La Fondazione Coppola di Vicenza presenta le nuove frontiere del contemporaneo


La Fondazione Coppola, presso il Torrione di Vicenza, propone quattro mostre di artisti contemporanei dal 31 ottobre 2019 al 31 marzo 2020. 

La Fondazione Coppola di Vicenza propone dal 31 ottobre 2019 al 31 marzo 2020 Le nuove frontiere del contemporaneo, un ciclo di mostre volte a conoscere in maniera più approfondita il lavoro di quattro artisti contemporanei: presso il Torrione di Vicenza, sede espositiva della Fondazione, si susseguiranno interventi, installazioni e opere di Hannah Levy (dal 31 ottobre); Haroon Mirza (dal 22 novembre); Christian Manuel Zanon (dal 1 dicembre); Guglielmo Castelli (dal 14 dicembre). Le mostre, ciascuna con il patrocinio del Comune di Vicenza, occuperanno i sei piani del Torrione, dialogando con lo spazio architettonico e proponendo letture inedite e diversificate sia del contesto espositivo che delle opere esposte. I quattro artisti che saranno proposti al pubblico esprimono un punto di vista originale nel linguaggio artistico: la scultura per Hannan Levy, il video, il suono e l’installazione per Mirza, l’installazione e il disegno per Zanon e la pittura per Castelli.

Hannah Levy (New York, 1991) ha ottenuto il titolo di Meisterschüler presso la Städelschule di Francoforte. La sua produzione esplora le connessioni tra arte e design, con l’intento di superare questa dicotomia. L’artista lavora soprattutto con la scultura e le sue opere intendono condurre a una riflessione attorno agli oggetti, alle loro logiche di senso e al rapporto che s’intende instaurare con essi. In mostra alla Fondazione Coppola saranno esposte cinque opere in silicone realizzate tra il 2017 e il 2019, precedentemente esposte al Louisiana Museum of Modern Art, al MoMA PS1 e a Londra.

Haroon Mirza (1977) è un artista inglese, conosciuto a livello internazionale per le sue installazioni complesse e immersive che combinano suono, onde luminose, corrente elettrica, LED e diversi altri materiali. L’artista lavora quasi come un compositore, poiché si focalizza sulle distinzioni percettive tra rumore, suono e musica,. In mostra saranno esposte due video installazioni: Adhãn Anthemoessa (2009), opera che ha vinto il Northern Art Prize nel 2011 e Birds of Pray (2010). Haroon Mirza ha ricevuto il Leone d’Argento alla 54ma edizione  della Biennale Internazionale d’Arte di Venezia nel 2011.

Christian Manuel Zanon (Cittadello, 1985) è un artista visivo. Nel suo lavoro l’artista privilegia il procedimento e la processualità: inattese si concretizzano le sue installazioni, i disegni progettuali, le foto e i video che si ribellano alla struttura architettonica del pensiero, anche teoretico.

Guglielmo Castelli (1987) è considerato tra i giovani artisti più promettenti delle nuove generazioni e lavora principalmente con la pittura e il disegno. I suoi dipinti, dominati da atmosfere malinconiche e intime, sono caratterizzati da forme fluide ed estese campiture, quasi i soggetti siano colti in un momento di trasformazione. In mostra saranno esposti quattro dipinti di piccole e medie dimensioni realizzati nel 2019. L’artista è attualmente finalista al Premio Cairo 2019.

Per info: www.fondazionecoppola.org

Orari: Da giovedì a lunedì dalle 11 alle 18. 

Biglietti: Intero 5 euro, ridotto 4 euro per over 65. Gratuito per under 18. 

Immagine: Hannah Levy, Non-slip Solutions (2017; resina epossidica, fibra di vetro, eco-pelliccia, acciaio, silicone; AmC Collezione Coppola). Courtesy l’artista e mother’s tankstation, Dublino.

 

La Fondazione Coppola di Vicenza presenta le nuove frontiere del contemporaneo
La Fondazione Coppola di Vicenza presenta le nuove frontiere del contemporaneo


Se ti è piaciuto questo articolo abbonati a Finestre sull'Arte.
al prezzo di 12,00 euro all'anno avrai accesso illimitato agli articoli pubblicati sul sito di Finestre sull'Arte e ci aiuterai a crescere e a mantenere la nostra informazione libera e indipendente.
ABBONATI A
FINESTRE SULL'ARTE



Arte antica     Politica e beni culturali     Patrimonio     Musei     Arte contemporanea     Rinascimento     Seicento     Ottocento     Novecento     Cinquecento     Firenze     Quattrocento     Barocco     Genova     Roma    

NEWSLETTER