     Barocco     Genova     Roma    

Strumenti utili