Montepulciano e Roma si confrontano nell'arte del Grand Tour. Una mostra alla Pinacoteca Crociani nella città toscana


Al Museo Civico di Montepulciano dal 14 luglio al 7 ottobre 2018 è in programma la mostra Montepulciano e la Città Eterna.

È in programma al Museo Civico - Pinacoteca Crociani di Montepulciano (provincia di Siena), dal 14 luglio al 7 ottobre 2018, la mostra Montepulciano e la Città Eterna. Paesaggi e vedute dall’estetica del Grand Tour alla metà del XX secolo, che intende mettere a confronto le due città, Montepulciano e Roma, e le loro raffigurazioni nelle immagini trasmesse da protagonisti e comprimari del Grand Tour. I dipinti esposti coprono un arco di tempo che va dall’Ottocento fino alla metà del Novecento, a documentare le ultime avvisaglie di un’usanza, quella del Grand Tour, che soprattutto nel Settecento aveva avuto uno dei suoi momenti epici, come già ampiamente documentato da molte importanti mostre sul Vedutismo.

Nella rassegna, curata da Roberto Longi con la collaborazione di Renato Mammucari e Fabrizio Nevola, e organizzata dal Comune di Montepulciano, fa rivivere Roma e la campagna Romana oltre alla città di Montepulciano e i suoi dintorni negli oltre cento dipinti a olio, disegni, acquerelli, incisioni d’epoca raccolti per l’occasione. Tutte vedute delle due città o dell’ambiente agreste che all’epoca le circondava e spesso compenetrava. La rassegna prende in esame sia i dipinti di minore importanza ma dotati di importante valore documentario, sia quelli di elevato pregio artistico: così, alla Pinacoteca Crociani si ammirano importanti lavori di Carlo Labruzzi, Michelangelo Pacetti, Giulio Aristide Sartorio, Luigi Petrassi, Ranieri Rossi e opere di Ettore Roesler Franz, il “principe degli acquarellisti romani”. Interessanti in particolar modo le vedute che di Roma, e di questa parte di terra senese, propongono artisti stranieri, come lo spagnolo Juan Gimenez Martin, l’inglese Samuel Prout, il bavarese Karl Lindemann-Frommel, lo svizzero Salomon Corrodi, altro grande acquarellista che eseguì numerose vedute per lo zar Nicola I e la regina Vittoria.

Oltre ai dipinti, la mostra propone una selezione di oggetti che, portati dal servitore, accompagnavano il “Tourista” nel suo lungo percorso, e che costituiscono considerevoli testimonianze di un’epoca e di uno stile di vita: dallo scrittoio da viaggio, ai calamai portatili, alle farmacie da viaggio, indispensabili in tempi di malaria, agli utensili per organizzare, strada facendo, un ottimo spuntino. Il nobile viaggiatore doveva essere perfetto in ogni occasione: ecco quindi lo stira cravatte, il portagioielli e il porta fragranze, ma anche il pesa sterline, le scacchiere da viaggio da estrarre dai bagagli per rendere meno monotone le serate nelle locande. Poi gli immancabili bastoni da viaggio che all’occorrenza potevano trasformarsi in una efficace arma di difesa o preservare una corroborante e segreta riserva di fine liquore. Infine, l’ultima sezione della mostra, propone al pubblico gli strumenti da lavoro dell’artista in viaggio: dalle scatole per i colori ad olio a quelle per l’acquerello, dalle tavolozze ai materiali per le tecniche grafiche, dagli album da disegno alle cartelle porta lavori.

La mostra si inserisce in due progetti portati avanti dalla Pinacoteca Crociani: uno è intitolato “Riflessioni di paesaggio”, e ha preso avvio nel 2010 con una importante mostra sui Macchiaioli, il secondo è dedicato all’emersione di Collezioni Private di alto livello qualitativo. Come avviene per questa mostra che attinge, in modo ampio, da due notevoli Collezioni romane, e da numerose collezioni private poliziane con opere mai prima esposte al pubblico. Con il Comune di Montepulciano, titolare dell’iniziativa, collaborano alla Mostra la Fondazione Cantiere Internazionale d’Arte, la Fondazione Musei Senesi, Vernice Progetti Culturali, la Pro Loco di Montepulciano e l’Università Telematica Pegaso – Sede di Montepulciano. Per info visitare il sito www.museocivicomontepulciano.it o telefonare al numero 0578 717300.

Nell’immagine: Carlo Labruzzi, Campagna romana

Montepulciano e Roma si confrontano nell'arte del Grand Tour. Una mostra alla Pinacoteca Crociani nella città toscana
Montepulciano e Roma si confrontano nell'arte del Grand Tour. Una mostra alla Pinacoteca Crociani nella città toscana


Se ti è piaciuto questo articolo abbonati a Finestre sull'Arte.
al prezzo di 12,00 euro all'anno avrai accesso illimitato agli articoli pubblicati sul sito di Finestre sull'Arte e ci aiuterai a crescere e a mantenere la nostra informazione libera e indipendente.
ABBONATI A
FINESTRE SULL'ARTE



Arte antica     Politica e beni culturali     Patrimonio     Musei     Arte contemporanea     Rinascimento     Seicento     Novecento     Cinquecento     Ottocento     Quattrocento     Firenze     Barocco     Toscana     Roma