La ragazza afghana di McCurry arriva per la prima volta in Veneto


Palazzo Sarcinelli a Conegliano ospita in mostra le immagini più iconiche di Steve McCurry. Dal 23 dicembre 2020. 

Dal 23 dicembre 2020 al 2 maggio 2021 le immagini iconiche del celebre fotografo Steve McCurry saranno in mostra a Conegliano, presso Palazzo Sarcinelli.

Per la prima volta in Veneto saranno presentate oltre cento fotografie, in occasione di Icons, per ripercorrere le molteplici esperienze artistiche e di reportage di McCurry, dai primi viaggi in India e in Afghanistan. 

Attraverso il suo obiettivo, il fotografo pone l’attenzione sull’umanità del soggetto: con i suoi scatti trasmette il volto umano che si cela in ogni angolo della terra. 

In mostra le sue più grandi icone: ritratti, immagini di guerra, culture extraoccidentali. Le sue immagini sono pura poesia, capaci di suscitare sofferenza e gioia, stupore e ironia. 

Motore della sua ricerca è la curiosità, che lo spinge ad attraversare ogni confine fisico, linguistico e culturale.  

Nel ritratto fotografico Steve McCurry riesce a esprimere pienamente il proprio stile e ogni siua foto racconta una storia capace di comunicare la complessità di un intero contesto.  Celebre è la ragazza afghana, diventata simbolo della tragedia dell’Afghanistam e della dignità con cui il suo popolo ha affrontato la guerra e l’esilio. La fotografia venne scatta in Pakistan, vicino a Peshawar, in uno spazio per i rifugiati, e venne pubblicata per la prima volta nel 1985. 

La mostra è a cura di Biba Giacchetti ed è organizzata da Artika in collaborazione con Sudest 57 e Città di Conegliano. 

Immagine:  Peshawar, Pakistan, 1984. ©Steve McCurry

La ragazza afghana di McCurry arriva per la prima volta in Veneto
La ragazza afghana di McCurry arriva per la prima volta in Veneto


Se ti è piaciuto questo articolo abbonati a Finestre sull'Arte.
al prezzo di 12,00 euro all'anno avrai accesso illimitato agli articoli pubblicati sul sito di Finestre sull'Arte e ci aiuterai a crescere e a mantenere la nostra informazione libera e indipendente.
ABBONATI A
FINESTRE SULL'ARTE



Arte antica     Politica e beni culturali     Patrimonio     Musei     Arte contemporanea     Rinascimento     Seicento     Ottocento     Novecento     Cinquecento     Firenze     Quattrocento     Barocco     Genova     Roma    

NEWSLETTER