Palazzo Creberg mostra la collezione nascosta dell'Accademia Carrara


A Bergamo, dal 4 al 31 ottobre 2019, Palazzo Creberg, sede del Credito Bergamasco, mostra la collezione nascosta dell’Accademia Carrara.

Dal 4 al 31 ottobre 2019 Palazzo Creberg a Bergamo mostra, grazie alla storica collaborazione tra Fondazione Credito Bergamasco e Accademia Carrara, la collezione nascosta dell’Accademia Carrara

In occasione dell’esposizione Lo specchio della città. Il ritratto tra ’800 e ’900 attraverso le collezioni nascoste dell’Accademia Carrara, saranno presentati al pubblico diciotto ritratti mediante cui si potrà ripercorrere, da un punto di vista inedito, la storia di Bergamo e dei bergamaschi tra Ottocento e Novecento. Le opere saranno suddivise in quattro sezioni: La città degli artisti, La città delle professioni, La città dell’aristocrazia e La città al femminile

Inoltre la Fondazione Creberg, nell’ambito del suo storico progetto Grandi Restauri, si è assunta il compito di restaurare due opere monumentali di 4 x 4 metri ciascuna realizzate da Simone Peterzano, allievo di Tiziano e maestro di Caravaggio, per la Chiesa di San Barnaba a Milano: Il miracolo dei santi Paolo e Barnaba a Listri e La chiamata alla missione dei santi Paolo e Barnaba.

Per info: www.fondazionecreberg.it

Immagine: Simone Peterzano, Il miracolo dei SS. Paolo e Barnaba a Listri (olio su tela, 400 x 400 cm; Milano, Chiesa di San Barnaba).

Palazzo Creberg mostra la collezione nascosta dell'Accademia Carrara
Palazzo Creberg mostra la collezione nascosta dell'Accademia Carrara


Se ti è piaciuto questo articolo abbonati a Finestre sull'Arte.
al prezzo di 12,00 euro all'anno avrai accesso illimitato agli articoli pubblicati sul sito di Finestre sull'Arte e ci aiuterai a crescere e a mantenere la nostra informazione libera e indipendente.
ABBONATI A
FINESTRE SULL'ARTE



Arte antica     Politica e beni culturali     Patrimonio     Musei     Arte contemporanea     Rinascimento     Seicento     Ottocento     Novecento     Cinquecento     Firenze     Quattrocento     Barocco     Genova     Roma    

NEWSLETTER