Amsterdam, i Pokémon invadono il Van Gogh Museum


I Pokémon, i famosi mostriciattoli dei fumetti e dei cartoni animati giapponesi, hanno invaso il Van Gogh Museum di Amsterdam in occasione del cinquantesimo anniversario del museo olandese, per far scoprire in modo nuovo l’arte di Van Gogh.

I Pokémon, si sa, sono un fenomeno che hanno preso il via nella metà degli anni Novanta e non hanno mai smesso di appasionare milioni di giocatori in tutto il mondo grazie ai videogiochi approdati su console Nintendo. Forse non dovrebbe stupire che i celebri mostriciattoli tascabili sono ora i protagonisti di una particolare mostra al Van Gogh Museum.

Per celebrare il suo cinquantesimo anniversario, l’istituto di Amsterdam ha, infatti, aperto una nuova mostra dal 28 settembre 2023 al 7 gennaio 2024 in cui i Pokémon invadono i dipinti di Vincent Van Gogh. Dal Pikachu con cappello di paglia proprio come l’artista nel suo autoritratto al Sunflora che posa insieme ai Girasoli passando per lo Snorlax e il Munchlax che pernottano nella Camera da letto, sono sei i dipinti che gli artisti ufficiali di The Pokémon Company hanno realizzato per la mostra Pokémon at the Van Gogh Museum.

Sia le opere di Vincent van Gogh che i Pokémon hanno un legame speciale con l’arte e la cultura giapponese. Le stampe giapponesi hanno avuto un profondo impatto sull’arte di Vincent e sulla sua visione del mondo. Parlando a suo fratello Theo in una lettera nel settembre 1888, Vincent disse: “E non saremmo in grado di studiare l’arte giapponese, mi sembra, senza diventare molto più felici e allegri, e questo ci fa ritornare alla natura, nonostante i nostri l’istruzione e il nostro lavoro in un mondo di convenzioni”. 

“Questa collaborazione permetterà alla prossima generazione di conoscere l’arte e la storia di Vincent van Gogh in un modo tutto nuovo”, dichiara la Direttrice Generale Emilie Gordenker, aggiungendo “il Van Gogh Museum e The Pokémon Company International hanno attinto da molti anni di pratica educativa per creare un’esperienza speciale per i bambini, per i loro tutori e, speriamo, per tutti i visitatori”.

Pokémon al Van Gogh Museum. Pikachu, di Naoyo Kimura, The Pokémon Company International
Pokémon al Van Gogh Museum. Pikachu, di Naoyo Kimura, The Pokémon Company International
Pokémon al Van Gogh Museum. Sunflora, di Tomokazu Komiya, The Pokémon Company International
Pokémon al Van Gogh Museum. Sunflora, di Tomokazu Komiya, The Pokémon Company International
Pokémon al Van Gogh Museum. Munchlax e Snorlax, The Pokémon Company International
Pokémon al Van Gogh Museum. Munchlax e Snorlax, The Pokémon Company International

Un volantino di Pokémon Adventure condurrà i piccoli visitatori alla scoperta delle opere di Vincent van Gogh che sono servite da ispirazione per i dipinti della mostra. Durante l’attività, i visitatori scopriranno il museo e le storie dietro i dipinti. Una volta completata l’attività Pokémon Adventure, i partecipanti potranno consegnare il volantino compilato per una speciale carta promozionale Pikachu x Van Gogh Museum (soggetta a disponibilità). Il volantino di Pokémon Adventure è disponibile in olandese e inglese.

A disposizione del pubblico anche materiale didattico per scoprire il rapporto tra Vincent van Gogh e il Giappone. L’artista ammirava molto tutto ciò che riguardava il Giappone e le stampe giapponesi gli insegnarono a guardare il mondo in modo diverso. Utilizzando i materiali Pokémon come punto di partenza, gli studenti apprenderanno il legame tra Van Gogh e il Giappone e come l’ispirazione possa andare in due direzioni. I materiali didattici sono disponibili in olandese e inglese sulla piattaforma Van Gogh at School. Sarà disponibile anche un’attività video guidata che insegnerà ai visitatori come disegnare il Pokémon Pikachu preferito dai fan e li incoraggerà a provare da soli. Inoltre, il Van Gogh Museum Shop (all’interno del museo e online) e il negozio online del Pokémon Center presenteranno una gamma esclusiva di prodotti Pokémon x Van Gogh Museum.

Il direttore delle licenze presso The Pokémon Company International, Mathieu Galante, ha commentato: “Siamo sempre alla ricerca di partner fantastici con cui creare esperienze uniche e gioiose per i fan dei Pokémon, e lo abbiamo davvero scoperto lavorando con il Museo Van Gogh. Esiste un forte legame tra l’ispirazione dietro i Pokémon e l’ispirazione dietro alcune delle opere più famose di Vincent van Gogh. Con questa collaborazione speriamo davvero di poter vedere i bambini scoprire e immergersi nel mondo dell’arte attraverso le incredibili opere di Van Gogh e dei Pokémon”.

Per tutte le informazioni, potete visitare il sito ufficiale del Van Gogh Museum.

Informazioni sulla mostra

CittàAmsterdam
SedeVan Gogh Museum
DateDal 28/09/2023 al 07/01/2024
ArtistiVincent van Gogh
TemiVideogame

Se ti è piaciuto questo articolo abbonati a Finestre sull'Arte.
al prezzo di 12,00 euro all'anno avrai accesso illimitato agli articoli pubblicati sul sito di Finestre sull'Arte e ci aiuterai a crescere e a mantenere la nostra informazione libera e indipendente.
ABBONATI A
FINESTRE SULL'ARTE



MAGAZINE
primo numero
NUMERO 1

SFOGLIA ONLINE

MAR-APR-MAG 2019
secondo numero
NUMERO 2

SFOGLIA ONLINE

GIU-LUG-AGO 2019
terzo numero
NUMERO 3

SFOGLIA ONLINE

SET-OTT-NOV 2019
quarto numero
NUMERO 4

SFOGLIA ONLINE

DIC-GEN-FEB 2019/2020