A Bassano del Grappa la prima retrospettiva in Italia su Ruth Orkin


La Galleria Civica di Bassano del Grappa ospita la prima retrospettiva in Italia dedicata alla fotografa, fotoreporter e cineasta Ruth Orkin.

Dal 18 dicembre 2021 al 2 maggio 2022 la Galleria Civica di Bassano del Grappa ospita la prima retrospettiva in Italia dedicata alla fotografa, fotoreporter e cineasta Ruth Orkin (Boston, 1921 – New York, 1985). Ruth Orkin. Leggenda della fotografia, questo il titolo dell’esposizione, è realizzata in collaborazione con diChroma Photography e intende celebrare l’attività artistica di questa pioniera del fotogiornalismo nel centenario della sua nascita. Dopo Bassano del Grappa, unica tappa italiana, l’antologica inizierà un tour europeo ed è attesa a San Sebastian, in Spagna, e a Cascais, in Portogallo. 

In mostra oltre centodieci fotografie tra le più celebri della sua carriera:  da VE-Day a Jimmy racconta una storia, da American Girl in Italy ai ritratti di Robert Capa, Marlon Brando e Woody Allen. Sia che si tratti di scatti singoli o di lavori composti da sequenze di fotogrammi, di ritratti o di paesaggi urbani, ogni fotografia di Ruth Orkin ha la forza di un racconto in cui luoghi e persone si rispecchiano in modo reciproco. Tanto negli scatti singoli quanto nei lavori composti da sequenze di fotogrammi, la Orkin dà vita a veri storytelling. Celebri le sue immagini riprese perpendicolarmente dalla finestra del suo appartamento su Central Park e, su tutte, la serie di American Girl in Italy: Nina Lee Craig, studentessa statunitense di storia dell’arte che la fotografa aveva conosciuto al rientro da un reportage in Israele, diventa protagonista di una serie di fotografie scattate per le strade di Firenze che racconta l’esperienza di una giovane americana in viaggio nell’Italia del dopoguerra. 

Orkin non fu solo fotografa e fotoreporter, ma anche cineasta: insieme al marito Morris Engel realizzò il lungometraggio indipendente Il piccolo fuggitivo premiato con il Leone d’Argento al Festival di Venezia del 1953. 

“Sono molto lieta di presentare l’opera di questa protagonista della fotografia del Novecento”, ha dichiarata la direttrice dei Musei Civici bassanesi Barbara Guidi. “La sua capacità di fondere assieme, in un’alchimia perfetta e misteriosa, la forza coinvolgente del racconto e la freschezza dell’attimo catturato al volo, fa di lei una delle artiste tra le più affascinanti del secolo scorso”.

Figlia d’arte (sua madre era un’interprete del cinema muto), Ruth crebbe nella Hollywood del secondo e terzo decennio del Novecento. A dieci anni ebbe la sua prima macchina fotografica. Avventurosa, ancora giovanissima partì in bicicletta da Los Angeles per raggiungere New York e visitare l’Expo del 1939, dove immortalò in suggestive immagini luoghi e persone incontrati in questo solitario viaggio.

Dopo aver sognato di diventare regista per la MGM, professione allora preclusa alle donne, Orkin si trasferisce a New York nel 1943 e lavora come fotografa in un locale notturno. Negli anni Quaranta scatta per i maggiori magazine del tempo come LIFE, Look, Laydies Home Journal e diventa una delle più importanti fotografe. Documenta il Tanglewood Music Festival. Nel 1947 pubblica per il magazine Look la sequenza di scatti Jimmy the Storyteller. Appassionata di musica e di cinema ne immortala i protagonisti in ritratti vividi e intensi, ma rivolge la sua attenzione anche ad altri personaggi della scena internazionale.

Nel 1951 LIFE le commissiona un reportage in Israele. Dalla successiva visita a Firenze nasce la citata American Girl in Italy. Poi l’adesione alla Photo League nel 1952, il matrimonio con Engel e la realizzazione di alcuni lungometraggi come Little Fugitive nominato agli Oscar per la migliore sceneggiatura. Una carriera di successo nella quale, accanto ai lavori per il New York Times e altre testate, Orkin continua il suo personale viaggio nella quotidianità dando vita a progetti originalissimi come A World Outside My Window, pubblicato nel 1978. 

Per info: museibassano.it

Orari: Tutti i giorni dalle 10 alle 19. Chiuso il martedì.

Immagine: Ruth Orkin, American Girl in Italy, Firenze, 1951 © Ruth Orkin Photo Archive

Informazioni sulla mostra

Titolo mostra Ruth Orkin. Leggenda della fotografia
CittàBassano del Grappa
SedeGalleria civica
DateDal 18/12/2021 al 02/05/2022
ArtistiRuth Orkin
TemiNovecento, Fotografia, Bassano del Grappa, Ruth Orkin

A Bassano del Grappa la prima retrospettiva in Italia su Ruth Orkin
A Bassano del Grappa la prima retrospettiva in Italia su Ruth Orkin


Se ti è piaciuto questo articolo abbonati a Finestre sull'Arte.
al prezzo di 12,00 euro all'anno avrai accesso illimitato agli articoli pubblicati sul sito di Finestre sull'Arte e ci aiuterai a crescere e a mantenere la nostra informazione libera e indipendente.
ABBONATI A
FINESTRE SULL'ARTE