A Carrara la personale del fotografo Enrico Amici, dedicata all'identità e alle trasformazioni del territorio


Dal 31 agosto al 30 settembre 2019, lo Studio Ricci Arte di Carrara ospita la mostra ’Enrico Amici. Immagine dei luoghi e formazione dell’identità del territorio’

Dal 31 agosto fino al 30 settembre 2019 a Carrara, presso lo Studio Ricci Arte Contemporanea, è in corso la personale del fotografo Enrico Amici (La Spezia, 1963) dal titolo Immagine dei luoghi e formazione dell’identità del territorio, prima mostra dell’artista spezzino nella città dei marmi. La mostra ospita una serie di immagini frutto della ricerca sul rapporto tra fotografia e luoghi, che da molti anni impegna Enrico Amici in lavori che riguardano, come il titolo della rassegna suggerisce, l’identità e le trasformazioni del territorio.

Nella mostra, curata da Nicola Ricci, sono presenti dodici fotografie di medio formato, che appartengono a diversi progetti dell’autore e mostrano luoghi urbanisticamente e architettonicamente trasformati prima, durante e dopo i cantieri. L’autore declina il linguaggio fotografico in una sintesi essenziale e minimale, e si ispira, oltre che al suo maestro Sergio Fregoso, alla fotografia di paesaggio di maestri come Guido Guidi e Luigi Ghirri e, dal punto di vista teorico, all’opera di Gabriele Basilico. La fotografia, per Enrico Amici, è uno strumento di conoscenza e pratica attraverso la quale ampliare orizzonti culturali ed esistenziali.

La mostra è a ingresso gratuito. Orari: tutti i giorni dalle 10:30 alle 12:30 e dalle 17 alle 20. Informazioni: 338 4417145, email nicolaricci1@virgilio.it.

A Carrara la personale del fotografo Enrico Amici, dedicata all'identità e alle trasformazioni del territorio
A Carrara la personale del fotografo Enrico Amici, dedicata all'identità e alle trasformazioni del territorio


Se ti è piaciuto questo articolo abbonati a Finestre sull'Arte.
al prezzo di 12,00 euro all'anno avrai accesso illimitato agli articoli pubblicati sul sito di Finestre sull'Arte e ci aiuterai a crescere e a mantenere la nostra informazione libera e indipendente.
ABBONATI A
FINESTRE SULL'ARTE



Arte antica     Politica e beni culturali     Patrimonio     Musei     Arte contemporanea     Rinascimento     Seicento     Ottocento     Novecento     Cinquecento     Firenze     Quattrocento     Barocco     Genova     Roma    

NEWSLETTER