L'artista Donatella Lombardo riscrive le partiture delle compositrici donne dal XII al XX secolo in una mostra a Bologna


ART CITY Bologna 2020 si arricchisce con una nuova mostra, aperta dal 21 gennaio al 23 febbraio 2020 al Museo della Musica di Bologna, intitolata Partiture mute. Note a margine.

Si tratta di un progetto di Donatella Lombardo in cui viene mostrata la sua ricerca  su compositrici vissute in diverse epoche, dal XII al XX secolo, ancora poco note eppure di riconosciuto talento.

Su alcuni stralci delle loro partiture l’artista è intervenuta con una personale riscrittura fatta di leggere trame di fili colorati avvolti su spilli e fuselli, interpretandone in chiave spaziale ritmi, cromie, intensità. In questa esecuzione anomala, affidata agli strumenti artigianali del ricamo anziché a quelli musicali, emerge un’alterità sapiente quanto disconosciuta, capace di affermarsi con discrezione nelle stanze del Museo della Musica, di cui integra il percorso come un puntuale contrappunto storico, valorizzando i contributi di compositrici come, per citarne solo alcune, Hildegard von Bingen, Maddalena Casulana, Francesca Caccini, Barbara Strozzi, Isabella Leonarda, EIisabeth Jacquet de La Guerre, Fanny Hensel, Anna Bon.

La mostra è a cura di Uliana Zanetti con la consulenza scientifica di Anna Rosa Vannoni - Conservatorio di Musica Giovan Battista Martini di Bologna, Dario Lo Cicero - Conservatorio Vincenzo Bellini di Palermo, Fondazione Adkins Chiti - Donne in Musica.

Per tutte le informazioni potete visitare il sito ufficiale di ART CITY Bologna 2020.

Nell’immagine: Donatella Lombardo Partitura 19 - Hensel Fanny - Lieder fuer das Pianoforte Bote Pastorella (2016). Cucito e stampa digitale su stoffa, plexiglas, poliuretano espanso, fuselli, spilli Cm 49 x 20 x 13 ca (inclusi i fuselli)

Informazioni sulla mostra

Titolo mostraDonatella Lombardo. Partiture mute. Note a margine
CittàBologna
SedeMuseo della Musica
DateDal 21/01/2020 al 23/02/2020
ArtistiDonatella Lombardo
CuratoriUliana Zanetti
TemiArte contemporanea

L'artista Donatella Lombardo riscrive le partiture delle compositrici donne dal XII al XX secolo in una mostra a Bologna
L'artista Donatella Lombardo riscrive le partiture delle compositrici donne dal XII al XX secolo in una mostra a Bologna


Se ti è piaciuto questo articolo
abbonati al magazine di Finestre sull'Arte.
176 pagine da sfogliare, leggere, sottolineare e collezionare.
176 pagine di articoli ed approfondimenti inediti ed esclusivi.
Lo riceverai direttamente a casa tua. Non lo troverai in edicola!

176 pagine, 4 numeri all'anno, al prezzo di 29,90 €

ABBONATI A
FINESTRE SULL'ARTE


Arte e politica: alla GAM di Torino  una mostra dedicata a Renato Guttuso
Arte e politica: alla GAM di Torino una mostra dedicata a Renato Guttuso
50 ceramiche uniche di Picasso protagoniste di una grande mostra al MIC di Faenza
50 ceramiche uniche di Picasso protagoniste di una grande mostra al MIC di Faenza
Lo spettacolo della scultura in legno: al Palazzo Reale di Genova la grande mostra su Anton Maria Maragliano
Lo spettacolo della scultura in legno: al Palazzo Reale di Genova la grande mostra su Anton Maria Maragliano
Gli scatti di Vivian Maier esposti ad Arezzo
Gli scatti di Vivian Maier esposti ad Arezzo
Una mostra racconta la storia d'Italia dagli anni Cinquanta agli anni Ottanta attraverso... le canzonette
Una mostra racconta la storia d'Italia dagli anni Cinquanta agli anni Ottanta attraverso... le canzonette
Il Guercino di nuovo protagonista nella sua Cento, sette anni dopo il sisma del 2012, con una grande mostra
Il Guercino di nuovo protagonista nella sua Cento, sette anni dopo il sisma del 2012, con una grande mostra