L'iperrealismo di Andrea Martinelli in mostra a Carrara, a Palazzo Cucchiari


Dal 6 settembre al 24 novembre 2019, Palazzo Cucchiari a Carrara ospita la mostra personale di Andrea Martinelli (Prato, 1965) intitolata Storie di uomini e ombre. Opere 1999-2019, a cura di Massimo Bertozzi e Antonio Natali. Pittore e disegnatore iperrealista, Martinelli ha svolto ricerche sui temi dell’ombra, del volto e della figura umana. La mostra carrarese intende ripercorrere, nei due piani nobili di Palazzo Cucchiari, gli ultimi vent’anni della carriera dell’artista. Per l’occasione saranno esposte circa settanta opere, molte delle quali di grande formato, che andranno a costituire sei sezioni: Il volto, La figura, Il nonno, Il disegno, Gli autoritratti e La notte.

La matrice di tutto il lavoro dell’artista è il disegno, attraverso il quale Martinelli vuole rifarsi alla tradizione figurativa della sua terra natale. Martinelli ritiene il disegno non solo esercizio grafico, ma anche espressione di un pensiero: da questo assunto deriva la sua maniacale attenzione per il dettaglio. Tra le opere in mostra, alcune delle quali inedite, si segnalano una selezione degli autoritratti presentati alla Galleria degli Uffizi in occasione della donazione dell’autoritratto La Bocca, entrato a far parte della collezione del Corridoio Vasariano nel 2013. Una sala sarà destinata ai monumentali ritratti del nonno dell’artista, Dino (a cui era profondamente legato), che ha garantito un certo successo all’artista, soprattutto dopo la mostra personale Il volto e l’ombra al Museo della Permanente di Milano curata da Flavio Arensi.

“Avere ritratto il volto del nonno in opere di dimensioni così grandi”, scrive Antonio Natali, “mi pareva un segnale della sua volontà d’abbinare (perché a vicenda ne fossero esaltate) la monumentalità delle immagini alla forza dei suoi sentimenti d’amore, ma forse soprattutto di stima nei confronti d’una figura che aveva avuto un ruolo ragguardevole nella sua formazione umana”. Il percorso espositivo sarà arricchito dalle fotografie di Martina Jones Lombardi, compagna dell’artista, che ritraggono Martinelli nei momenti di lavoro e di intimità nel suo studio. Infine, in occasione della mostra, sarà presentato per la prima volta al pubblico il cortometraggio di Tommaso Santi Un racconto dal silenzio del 2019. Il film indaga sul lavoro dell’artista e sulle persone da lui ritratte, attraverso suggestioni, racconti di vita e aneddoti.

Martinelli, formatosi all’Istituto d’Arte di Porta Romana a Firenze e all’Accademia delle Arti del Disegno di Firenze, ha esposto in mostre personali a Strasburgo al Parlamento Europeo, al Frissiras Museum di Atene, allo Scheringa Museum di Amsterdam, al Panorama Museum di Bad Frankenhausen in Germania, alla Fondation Rustin di Anversa e al Museo della Permanente di Milano. Le sue opere sono state presentate anche alla XIII Quadriennale di Roma (1999) e al Padiglione Italia della Biennale di Venezia 2011, curato da Vittorio Sgarbi. Nel 2013 l’artista ha donato alla Galleria degli Uffizi, su volontà dell’allora direttore Antonio Natali, l’autoritratto dal titolo La Bocca. Per l’occasione, nella Sala del Camino della Galleria degli Uffizi, viene allestita una mostra personale in cui, oltre all’autoritratto donato, sono presentati anche i disegni e i bozzetti preparatori, accompagnati dagli scatti in bianco/nero di Gianni Berengo Gardin, eseguiti durante il lavoro preparatorio dell’opera. Tra gli ultimi progetti, nel marzo 2018, presso il Palazzo Ducale di Urbino, la mostra antologica dal titolo L’ombra, gli occhi e la notte curata da Vittorio Sgarbi.

Orari d’apertura: settembre da martedì a domenica 10-12 e 16-20, ottobre e novembre da martedì a domenica 15-19 (visite al mattino solo su prenotazione. Giorno di chiusura: lunedì. Biglietto: 5 euro. Catalogo Bandecchi & Vivaldi, sponsor: RED Graniti. Media partner di Palazzo Cucchiari - Fondazione Giorgio Conti: Finestre sull’Arte. Per ulteriori informazioni è possibile visitare il sito di Palazzo Cucchiari.

Immagine: Andrea Martinelli, L’uomo che aveva ombre crudeli (2004; olio su tavola, 110 x 70 cm)

L'iperrealismo di Andrea Martinelli in mostra a Carrara, a Palazzo Cucchiari
L'iperrealismo di Andrea Martinelli in mostra a Carrara, a Palazzo Cucchiari


Se ti è piaciuto questo articolo abbonati a Finestre sull'Arte.
al prezzo di 12,00 euro all'anno avrai accesso illimitato agli articoli pubblicati sul sito di Finestre sull'Arte e ci aiuterai a crescere e a mantenere la nostra informazione libera e indipendente.
ABBONATI A
FINESTRE SULL'ARTE



Arte antica     Politica e beni culturali     Patrimonio     Musei     Arte contemporanea     Rinascimento     Seicento     Ottocento     Novecento     Cinquecento     Firenze     Quattrocento     Barocco     Genova     Roma    

NEWSLETTER