Palazzo Creberg mostra la collezione nascosta dell'Accademia Carrara


A Bergamo, dal 4 al 31 ottobre 2019, Palazzo Creberg, sede del Credito Bergamasco, mostra la collezione nascosta dell’Accademia Carrara.

Dal 4 al 31 ottobre 2019 Palazzo Creberg a Bergamo mostra, grazie alla storica collaborazione tra Fondazione Credito Bergamasco e Accademia Carrara, la collezione nascosta dell’Accademia Carrara

In occasione dell’esposizione Lo specchio della città. Il ritratto tra ’800 e ’900 attraverso le collezioni nascoste dell’Accademia Carrara, saranno presentati al pubblico diciotto ritratti mediante cui si potrà ripercorrere, da un punto di vista inedito, la storia di Bergamo e dei bergamaschi tra Ottocento e Novecento. Le opere saranno suddivise in quattro sezioni: La città degli artisti, La città delle professioni, La città dell’aristocrazia e La città al femminile

Inoltre la Fondazione Creberg, nell’ambito del suo storico progetto Grandi Restauri, si è assunta il compito di restaurare due opere monumentali di 4 x 4 metri ciascuna realizzate da Simone Peterzano, allievo di Tiziano e maestro di Caravaggio, per la Chiesa di San Barnaba a Milano: Il miracolo dei santi Paolo e Barnaba a Listri e La chiamata alla missione dei santi Paolo e Barnaba.

Per info: www.fondazionecreberg.it

Immagine: Simone Peterzano, Il miracolo dei SS. Paolo e Barnaba a Listri (olio su tela, 400 x 400 cm; Milano, Chiesa di San Barnaba).

Palazzo Creberg mostra la collezione nascosta dell'Accademia Carrara
Palazzo Creberg mostra la collezione nascosta dell'Accademia Carrara


Acquista il nostro libro Cronache dal mondo dell'arte 2020
Tutto il 2020 in un libro di 430 pagine con 60 fotografie a colori, in una selezione di 60 articoli scelti dalla redazione di Finestre sull'Arte.
CLICCA QUI
PER INFORMAZIONI



Arte antica     Politica e beni culturali     Patrimonio     Musei     Arte contemporanea     Rinascimento     Seicento     Novecento     Cinquecento     Ottocento     Quattrocento     Firenze     Barocco     Toscana     Roma    

NEWSLETTER