A Genova si cerca un nuovo direttore per il Museo di Arte Orientale Chiossone


Il Museo d’Arte Orientale Edoardo Chiossone di Genova è alla ricerca di un nuovo direttore. Ecco come partecipare al concorso.

Il Museo d’Arte Orientale “Edoardo Chiossone” di Genova, uno dei più importanti musei del suo genere in Italia, è alla ricerca del nuovo direttore. Il Comune di Genova cerca una figura che sarà chiamata “ad esercitare un importante ruolo di gestione, curatela, programmazione, comunicazione, coordinamento e monitoraggio di tutte le attività di gestione del museo”. Sono richieste conoscenza della lingua giapponese e della lingua inglese parlata e scritta, competenze di alto livello in storia dell’arte e storia delle arti orientali, conoscenze di museologia, economia, management dei beni culturali e marketing culturale, e conoscenza delle procedure di restauro e riqualificazione del patrimonio artistico, oltre che capacità comunicative e capacità di conduzione dell’attività scientifica e attitudine alla collaborazione per le campagne di fundraising.

Il bando scade il 13 ottobre 2017. Sono previsti degli esami composti da due prove scritte (un elaborato progettuale e un questionario di dieci domande) e una prova orale, durante la quale si accerterà la conoscenza delle lingue straniere. Per tutte le informazioni, per scaricare il bando e la domanda di partecipazione è possibile collegarsi al sito del Comune di Genova.

Immagine: l’atrio del Museo Chiossone. Credit

A Genova si cerca un nuovo direttore per il Museo di Arte Orientale Chiossone
A Genova si cerca un nuovo direttore per il Museo di Arte Orientale Chiossone


Se ti è piaciuto questo articolo abbonati a Finestre sull'Arte.
al prezzo di 12,00 euro all'anno avrai accesso illimitato agli articoli pubblicati sul sito di Finestre sull'Arte e ci aiuterai a crescere e a mantenere la nostra informazione libera e indipendente.
ABBONATI A
FINESTRE SULL'ARTE



Arte antica     Politica e beni culturali     Patrimonio     Musei     Arte contemporanea     Rinascimento     Seicento     Ottocento     Novecento     Cinquecento     Firenze     Quattrocento     Barocco     Genova     Roma    

NEWSLETTER