Un bando da 75.000 euro per artisti, sul tema pandemia di Covid e attualità


C'è tempo fino al 30 luglio per partecipare a “Essenziale”, il bando di acquisizione dello studio legale Nctm, del valore di 75.000 euro: si partecipa con opere a tema Covid o sull'attualità.

C’è tempo fino al 30 luglio per partecipare al premo di acquisizione Essenziale, promosso da Nctm Studio Legale che, dal 2011, opera nel mondo della cultura e delle arti visive. Il bando nasce dal valore che Nctm attribuisce all’arte, ritenendola paradigma di un atteggiamento progettuale e sensibile al contesto, nonché linfa di percorsi di crescita personale: così, il programma di acquisizione di Nctm ha sempre prestato attenzione all’arte nelle sue forme più sensibili al contesto e alle tematiche condivise. E in coerenza con questo atteggiamento e con la situazione senza precedenti vissuta a partire da febbraio 2020, il premio Essenziale desidera rivolgersi agli artisti italiani o residenti in Italia nella convinzione che da sempre proprio l’arte fornisca all’uomo le immagini nelle quali riconoscersi, raccogliersi, ricordare, dolere, indignarsi. Così pure questa volta saranno gli artisti a consentirci di interpretare, elaborare e dare forma a ciò che, per via del Covid-19 il Paese ha vissuto e da cui oggi si sta rialzando.

Essenziale chiama gli artisti visivi a proporre i progetti realizzati nel periodo trascorso oppure da realizzarsi nei mesi a venire, in relazione a tematiche rivelatesi cruciali nell’ultimo anno. Le opere entreranno a far parte della collezione di nctm e l’arte. Il tema riguarda da vicino l’attualità: nel 2020, con la pandemia di Covid-19 e soprattutto con la sua dimensione tragica e le sue conseguenze pratiche, è sorta una condizione impensata. L’isolamento improvviso, la sospensione di tante attività e degli usuali orizzonti geografici, ha fatto sì che molte esistenze caratterizzate da forte dinamismo abbiano subito un drastico mutamento. Per molti la situazione è stata occasione di riflessioni riguardanti il senso del tempo, il rapporto lavoro / consumo e la relazione tra scienza e democrazia. Sono emersi nella loro cogenza temi quali il limite nelle sue diverse accezioni, la fragilità, l’incertezza esistenziale, l’assoluta importanza delle relazioni, della sensorialità, dell’esperienza fisica. Il concetto di resilienza ha assunto concretezza come pure il bisogno di un cambio di paradigma e di modo di essere a livello individuale e collettivo. Questioni quali il rapporto tra democrazia e scienza e il diritto alla salute e alla cura nelle loro diverse accezioni si sono rivelate nella loro centralità, come anche l’accesso agli strumenti digitali. Sopra ogni cosa è emerso quanto sia importante poter progettare. Lo stesso vocabolario quotidiano si è visto improvvisamente intaccato. Sono emersi termini fino a poco tempo fa desueti quali “lockdown”, “spillover”, o poco frequentati quali “quarantena”, “distanziamento”; mentre locuzioni quotidiane hanno assunto nuovo senso: il semplice “come stai?” si è caricato di un’inedita intensità.

Queste sono solo alcune delle sfere di riflessione su cui l’attuale situazione ha inciso. Cosa ne è emerso? Ognuno, da questo periodo, avrà tratto conclusioni differenti. Cosa, in questo momento di convalescenza, a ognuno appare irrinunciabile? Cosa è essenziale? In quali forme si può concretizzare questa rinnovata consapevolezza? Nctm e l’arte pone la questione agli artisti, nella convinzione che la situazione possa aver spinto molti di loro ad affrontare la realtà in profondità e a declinare, attraverso il loro lavoro, risposte diverse a queste domande. In particolare agli artisti nei quali questo periodo ha innescato un processo di ripensamento che li ha portati a intravedere “l’essenziale”, e hanno desiderato, o desiderano, dargli forma sensibile di opera.

Il bando prevede la selezione da parte di Nctm di una o più opere sottoposte da artisti di qualsiasi generazione, italiani o residenti in Italia dietro invito di Nctm attraverso open call. Le opere selezionate verranno acquisite da Nctm per un contributo, erogato quale corrispettivo dell’acquisizione di ciascuna opera selezionata, pari complessivamente (per tutte le opere selezionate) alla somma di euro 75.000, inclusiva di ogni onere fiscale. Agli artisti sarà richiesto di inviare una proposta relativa a un’opera originale in fase di ideazione, produzione o di recente realizzazione. L’assegnazione dei fondi a fronte dell’acquisizione dell’opera verrà decisa da Nctm in base a criteri di rilevanza dell’opera e del percorso dell’artista, o degli artisti sulla base della valorizzazione dell’opera proposta dall’artista al momento della partecipazione al bando e sottoposizione dell’opera. Una volta terminato il periodo di selezione e acquisizione, le opere assegnatarie che siano state trasferite a Nctm entreranno a far parte della collezione di nctm e l’arte e saranno presentate al pubblico secondo modalità da definirsi.

Sono ammessi alla selezione artisti visivi italiani o residenti in Italia, di qualsiasi generazione, con un percorso già attestato nel campo dell’arte contemporanea. Un profilo artistico internazionale sarà particolarmente apprezzato. L’opera dovrà sviluppare la tematica tratteggiata nel paragrafo precedente. Tutte le opere scelte dovranno essere realizzate entro non oltre ottobre 2021. Ci si può candidare fino alle 23:59 del 30 luglio 2021 inviando una mail a nctmelarte@nctm.it. I risultati del bando e le relative proposte di acquisizione da parte di Nctm saranno notificati agli artisti partecipanti entro il giorno 6 agosto.

Gli artisti verranno scelti da una Commissione composta da: Gabi Scardi, direttrice artistica di nctm e l’arte; Adrian Paci, artista; Matteo Lucchetti, curatore Visible project (Cittadellarte-Fondazione Pistoletto/Fondazione Zegna) e curatore indipendente. Alle sedute di valutazione parteciperanno i membri del Comitato Arte Next Generation Nctm (Ottavia Dalla Fior, Francesco Granata, Verdiana Maria Spreafico, Anastasia Zandri).

Per tutte le informazioni è possibile vedere il bando nel dettaglio sul sito di nctm e l’arte.

Un bando da 75.000 euro per artisti, sul tema pandemia di Covid e attualità
Un bando da 75.000 euro per artisti, sul tema pandemia di Covid e attualità


Finestre sull'arte
Se questo articolo ti è piaciuto o lo hai ritenuto interessante,
iscriviti alla nostra newsletter gratuita!
Niente spam, una sola uscita la domenica, più eventuali extra, per aggiornarti su tutte le nostre novità!

La tua lettura settimanale su tutto il mondo dell'arte

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER



Arte antica     Politica e beni culturali     Patrimonio     Musei     Arte contemporanea     Rinascimento     Seicento     Cinquecento     Novecento     Ottocento     Quattrocento     Toscana     Firenze     Barocco     Roma