Hopper era contabile di se stesso. Riuniti in un volume i suoi libri mastri


Edward Hopper: Dipinti & disegni dai libri mastri è il nuovo volume, edito da Jaca Book, che riunisce i libri mastri del celebre pittore. 

Edito da Jaca Book, il volume Edward Hopper: Dipinti & disegni dai libri mastri rende disponibili a tutti i cosiddetti ledger books di Edward Hopper, oggi conservati presso il Whitney Museum di New York. Si potrebbe definire una sorta di inventario di una vita al servizio dell’arte ciò che è contenuto nei ledger books. Libri mastri dove Hopper, insieme alla moglie Jo, annotava e registrava i dipinti venduti, i pagamenti relativi ad essi, la contabilità, dettagli sugli acquisti, tecniche e materiali impiegati e tutto quanto avesse a che fare con la sua attività di artista e di “venditore” delle sue stesse opere. 

Gli schizzi dei suoi dipinti sono accompagnati nei libri mastri da commenti, descrizioni e anche dialoghi. Una biografia condivisa di Hopper e della moglie Jo, anche lei pittrice, che testimonia la complicità della coppia. 

Il volume raccoglie gli studi preparatori per i dipinti, quindi bozzetti, schizzi e disegni, affiancati dalle riproduzioni a colori delle varie opere. Fu Jo a cominciare a tenere i registri subito dopo il loro matrimonio nel 1924, proseguendo fino alla morte del pittore nel 1967. 

Dipinti & disegni dai libri mastri è introdotto da Adam D Winberg e contiene saggi di Deborah Lyons e Brian O’Doherty.

Hopper era contabile di se stesso. Riuniti in un volume i suoi libri mastri
Hopper era contabile di se stesso. Riuniti in un volume i suoi libri mastri


Se ti è piaciuto questo articolo abbonati a Finestre sull'Arte.
al prezzo di 12,00 euro all'anno avrai accesso illimitato agli articoli pubblicati sul sito di Finestre sull'Arte e ci aiuterai a crescere e a mantenere la nostra informazione libera e indipendente.
ABBONATI A
FINESTRE SULL'ARTE



Arte antica     Politica e beni culturali     Patrimonio     Musei     Arte contemporanea     Rinascimento     Seicento     Novecento     Cinquecento     Ottocento     Quattrocento     Firenze     Barocco     Toscana     Roma