Per la prima volta le opere di Natalia Goncharova arrivano in Finlandia


Per la prima volta le opere dell’artista dell’avanguardia russa Natalia Goncharova saranno esposte in Finlandia, all’Ateneum di Helsinki.

Per la prima volta la Finlandia dedica una mostra a Natalia Goncharova (Negaevo, 1881 - Parigi, 1962): dal 27 febbraio al 17 maggio 2020 l’Ateneum di Helsinki ospita infatti un’esposizione sulla celebre artista dell’avanguardia russa

La rassegna si concentra sul periodo più innovativo della Goncharova, dall’inizio del Novecento agli anni Venti: i visitatori hanno occasione di ammirare oltre cento opere, tra dipinti e illustrazioni, ma anche costumi, schizzi e registrazioni di balletti. Oltre alle arti visive, l’artista ha disegnato costumi e scenografie del famoso balletto russo di Sergej Djagilev e abiti per case di moda a Mosca e a Parigi, ha partecipato al cinema d’avanguardia e ha realizzato illustrazioni per poesie sperimentali.

L’artista è stata caratterizzata da una vita controcorrente e anticonformista e da una ricca e poliedrica produzione artistica, nella quale ha unito tradizione e innovazione, Oriente e Occidente. La sua arte è un esempio unico di sperimentazione tra stili e generi differenti.

La mostra è a cura di Timo Huusko, Matthew Gale e Natalia Sidlina ed è organizzata dall’Ateneum Art Museum, dalla Tate Modern di Londra e dalla Fondazione di Palazzo Strozzi di Firenze. 

Per info: www.ateneum.fi

Immagine: Natalia Goncharova, Autoritratto con gigli gialli (1907-1908; olio su tela, 77,5 x 58,2 cm; Mosca, Galleria Tretyakov)

Per la prima volta le opere di Natalia Goncharova arrivano in Finlandia
Per la prima volta le opere di Natalia Goncharova arrivano in Finlandia


Se ti è piaciuto questo articolo abbonati a Finestre sull'Arte.
al prezzo di 12,00 euro all'anno avrai accesso illimitato agli articoli pubblicati sul sito di Finestre sull'Arte e ci aiuterai a crescere e a mantenere la nostra informazione libera e indipendente.
ABBONATI A
FINESTRE SULL'ARTE



Arte antica     Politica e beni culturali     Patrimonio     Musei     Arte contemporanea     Rinascimento     Seicento     Ottocento     Novecento     Cinquecento     Firenze     Quattrocento     Barocco     Genova     Roma    

NEWSLETTER