Mantova celebra il centenario di Beuys con una mostra di rari filmati e opere


La Casa del Mantegna di Mantova celebra il centenario della nascita di Joseph Beuys con una mostra per riflettere sulla sua arte e sul suo pensiero.

In occasione del centenario della nascita di Joseph Beuys, la Casa del Mantegna di Mantova ospita la mostra Joseph Beuys. Il Tamburo della Sciamano dal 19 giugno al 29 agosto 2021. La rassegna intende omaggiare l’artista che ha segnato la storia dell’arte contemporanea con la sua idea di “arte ampliata” attraverso opere, materiale documentario, video e iniziative, riflettendo sul pensiero di Beuys riguardo al ruolo dell’artista, all’impegno ambientale, al rapporto tra arte e scienza. 

Promossa dall’Associazione Culturale Flangini in collaborazione con la Provincia di Mantova, la mostra è cura di Antonio d’Avossa, critico d’arte e docente emerito all’Accademia di Belle Arti di Brera a Milano. 

Saranno esposti oltre cento esemplari di multipli e opere uniche, provenienti da collezioni private e pubbliche. Circa 150 documenti rari accompagneranno i visitatori lungo il percorso della Casa del Mantegna: i manifesti firmati dall’artista tedesco, le cartoline e le fotografie. Presente anche una serie di video realizzati tra il 1964 e il 1986 che testimoniano le azioni durante le quali l’artista coinvolgeva il pubblico con discussioni su temi sociali, dando vita a un nuovo concetto di scultura: la scultura sociale. Rari filmati, dodici tra silenziosi o sonori, di azioni e discussioni dell’artista visibili nelle postazioni che si trovano lungo il percorso di visita. 

Di particolare interesse la ricostruzione simbolica dell’incidente dell’aereo Stuka J-87 avvenuto in Crimea nel febbraio 1943. Fu coinvolto anche l’artista, successivamente salvato da nomadi tartari, i quali praticarono una medicina sciamanica “di ricostruzione”, gli ricoprirono il corpo di grasso animale e lo avvolsero nel feltro. Da questa esperienza strettamente legata alla natura, ritenuta da alcuni una leggenda, nasce la sua idea di arte come esperienza salvifica del mondo malato e l’uso del feltro e del grasso come materiali ricorrenti nelle sue azioni, installazioni e opere.

Parte integrante del progetto è la realizzazione di percorsi didattici, con immersione nella natura, organizzati dalla Cooperativa Alkémica sui temi dell’ambiente, dell’inquinamento e del rapporto tra uomo e natura (prenotazione al numero 333 5669382). Nel corso della mostra, verrà piantumata una giovane quercia nel giardino di Casa Mantegna a ricordo delle 7000 querce che l’artista piantumò a partire dal 1982 a Kassel durante Documenta 7.

La mostra è inoltre occasione di incontri e confronti sulla concezione dell’arte beuysiana e del suo rapporto con società, scienza e cultura. 

Per maggiori info: www.casadelmantegna.it

Ph.Credit Digne M. Marcovicz, 1980

 

Informazioni sulla mostra

Titolo mostraJoseph Beuys. Il Tamburo dello Sciamano
CittàMantova
SedeCasa del Mantegna
DateDal 19/06/2021 al 29/08/2021
ArtistiJoseph Beuys
TemiArte contemporanea, Mantova, Joseph Beuys, Casa del Mantegna

Mantova celebra il centenario di Beuys con una mostra di rari filmati e opere
Mantova celebra il centenario di Beuys con una mostra di rari filmati e opere


Finestre sull'arte
Se questo articolo ti è piaciuto o lo hai ritenuto interessante,
iscriviti alla nostra newsletter gratuita!
Niente spam, una sola uscita la domenica, più eventuali extra, per aggiornarti su tutte le nostre novità!

La tua lettura settimanale su tutto il mondo dell'arte

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER



Arte antica     Politica e beni culturali     Patrimonio     Musei     Arte contemporanea     Rinascimento     Seicento     Cinquecento     Novecento     Ottocento     Quattrocento     Toscana     Firenze     Barocco     Roma