Casarsa della Delizia, i viaggi nel mondo di Elio Ciol in una grande mostra con scatti inediti


A Casarsa della Delizia una grande mostra con oltre 120 scatti realizzati da Elio Ciol nei suoi viaggi in tutto il mondo.

Un giro intorno al mondo con le fotografie scattate dal maestro casarsese Elio Ciol (Casarsa della Delizia, 1929): è visitabile fino all’1 agosto 2021 proprio a Casarsa della Delizia, in provincia di Pordenone, città natale dello stesso artista, la mostra Elio Ciol. Respiri di viaggio

Oltre centoventi scatti, per la maggior parte inediti, realizzati da Ciol durante i suoi viaggi all’estero si susseguono all’interno dello spazio espositivo dell’ex Sala Consiliare. 

Tra i luoghi fotografati, la Cappadocia, la Mongolia, l’India, il Medioriente, il Mediterraneo: immagini in bianco e nero e a colori che conducono l’osservatore negli stessi paesaggi e panorami che il fotografo ha personalmente visitato e ammirato. Presenti anche le aree archeologiche, come ad esempio Petra e Giza, e dettagli delle più importanti sedi museali mnndiali, come il Guggenheim di Bilbao. 

È possibile visitare la mostra fotografica il giovedì e il venerdì dalle 15 alle 19 e il sabato e la domenica dalle 10.30 alle 12.30 e dalle 15 alle 19. Ingresso libero. 

Per info e prenotazioni: procasarsa@gmail.com, o telefonare al numero 338-7874972

Immagine: Elio Ciol, Sfinge (1980, Giza) © Elio Ciol

Casarsa della Delizia, i viaggi nel mondo di Elio Ciol in una grande mostra con scatti inediti
Casarsa della Delizia, i viaggi nel mondo di Elio Ciol in una grande mostra con scatti inediti


Finestre sull'arte
Se questo articolo ti è piaciuto o lo hai ritenuto interessante,
iscriviti alla nostra newsletter gratuita!
Niente spam, una sola uscita la domenica, più eventuali extra, per aggiornarti su tutte le nostre novità!

La tua lettura settimanale su tutto il mondo dell'arte

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER



Arte antica     Politica e beni culturali     Patrimonio     Musei     Arte contemporanea     Rinascimento     Seicento     Cinquecento     Novecento     Ottocento     Quattrocento     Toscana     Firenze     Barocco     Roma