Record per il Salvator Mundi: venduto a 450 milioni di dollari, è l'opera più costosa della storia


Il Salvator Mundi, il discusso dipinto attribuito a Leonardo da Vinci pur senza l’unanimità da parte della critica, e ritenuto l’ultimo dipinto attribuito a Leonardo da Vinci rimasto in mani private, è stato venduto durante l’ultima asta di Christie’s, che si è conclusa poche ore fa, per la cifra record di 450 milioni e 312.500 dollari (382 milioni di euro): si tratta di un record storico in quanto è l’opera più costosa mai passata in asta. L’opera partiva da una base d’asta di 100 milioni di dollari ed è stata aggiudicata a 400 milioni, saliti alla cifra finale con i diritti d’asta.

Il dipinto ha infranto numerosi record. Quello di opera antica più costosa passata in asta apparteneva alla Strage degli Innocenti di Rubens, venduta nel 2002 da Sotheby’s per 76,7 milioni di dollari. Il record d’asta di Leonardo da Vinci apparteneva invece a un Cavallo e cavaliere, un’opera su carta aggiudicata da Christie’s per 11 milioni di dollari nel 2001. Polverizzato anche il record assoluto per un’asta: finora, il prezzo più alto mai pagato in asta per un dipinto erano i 179 milioni di dollari per Les Femmes d’Alger di Picasso, venduta nel 2015. Ma il Salvator Mundi si è anche spinto oltre, facendo registrare la più alta transazione per un’opera d’arte: il record apparteneva a Interchange di Willem de Kooning, che sempre nel 2015 era stata venduta privatamente per 300 milioni di dollari.

La “battaglia” per il Salvator Mundi (il Lotto 9 dell’asta Post-War and Contemporary Art Evening Sale del 15 novembre 2017) è durata quasi 20 minuti (18 e 47 secondi, per l’esattezza), al termine dei quali il presidente di Christie’s, Jussi Pylkkänen, ha battuto il martello tra gli applausi sull’ultima offerta di 400 milioni (339 milioni di euro), accolta in sala da grande stupore. Il Salvator Mundi ha offuscato il resto dei lotti, ma sono stati venduti anche altri dipinti importanti: un’opera di Andy Warhol (Sixty Last Suppers) venduta a 60 milioni di dollari, la più grande tela della serie Bacchus di Cy Twombly, aggiudicata a 46 milioni di dollari, un dipinto di Mark Rohtko, Saffron (32 milioni di dollari), e molto altro.

Soddisfazione da parte dei vertici di Christie’s. “È stato fatto un incredibile lavoro di squadra”, ha sottolineato in conferenza stampa Guillaume Cerutti, amministratore delegato di Christie’s, che ha aggiunto: “è stato un momento grandioso per Christie’s e per il mercato dell’arte”.

Record per il Salvator Mundi: venduto a 450 milioni di dollari, è l'opera più costosa della storia
Record per il Salvator Mundi: venduto a 450 milioni di dollari, è l'opera più costosa della storia

Se questo articolo ti è piaciuto o lo hai ritenuto interessante,
iscriviti alla nostra newsletter gratuita!
Niente spam, una sola uscita la domenica, più eventuali extra, per aggiornarti su tutte le nostre novità!

La tua lettura settimanale su tutto il mondo dell'arte

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER







Login

Username / EmailPassword

Ricordami

Password dimenticata?

Non hai ancora un account? Registrati ora!!!

Tag cloud


Arte antica     Politica e beni culturali     Patrimonio     Musei     Arte contemporanea     Rinascimento     Seicento     Ottocento     Novecento     Cinquecento     Firenze     Barocco     Quattrocento     Genova     Roma    

Strumenti utili