Al Macro di Roma, Elisa Franzoi lancia un manifesto contro la mercificazione del corpo: “Nothing to sell”


Il MACRO di Roma, museo di arte contemporanea accoglierà nella sua Project room, dal 3 all’8 settembre 2019, la mostra NOTHING TO SELL, dal corpo/merce alla libertà di essere di Elisa Franzoi.

Il manifesto anti-pubblicitario contro la mercificazione del corpo, che ritrae la schiena nuda dell’artista con la scritta “niente da vendere”, è stato l’inizio di un processo partecipativo di resistenza artistica. L’installazione fotografica presentata infatti raccoglie il materiale pervenuto da una open call e da numerosi shooting days nati spontaneamente in sostegno alla campagna anti-pubblicitaria e che hanno visto coinvolte numerose persone. Oltre ad ogni aspettativa le immagini delle schiene pervenute da tutto il mondo e fatte inizialmente come risposta al fenomeno delle pubblicità sessiste, sono diventate per le persone stesse uno strumento di indagine su di sé, su quella parte di corpo senza identità e ingresso forse verso un luogo interiore sconosciuto.

Elisa Franzoi inoltre invita all’interno dello spazio numerose artiste che con i loro interventi ne amplificano il ragionamento facendo così della mostra un contenitore di energie con molteplici punti di vista verso un’unica direzione. Nothing to sell nel suo insieme si configura, in questo format pensato per il Macro, come una scultura relazionale che propone una riflessione su corpo e libertà attraverso l’esposizione fotografica e una serie di eventi tutti al femminile.

Una riflessione che parte dal corpo sfruttato, abusato, usato, venduto e monetizzato (un prodotto del neoliberismo che riguarda specialmente il corpo delle donne) e si sviluppa con un’attenzione verso diritti, stereotipi, genere, identità/dis-identità, queer/transfemminismo con un approfondimento su meditazione, cura e consapevolezza di ciò che siamo come strumento di profonda Libertà.

Per tutte le informazioni potete visitare il sito ufficiale dell’evento.

Fonte: comunicato

Al Macro di Roma, Elisa Franzoi lancia un manifesto contro la mercificazione del corpo: “Nothing to sell”
Al Macro di Roma, Elisa Franzoi lancia un manifesto contro la mercificazione del corpo: “Nothing to sell”


Se ti è piaciuto questo articolo abbonati a Finestre sull'Arte.
al prezzo di 12,00 euro all'anno avrai accesso illimitato agli articoli pubblicati sul sito di Finestre sull'Arte e ci aiuterai a crescere e a mantenere la nostra informazione libera e indipendente.
ABBONATI A
FINESTRE SULL'ARTE







Login abbonamento online


Password dimenticata

Tag cloud


Arte antica     Politica e beni culturali     Patrimonio     Musei     Arte contemporanea     Rinascimento     Seicento     Ottocento     Novecento     Cinquecento     Firenze     Quattrocento     Barocco     Genova     Roma    

Strumenti utili