Daniela Sighicelli scultrice: una retrospettiva la omaggia nella sua città natale


A Rubiera (Reggio Emilia) una retrospettiva omaggia la scultrice Daniela Sighicelli, prematuramente scomparsa nel 2018. Esposte circa cinquanta opere tra sculture e disegni. 

Dal 12 giugno al 17 luglio 2022 sarà allestita nel Complesso monumentale de L’Ospitale di Rubiera (Reggio Emilia) una retrospettiva promossa dal Comune di Rubiera in ricordo di Daniela Sighicelli nella sua città natale. Daniela Sighicelli - Scultrice, a cura di Tiziana Giordano, è stata fortemente voluta dall’Amministrazione comunale e dalla famiglia dell’artista per ripercorrere la carriera artistica di Daniela Sighicelli, prematuramente scomparsa nel 2018.

Saranno esposte circa cinquanta opere tra sculture e disegni, realizzate a partire dagli anni Ottanta. Le sue opere sono in terracotta, in bronzo, a volte anche in gesso, ma i suoi materiali d’elezione erano la pietra e il marmo, materiale con il quale è realizzata anche la scultura La pace, attualmente collocata nel cortile interno di Palazzo Sacrati a Rubiera e realizzata nel 1981 dall’artista nella piazza del paese, davanti agli occhi dei passanti. Tra i suoi temi maggiormente affrontati, il corpo e la figura umana, prevalentemente femminile, ma anche il mondo animale, secondo un sentimento panico della natura che precorre tematiche di grande attualità.

“Ammirando le numerosissime opere presenti nell’abitazione di Daniela”, scrive la curatrice, "emerge chiara e forte la sua personalità, la devozione che giorno dopo giorno ha dedicato alla scultura, la necessità di non ripudiare la propria matrice culturale e soprattutto le sue radici, dalle quali può emergere un’immagine autentica come la sua. Le opere sono in ogni angolo della casa, nello studio, ma anche in camera da letto, in cucina, sui gradini delle scale, come a voler testimoniare come la scultura non abbandonasse mai il suo pensiero, per Daniela non esisteva una differenza tra arte e vita, lavoro e quotidiano, erano un tutt’uno inscindibile. Una donna che, lo si comprende chiaramente nella sua dimora, ha vissuto la sua avventura di scultrice come modo di esistere, con un entusiasmo illimitato e una volontà strenua, artigiana, di fare, di costruire, di plasmare".

Nata a Rubiera il 7 marzo 1953, Daniela Sighicelli inizia la sua formazione a Reggio Emilia nel 1970, quando si diploma maestra d’arte ceramica all’Istituto “G. Chierici”; nel 1971 si specializza in Grafica pubblicitaria all’Istituto A. Panizzi. Prosegue a Carrara tra il 1978 e il 1979, dove acquisisce la qualifica di Esperta del marmo per scultura e smodellatura e la maturità presso il Liceo artistico, e nel 1983 consegue la licenza del quadriennio di scultura, ottenuta all’Accademia di Belle Arti di Carrara con il massimo dei voti e la lode. Agli studi, sempre in questi anni, accompagna la frequentazione assidua di laboratori artigianali di scultura e fonderia, presso importanti artisti e artigiani locali. Significativa anche la sua esperienza come insegnante: prende avvio negli anni Ottanta a Carrara dove conduce stages come esperta ceramista, grazie alla sua attività di disegnatrice ceramista e tecnico degli smalti, svolta in diverse ditte del territorio reggiano-modenese; continua con la cattedra di Discipline plastiche presso l’Istituto d’arte di Volterra e l’Istituto d’arte “G. Chierici” di Reggio Emilia. Numerose mostre e simposi internazionali di scultura hanno raccolto le opere dell’artista e ancora oggi spazi pubblici accolgono le creazioni che ha donato alla comunità.

La retrospettiva sarà inaugurata domenica 12 giugno alle ore 17.30, alla presenza di Emanuele Cavallaro (Sindaco del Comune di Rubiera), Rita Boni (Assessore alla Cultura del Comune di Rubiera), Tiziana Giordano (curatrice) e Claudia Sighicelli in rappresentanza della famiglia.

Accompagna la mostra un catalogo edito da Litostampa La Rapida con un testo di Tiziana Giordano, una poetica dell’artista, una testimonianza della sorella Claudia e le fotografie delle opere scattate da Vilma Bulla nella casa dell’artista e nella dimora di paterna.

Per maggiori info: www.comune.rubiera.re.it

Orari: Sabato dalle 16 alle 19, domenica dalle 10 alle 12.30 e dalle 16 alle 19. Ingresso libero.

Immagine: Daniela Sighicelli, Estasi (1984; marmo statuario, 54 x 21 x 24 cm)

Informazioni sulla mostra

Titolo mostraDaniela Sighicelli - Scultrice
CittàRubiera
SedeComplesso monumentale de L'Ospitale
DateDal 12/06/2022 al 17/07/2022
ArtistiDaniela Sighicelli
CuratoriTiziana Giordano
TemiScultura

Daniela Sighicelli scultrice: una retrospettiva la omaggia nella sua città natale
Daniela Sighicelli scultrice: una retrospettiva la omaggia nella sua città natale


Se ti è piaciuto questo articolo abbonati a Finestre sull'Arte.
al prezzo di 12,00 euro all'anno avrai accesso illimitato agli articoli pubblicati sul sito di Finestre sull'Arte e ci aiuterai a crescere e a mantenere la nostra informazione libera e indipendente.
ABBONATI A
FINESTRE SULL'ARTE


Venezia, i cento anni del pittore Ernani Costantini celebrati con una mostra
Venezia, i cento anni del pittore Ernani Costantini celebrati con una mostra
Unforgettable Childhood: a Torino artisti italiani e israeliani dialogano sull'esperienza dell'infanzia
Unforgettable Childhood: a Torino artisti italiani e israeliani dialogano sull'esperienza dell'infanzia
In Santa Maria della Vita a Bologna esposto il Presepio di Wolfango
In Santa Maria della Vita a Bologna esposto il Presepio di Wolfango
Il MUDEC apre virtualmente la mostra Elliott Erwitt.Family
Il MUDEC apre virtualmente la mostra Elliott Erwitt.Family
A Treviso una mostra su Renato Casaro, l'ultimo grande cartellonista del cinema
A Treviso una mostra su Renato Casaro, l'ultimo grande cartellonista del cinema
Le più iconiche fotografie di Steve McCurry dedicate agli animali in mostra a Stupinigi
Le più iconiche fotografie di Steve McCurry dedicate agli animali in mostra a Stupinigi