Il rapporto tra arte e giustizia in una mostra a Palazzo Reale di Napoli


La Giustizia e l’Arte sono protagoniste di una mostra a Napoli dal 12 dicembre 2019 al 28 gennaio 2020. La rassegna s’intitola L’arte della giustizia, la giustizia nell’arte e si tiene al Palazzo Reale di Napoli: la mostra intende raccontare il tema della Giustizia e dei suoi tantissimi significati, attraverso l’arte con opere e interpretazioni dei diversi momenti storici.

Un’esposizione sostenuta e realizzata dalla REGIONE CAMPANIA attraverso la SCABEC, ideata e promossa dal Centro Europeo per il Turismo e la Cultura di Roma, in collaborazione con il Polo Museale della Campania, sotto la direzione della dott.ssa Anna Imponente, e curata scientificamente da Giulia Silvia Ghia.

Visitabile nel Salone d’Ercole di Palazzo Reale, la mostra esplora in diciassette opere il cambiamento della figura della Giustizia nelle sue rappresentazioni artistiche e la sua evoluzione. La mostra si compone di tre sezioni: la prima è dedicata alla simbologia della Giustizia e vuole fare luce sulla nascita della sua iconografia, partendo da una copia della metà del Seicento dell’Iconografia di Cesare Ripa e arrivando a opere come l’Allegoria della Giustizia di Cesare Gennari, proveniente dalle Gallerie Nazionali di Palazzo Barberini e Palazzo Corsini. Nella seconda sezione dove trovano spazio alcuni dipinti (come l’Arcangelo Michele di Anton Maria Viani, il Ritorno del figliol prodigo del Guercino o La moneta del fariseo di Bartolomeo Schedoni) che narrano di episodi biblici noti e scelti come esempio di Giustizia divina e umana.

L’ultima sezione della mostra è dedicata al Mito oltre la Giustizia: una selezione di personaggi che attraverso i processi subiti hanno raggiunto la dimensione del mito. In questa sezione sono esposti quattro volumi provenienti dall’Archivio Storico di Roma che raccontano dei processi a Giordano Bruno, a Beatrice Cenci e a Caravaggio. Quest’ultimo volume esce eccezionalmente per la terza volta dall’Archivio, essendo stato prestato solamente alla mostra organizzata da Roberto Longhi su Caravaggio, a Milano nel 1951, e nuovamente alla mostra sempre sul Merisi tenutasi a Tokyo nel 2016.

In occasione della mostra sarà pubblicato un catalogo a cura di Giulia Silvia Ghia con testi di Vito de Nicola, Gianfranco Passalacqua, Adriano Prosperi, Elena Tassi.

Per tutte le informazioni potete telefonare al numero +39 081 562 45 61.

Fonte: comunicato

Il rapporto tra arte e giustizia in una mostra a Palazzo Reale di Napoli
Il rapporto tra arte e giustizia in una mostra a Palazzo Reale di Napoli


Se ti è piaciuto questo articolo abbonati a Finestre sull'Arte.
al prezzo di 12,00 euro all'anno avrai accesso illimitato agli articoli pubblicati sul sito di Finestre sull'Arte e ci aiuterai a crescere e a mantenere la nostra informazione libera e indipendente.
ABBONATI A
FINESTRE SULL'ARTE



Arte antica     Politica e beni culturali     Patrimonio     Musei     Arte contemporanea     Rinascimento     Seicento     Ottocento     Novecento     Cinquecento     Firenze     Quattrocento     Barocco     Genova     Roma    

NEWSLETTER