Forte dei Marmi celebra in una mostra l'incessante esplorazione di Alfredo Catarsini


Villa Bertelli a Forte dei Marmi dedica una mostra al maestro versiliese Alfredo Catarsini. Ora visitabile attraverso un tour virtuale.

È stata presentata a Villa Bertelli di Forte dei Marmi, anche se a causa della pandemia non è ancora accessibile al pubblico, la mostra Alfredo Catarsini - Esplorazioni, a cura della presidente della Fondazione Catarsini Elena Martinelli, in collaborazione con Adolfo Lippi, Claudia Menichini e Andrea Pucci, il cui allestimento proseguirà fino al 6 giugno 2021. Tuttavia, in attesa di poterla visitare dal vivo, è possibile visitarla online grazie al tour virtuale accessibile dal sito www.fondazionecatarsini.com. Obiettivo della Fondazione Catarsini è valorizzare l’opera intellettuale e artistica di Alfredo Catarsini, maestro versiliese scomparso nel 1993, e promuovere e divulgare le discipline artistiche. La Fondazione Alfredo Catarsini 1899 è appena nata e ha ottenuto dal Ministero dell’Interno il riconoscimento di “Personalità giuridica”. 

"La neonata Fondazione Catarsini debutta in Versilia con la mostra Esplorazioni“ ha commentato Ermindo Tucci, presidente della Fondazione Villa Bertelli, ”che porta nelle sale espositive di Villa Bertelli a Forte dei Marmi sessanta opere di Alfredo Catarsini in un sapiente percorso artistico, in grado di evidenziarne l’incessante curiosità, fedele compagna di tutta la sua vita. Un figlio nobile della nostra terra, che ha respirato il fertile e libero clima culturale della prima metà del Novecento, mantenendone intatte le schiette peculiarità. Ci auguriamo che l’esordio a Forte dei Marmi sia il primo passo di una nuova riscoperta di questo nostro insigne artista". 

“Questa allestita nella sale di Villa Bertelli, che ringrazio per l’ospitalità” ha aggiunto Elena Martinelli, “è la prima mostra della Fondazione che presiedo, la quale si presenta al pubblico con una rassegna di opere scelte per illustrare al visitatore chi era Alfredo Catarsini e come si è evoluta nel tempo la sua ricerca pittorica. Nel panorama dell’arte italiana del Novecento Catarsini fu capace di ’rompere’ con la tradizione per giungere a nuove e originali forme espressive che saranno ’esplorate’ in questa esposizione temporanea di alcune delle sue opere più significative”.

La mostra nasce dalla volontà di celebrare due importanti momenti della lunga carriera dell’artista: i quarant’anni trascorsi da Alfredo Catarsini dal 1927 a oggi, la grande esposizione antologica che fu allestita negli spazi della Strozzina (Palazzo Strozzi) a Firenze dal 23 giugno al 12 luglio 1981, e che espose oltre duecento opere dell’artista viareggino, e i trent’anni trascorsi dall’ultima grande mostra di opere di Catarsini, allestita nel 1991 negli spazi di Villa Paolina Bonaparte, a Viareggio.

Allo stesso tempo la mostra intende offrire una chiave di interpretazione dell’arte di Catarsini mediante l’accurata selezione di opere accomunate dal suo incessante bisogno di studiare, di aggiornarsi, di vivere il suo presente, ovvero di esplorare

Allestita in tre sale del primo piano di Villa Bertelli, la rassegna espone una selezione di 64 opere comprese tra il 1934 e il 1982, suddivise in quattro sezioni: paesaggi (12 dipinti), figure, ritratti, autoritratti e disegni (26 opere), Riflessismo (12 opere del periodo 1940-1947) e Simbolismo meccanico (11 dipinti del periodo 1970-1990); questi ultimi due sono stili originali dell’artista. Inoltre saranno presenti alcuni documenti inediti provenienti dall’Archivio Storico della Fondazione.

Una sala ospiterà poi la proiezione di un video dedicato alla vicenda artistica di Alfredo Catarsini attraverso le opere, le immagini della sua casa natale e del suo atelier, oggi parte integrante dei Civici musei di Villa Paolina Bonaparte, a Viareggio, e della Fondazione nata recentemente in suo nome, dove sono custodite molte delle sue opere.

Come afferma il giornalista e scrittore Adolfo Lippi, “dal naturalismo e dalla pittura post-macchiaiola, con Catarsini si passò a quella intimista, di carattere, di sentimenti e poi anche alla non pittura, delle inquietudini nuove, meccaniche, matematiche. Ecco, Catarsini fu il protagonista di questo passaggio dall’arte figurativa degli anni Trenta a quella astratta degli anni Cinquanta”.

Grazie alla tecnologia di acquisizione digitale 3D, la mostra Alfredo Catarsini - Esplorazioni può essere visitata virtualmente mediante qualsiasi dispositivo per scoprire tutte le opere dell’artista con una risoluzione 4K e accedere a tutti gli approfondimenti.

Immagine: Alfredo Catarsini, Composizione meccanica (1970; olio su tela, 75 x 62 cm; collezione privata)

Informazioni sulla mostra

Titolo mostraAlfredo Catarsini - Esplorazioni
CittàForte dei Marmi
SedeVilla Bertelli
DateDal 26/03/2021 al 06/06/2021
ArtistiAlfredo Catarsini
CuratoriElena Martinelli
TemiForte dei Marmi, Villa Bertelli, Alfredo Catarsini

Forte dei Marmi celebra in una mostra l'incessante esplorazione di Alfredo Catarsini
Forte dei Marmi celebra in una mostra l'incessante esplorazione di Alfredo Catarsini


Finestre sull'arte
Se questo articolo ti è piaciuto o lo hai ritenuto interessante,
iscriviti alla nostra newsletter gratuita!
Niente spam, una sola uscita la domenica, più eventuali extra, per aggiornarti su tutte le nostre novità!

La tua lettura settimanale su tutto il mondo dell'arte

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER



Arte antica     Politica e beni culturali     Patrimonio     Musei     Arte contemporanea     Rinascimento     Seicento     Novecento     Cinquecento     Ottocento     Quattrocento     Toscana     Firenze     Barocco     Roma