A Trento una grande mostra di Steve McCurry dedicata alla montagna e alle sue genti


Palazzo delle Albere di Trento accoglie fino al 19 settembre 2021 una grande mostra con 130 scatti realizzati da Steve McCurry e dedicati alla montagna. 

Nella storica sede di Palazzo delle Albere di Trento, dal 19 giugno al 19 settembre 2021, il Mart e il MUSE organizzano per la prima volta insieme la grande mostra Steve McCurry. Terre Alte, speciale progetto del famoso fotografo contemporaneo dedicato al tema della montagna

Da un’idea di Vittorio Sgarbi e Gabriele Accornero, la mostra a cura di Biba Giacchetti e Denis Isaia e realizzata in collaborazione con Sudest57 intende raccontare le terre e le genti di montagna: un viaggio tra le altitudini del mondo; l’Afghanistan, il Tibet, la Mongolia, il Giappone, il Brasile, la Birmania, le Filippine, il Marocco, lo Yemen narrano le simbiosi tra popoli, animali e paesaggi secondo la cifra espressiva che ha reso Steve McCurry uno dei fotografi contemporanei più amati.

Il percorso espositivo si sviluppa su due piani e riunisce 130 scatti che descrivono il fascino della montagna, i suoi paesaggi, i suoi popoli. Le immagini documentano con una straordinaria potenza lo spirito delle vette, la sacralità, gli sguardi e la forza della vita in condizioni estreme.

La rassegna è inoltre arricchita dalla Icons Room, una sala nella quale si ripercorre la carriera del fotografo attraverso undici tra i suoi più noti scatti. Tra questi, il famosissimo ritratto della ragazza afgana realizzato nel 1984.

Terre Alte intende immortalare l’incanto della natura, con i suoi paesaggi di sublime bellezza e con la sua “gente di montagna”. Emerge con forza l’equilibrio dello stile di vita di popoli abituati a confrontarsi con due opposti, il pericolo e l’opportunità.

Le immagini, in parte inedite, raccontano l’instancabile desiderio di McCurry di esplorare, scoprire e rivelare il mondo. Una vita dedicata a paesaggi sconfinati, tempi dilatati, silenzi che avvolgono lo spirito rimandando a tradizioni antiche e culture contemporanee. La narrazione delle altitudini sospese tra cielo e terra cattura l’armonia tra paesaggio, esseri umani e animali che ancora resiste, sottolineandone la fragilità.

Obiettivo dell’esposizione è anche essere spunto per una riflessione sui cambiamenti climatici e antropologici e sulla decolonizzazione culturale. In tutta l’opera di McCurry ricorre uno spirito politico, una vena ecologista e pacifista, un profondo impegno umanitario riconoscibile in particolare nella rappresentazione di culture sottorapresentate o ignorate. Parallelamente alla professione fotografica, McCurry promuove progetti di alfabetizzazione ed empowerment delle popolazioni più povere. 

Orari: Da martedì a venerdì dalle 10 alle 18; sabato e domenica dalle 10 alle 19. 

Biglietti: Intero 7 euro, ridotto 5 euro. Gratuito fino a 14 anni. 

Immagine: Steve McCurry, Afghan/Pakistan Border (1981) ©Steve McCurry

Informazioni sulla mostra

Titolo mostraSteve McCurry. Terre alte
CittàTrento
SedePalazzo delle Albere
DateDal 19/06/2021 al 19/09/2021
ArtistiSteve McCurry
CuratoriBiba Giacchetti, Denise Isaia
TemiFotografia, Steve McCurry, Trento, Palazzo delle Albere

A Trento una grande mostra di Steve McCurry dedicata alla montagna e alle sue genti
A Trento una grande mostra di Steve McCurry dedicata alla montagna e alle sue genti


Finestre sull'arte
Se questo articolo ti è piaciuto o lo hai ritenuto interessante,
iscriviti alla nostra newsletter gratuita!
Niente spam, una sola uscita la domenica, più eventuali extra, per aggiornarti su tutte le nostre novità!

La tua lettura settimanale su tutto il mondo dell'arte

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER



Arte antica     Politica e beni culturali     Patrimonio     Musei     Arte contemporanea     Rinascimento     Seicento     Cinquecento     Novecento     Ottocento     Quattrocento     Toscana     Firenze     Barocco     Roma