La mostra sulla grande fotografa Inge Morath si trasferisce a Genova, a Palazzo Ducale, fino al 22 settembre


La mostra Inge Morath. La vita, la fotografia si trasferisce al Palazzo Ducale di Genova dal 21 giugno al 22 settembre. Precedentemente allestita presso la Casa dei Carraresi di Treviso (qui la recensione), la mostra ospita gli scatti di Inge Morath, la prima fotografa a entrare a far parte della celebra agenzia fotografica Magnum Photos.

Nata a Graz, in Austria, nel 1923, dopo gli studi di lingue a Berlino, Inge Morath lavora come traduttrice e giornalista. Amica del fotografo Ernst Haas, realizza testi per i suoi reportage. Viene così invitata da Robert Capa ad unirsi all’agenzia Magnum in qualità di redattrice e ricercatrice. Comincia a fotografare nel 1951 a Londra e nel 1953 entra a far parte dell’agenzia Magnum. Tra il 1953 ed il 1954, Morath è anche assistente di Henri Cartier-Bresson

Negli anni seguenti viaggia in Europa, Nord Africa e Medio Oriente. Sono del 1958 la serie di curiosi ritratti fotografici con le maschere del disegnatore Saul Steinberg. Sul set del film Gli spostati di John Huston conosce Arthur Miller, che sposa nel 1962. Nel 1965 si reca per la prima volta in Unione Sovietica. Nel 1978 compie il primo viaggio in Cina. Fra i suoi soggetti più popolari i ritratti di importanti personalità del Novecento come Henri Moore, Pablo Picasso, André Malraux, Doris Lessing, Marilyn Monroe, Gloria Vanderbilt e Fidel Castro.

Muore a New York il 30 gennaio 2002.

Per tutte le informazioni potete visitare il sito ufficiale di Palazzo Ducale.

Nell’immagine: Inge Morath, Un lama a Times Square (New York, 1957)

La mostra sulla grande fotografa Inge Morath si trasferisce a Genova, a Palazzo Ducale, fino al 22 settembre
La mostra sulla grande fotografa Inge Morath si trasferisce a Genova, a Palazzo Ducale, fino al 22 settembre


Se ti è piaciuto questo articolo abbonati a Finestre sull'Arte.
al prezzo di 12,00 euro all'anno avrai accesso illimitato agli articoli pubblicati sul sito di Finestre sull'Arte e ci aiuterai a crescere e a mantenere la nostra informazione libera e indipendente.
ABBONATI A
FINESTRE SULL'ARTE



Arte antica     Politica e beni culturali     Patrimonio     Musei     Arte contemporanea     Rinascimento     Seicento     Ottocento     Novecento     Cinquecento     Firenze     Quattrocento     Barocco     Genova     Roma    

NEWSLETTER