Hopper era contabile di se stesso. Riuniti in un volume i suoi libri mastri


Edward Hopper: Dipinti & disegni dai libri mastri è il nuovo volume, edito da Jaca Book, che riunisce i libri mastri del celebre pittore. 

Edito da Jaca Book, il volume Edward Hopper: Dipinti & disegni dai libri mastri rende disponibili a tutti i cosiddetti ledger books di Edward Hopper, oggi conservati presso il Whitney Museum di New York. Si potrebbe definire una sorta di inventario di una vita al servizio dell’arte ciò che è contenuto nei ledger books. Libri mastri dove Hopper, insieme alla moglie Jo, annotava e registrava i dipinti venduti, i pagamenti relativi ad essi, la contabilità, dettagli sugli acquisti, tecniche e materiali impiegati e tutto quanto avesse a che fare con la sua attività di artista e di “venditore” delle sue stesse opere. 

Gli schizzi dei suoi dipinti sono accompagnati nei libri mastri da commenti, descrizioni e anche dialoghi. Una biografia condivisa di Hopper e della moglie Jo, anche lei pittrice, che testimonia la complicità della coppia. 

Il volume raccoglie gli studi preparatori per i dipinti, quindi bozzetti, schizzi e disegni, affiancati dalle riproduzioni a colori delle varie opere. Fu Jo a cominciare a tenere i registri subito dopo il loro matrimonio nel 1924, proseguendo fino alla morte del pittore nel 1967. 

Dipinti & disegni dai libri mastri è introdotto da Adam D Winberg e contiene saggi di Deborah Lyons e Brian O’Doherty.

Hopper era contabile di se stesso. Riuniti in un volume i suoi libri mastri
Hopper era contabile di se stesso. Riuniti in un volume i suoi libri mastri


Finestre sull'arte
Se questo articolo ti è piaciuto o lo hai ritenuto interessante,
iscriviti alla nostra newsletter gratuita!
Niente spam, una sola uscita la domenica, più eventuali extra, per aggiornarti su tutte le nostre novità!

La tua lettura settimanale su tutto il mondo dell'arte

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER



Arte antica     Politica e beni culturali     Patrimonio     Musei     Arte contemporanea     Rinascimento     Seicento     Cinquecento     Novecento     Ottocento     Quattrocento     Toscana     Firenze     Barocco     Roma