Visite guidate in quota per ammirare il rosone e i fregi di San Francesco del Prato


Dal 14 settembre al 3 novembre 2019, durante i weekend, saranno organizzate visite guidate in quota sulla facciata di San Francesco del Prato, nel pieno centro storico di Parma, per poter ammirare il rosone realizzato da Alberto da Verona nel 1462 e i fregi che lo circondano.

Le visite prevedono una parte propedeutica, dedicata alla storia della chiesa, e una parte “pratica” durante la quale i visitatori potranno osservare da vicino, a circa venti metri di quota, il grande rosone a sedici raggi e il decoro delle formelle policrome, nonché godere di un bellissimo panorama sul centro storico.

In totale la visita durerà un’ora e saranno previsti più turni, dalle ore 8.45 alle 16.45; sarà tuttavia necessario effettuare una donazione online sul sito www.sanfrancescodelprato.it, selezionando l’opzione “visita al rosone”. L’organizzazione invierà al donatore una mail con le istruzioni da seguire per prenotare online la propria visita.

L’1 novembre 2019 è prevista un’apertura straordinaria.

Dopo una prima fase di restauro, la chiesa di San Francesco del Prato offre quest’opportunità e alla fine del prossimo anno, in concomitanza con Parma Capitale Italiana della Cultura 2020, si giungerà alla sua apertura definitiva.

Ph.Credit Giuseppe Bigliardi

Visite guidate in quota per ammirare il rosone e i fregi di San Francesco del Prato
Visite guidate in quota per ammirare il rosone e i fregi di San Francesco del Prato

Se questo articolo ti è piaciuto o lo hai ritenuto interessante,
iscriviti alla nostra newsletter gratuita!
Niente spam, una sola uscita la domenica, più eventuali extra, per aggiornarti su tutte le nostre novità!

La tua lettura settimanale su tutto il mondo dell'arte

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER







Login

Username / EmailPassword

Ricordami

Password dimenticata?

Non hai ancora un account? Registrati ora!!!

Tag cloud


Arte antica     Politica e beni culturali     Patrimonio     Musei     Arte contemporanea     Rinascimento     Seicento     Ottocento     Novecento     Cinquecento     Firenze     Quattrocento     Barocco     Genova     Toscana    

Strumenti utili