Arriva a Milano The Art of the Brick, la mostra itinerante di Lego più famosa al mondo


Dal 26 aprile al 28 agosto 2022 al RIDE - Milano Urban Hub è in programma la mostra ’The Art of the Brick’ con le opere in Lego di Nathan Sawaya: 100 sculture e oltre un milione di mattoncini per realizzarle. 

È stata inaugurata a Milano The Art of the Brick, la mostra itinerante di LEGO® Art a cura di Fabio Di Gioia e prodotta da Exhibition Hub e Fever, che raccoglie le rivisitazioni dei più importanti capolavori dell’arte unitamente a sculture originali, tutto interamente realizzato con mattoncini Lego. Allestita al Ride  Milano Urban Hub, lo storico scalo merci di Porta Genova, nel cuore dei Navigli, l’esposizione che è stata definita dalla CNN come una delle dieci mostre imperdibili al mondo, presenta le opere dell’artista contemporaneo Nathan Sawaya (Colville, 1973), acclamato per aver saputo creare una dimensione nuova, unendo Pop Art e Surrealismo in modo innovativo.

Tra le opere sposte, oltre alle rivisitazioni di capolavori dell’arte universale come il David di Michelangelo, la Notte stellata di Van Gogh e la Gioconda di Leonardo da Vinci,  anche la Venere di Milo, il soffitto della Cappella Sistina, il ritratto di Warhol, l’Autoritratto di Rembrandt, il Pensatore di Rodin, L’urlo di Munch, San Giorgio Maggiore al crepuscolo di Monet, la Ballerina di Degas, la Testa di Modigliani, Il Bacio di Klimt, il Partenone, o le enormi sculture, come lo scheletro lungo quasi 7 metri di un T- Rex, costruito con oltre 80.000 mattoncini.  La mostra propone anche In Pieces, un’innovativa collezione multimediale di visioni prospettiche prodotte grazie a una particolare tecnica che mescola fotografie e mattoncini LEGO®. Il progetto è stato realizzato in tandem con il pluripremiato fotografo Dean West.

Infine, la mostra ospita un’area Play and Build per grandi e piccoli, dove sarà possibile dare libero sfogo alla propria creatività. “Il lavoro di Nathan Sawaya”, sottolinea il curatore della mostra Fabio Di Gioia, “colpisce immediatamente, forse anche più̀ l’adulto che il bambino. Le opere infatti sembrano tutte facilmente realizzabili: basta avere a disposizione un buon numero di mattoncini e unirli secondo uno schema. Ma in THE ART OF THE BRICK c’è soprattutto l’elemento del genio, nascosto dal divertissement, che esprime sia l’arte, reinterpretandola, sia la condizione umana. E questo è piuttosto un gioco da adulti”.

Informazioni sulla mostra

Titolo mostraTHE ART OF THE BRICK
CittàMilano
SedeRide-Milano Urban Hub
DateDal 26/04/2022 al 28/08/2022
ArtistiNathan Sawaya
CuratoriFabio Di Gioia

Arriva a Milano The Art of the Brick, la mostra itinerante di Lego più famosa al mondo
Arriva a Milano The Art of the Brick, la mostra itinerante di Lego più famosa al mondo


Se ti è piaciuto questo articolo
abbonati al magazine di Finestre sull'Arte.
176 pagine da sfogliare, leggere, sottolineare e collezionare.
176 pagine di articoli ed approfondimenti inediti ed esclusivi.
Lo riceverai direttamente a casa tua. Non lo troverai in edicola!

176 pagine, 4 numeri all'anno, al prezzo di 29,90 €

ABBONATI A
FINESTRE SULL'ARTE


A Milano i quadri-scultura con scrittura braille di Fulvio Morella
A Milano i quadri-scultura con scrittura braille di Fulvio Morella
A Milano una mostra dedicata al fotografo Gian Butturini
A Milano una mostra dedicata al fotografo Gian Butturini
A Milano una mostra espone le opere degli anni Settanta di Emilio Tadini
A Milano una mostra espone le opere degli anni Settanta di Emilio Tadini
Galli, galline, upupe e altri animali di Toni Zuccheri al Museo Bagatti Valsecchi
Galli, galline, upupe e altri animali di Toni Zuccheri al Museo Bagatti Valsecchi
A Milano un'importante antologica dell'israeliano Yuval Avital allo spazio Building
A Milano un'importante antologica dell'israeliano Yuval Avital allo spazio Building
Grande fotografia a Milano, al Museo Diocesano si ricostruisce la prima mostra di Magnum, da Capa a Cartier-Bresson
Grande fotografia a Milano, al Museo Diocesano si ricostruisce la prima mostra di Magnum, da Capa a Cartier-Bresson