Invisibili: a Ferrara una mostra fotografica sull'emarginazione


Bisognosi ed emarginati sono i protagonisti della mostra fotografica (in)visibili, che si tiene a Ferrara, a Casa Romei: scatti di Balugani, Cravo e Meneghetti.

Parte oggi, Domenica 24 Settembre, e proseguirà fino a Domenica 26 Novembre la mostra videofotografica “(in)visibili” di Michele Balugani, Chrisitan Cravo e César Meneghetti.

Questa mostra espone le opere di Balugani e altri artisti contemporanei che hanno scelto la marginalità sociale come tema. Nello specifico, Balugani (Ferrara, 1955) ritrae donne e uomini senza tetto, Meneghetti (San Paolo, Brasile, 1964) presenta un’installazione video realizzata con la comunità di Sant’Egidio, esplorando i portatori di handicap, mentre Cravo (San Paolo, Brasile, 1974) fotografa la moderna società latino americana.

La mostra si tiene a Casa Romei, a Ferrara, nata come residenza nobiliare e nell’Ottocento adibita a ricovero d’indigenti (ha quindi costituito un rifugio per le persone più bisognose: la mostra è dunque particolarmente in linea con la storia dell’edificio che la ospita), oggi è una struttura del Polo museale dell’Emilia Romagna.

Invisibili: a Ferrara una mostra fotografica sull'emarginazione
Invisibili: a Ferrara una mostra fotografica sull'emarginazione


Se ti è piaciuto questo articolo abbonati a Finestre sull'Arte.
al prezzo di 12,00 euro all'anno avrai accesso illimitato agli articoli pubblicati sul sito di Finestre sull'Arte e ci aiuterai a crescere e a mantenere la nostra informazione libera e indipendente.
ABBONATI A
FINESTRE SULL'ARTE



Arte antica     Politica e beni culturali     Patrimonio     Musei     Arte contemporanea     Rinascimento     Seicento     Ottocento     Novecento     Cinquecento     Firenze     Quattrocento     Barocco     Genova     Roma    

NEWSLETTER