Pietrasanta, Giovanni Ricci-Novara e Ozmo interpretano i capolavori dell'arte


Da sabato 11 dicembre a domenica 30 gennaio a Pietrasanta, presso lo spazio espositivo The Project Space – ex Marmi, il fotografo Giovanni Ricci-Novara e lo street artist Ozmo interpretano i capolavori della storia dell’arte nella mostra ’Della bellezza e di altri demoni’.

Della bellezza e di altri demoni è il titolo della mostra con le fotografie di Giovanni Ricci-Novara e i dipinti di Ozmo (alias Gionata Gesi), che sabato 11 dicembre apre a Pietrasanta presso lo spazio espositivo The Project Space – ex Marmi via Nazario Sauro 52 (alle ore 17, il vernissage alla presenza degli artisti con una performance pittorica su marmo nero). La mostra, a cura di Annalisa Bugliani e Alessandro Romanini, mette a confronto due artisti, un fotografo, Giovanni Ricci-Novara e un’artista di street art, Ozmo, che indagano l’arte da due prospettive molto differenti ma con un punto di contatto: la rappresentazione dei capolavori artistici del passato e del presente.

“Due artisti colti”, spiegano i curatori Annalisa Bugliani e Alessandro Romanini, “riuniti con le loro opere a Pietrasanta, patria dell’homo faber e fucina di bellezza in forma solida, che fanno della pittura e della fotografia strumenti di indagine dell’esistente e dell’atto di guardare e di riflessione metalinguistica, scandagliando con i rispettivi media, le declinazioni della bellezza. Ricci-Novara e Ozmo, testimoniano in maniera evidente come anche il medium tecnologico, che “scrive con la luce”, diventi un agile pennello per illustrare aspetti della bellezza insondabili dal semplice sguardo e come anche le dinamiche espressive originariamente più militanti e iconoclaste della pittura (la street art), sappiano dialogare in maniera peculiare, con l’armonia della composizione e della forma. La bellezza e il concetto di classico, continuano ad alimentare il nostro sguardo e la nostra mente e fungono da baluardo difensivo contro la pervasiva pioggia di immagini destituite di fondamento, caratteristica della nostra epoca; in questo preciso snodo concettuale, come dimostrano gli artisti con le loro opere, la dimensione estetica, diventa etica”.

Sei fotografie e cinque dipinti costituiscono un percorso espositivo dove gli artisti si confrontano con il passato e lo piegano nei loro rispettivi linguaggi. Come avviene nella foto di Ricci-Novara dal titolo Senza pietà che rivisita il capolavoro di Michelangelo. “La scelta della Pietà”, suggerisce il fotografo, “un’icona della cultura cristiano-cattolica, non va quindi intesa come premeditato intento provocatorio e blasfemo, ma come il tentativo di dimostrare che il significato delle cose è sempre in bilico. L’inserimento o la soppressione di un dettaglio può stravolgerne radicalmente il senso”. Sempre di Ricci-Novara non mancano i riferimenti ai volti bendati di Mitoraj con il quale il fotografo ha avuto una importante e proficua collaborazione. Con Ozmo il classico si decompone, prende altre strade, si inerpica nella sperimentazione cromatica, sintesi di un artista che è nato con la street art ma che ha saputo mantenere salde radici stilistiche maturate all’Accademia di Belle Arti di Firenze.

La mostra è aperta fino al 30 gennaio 2022 dal martedì alla domenica dalle ore 10 alle 13 e dalle 16.30 fino alle 19.30. Ingresso libero con obbligo di Green pass e mascherina.  La rassegna è organizzata da The Project Space Pietrasanta in collaborazione con Etra Galleria Tommasi ed Enoteca Marcucci, Fucina d’Arte. 

Immagine: a sinistra, Giovanni Ricci Novara, Senza pietà. A destra, Ozmo, Apoxyomenos.

Informazioni sulla mostra

Titolo mostraDella bellezza e di altri demoni
CittàPietrasanta
SedeThe Project Space
DateDal 11/12/2021 al 30/01/2022
ArtistiOzmo, Giovanni Ricci-Novara
CuratoriAnnalisa Bugliani, Alessandro Romanini
TemiArte contemporanea, Street art

Pietrasanta, Giovanni Ricci-Novara e Ozmo interpretano i capolavori dell'arte
Pietrasanta, Giovanni Ricci-Novara e Ozmo interpretano i capolavori dell'arte


Finestre sull'arte
Se questo articolo ti è piaciuto o lo hai ritenuto interessante,
iscriviti alla nostra newsletter gratuita!
Niente spam, una sola uscita la domenica, più eventuali extra, per aggiornarti su tutte le nostre novità!

La tua lettura settimanale su tutto il mondo dell'arte

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER


Roma, per la prima volta in mostra una grande artista del Seicento, Plautilla Bricci
Roma, per la prima volta in mostra una grande artista del Seicento, Plautilla Bricci
La storia degli arazzi raffaelleschi di Palazzo Ducale di Mantova raccontata in mostra
La storia degli arazzi raffaelleschi di Palazzo Ducale di Mantova raccontata in mostra
“Sensorio Indiscreto”, Simone Pellegrini porta a Bologna la sua nuova opera di grande formato
“Sensorio Indiscreto”, Simone Pellegrini porta a Bologna la sua nuova opera di grande formato
Da Pellizza a De Chirico, alla Venaria Reale grande mostra sul paesaggio dal Settecento a oggi
Da Pellizza a De Chirico, alla Venaria Reale grande mostra sul paesaggio dal Settecento a oggi
Modena dedica una mostra a Umberto Tirelli, uno dei più grandi illustratori satirici del '900
Modena dedica una mostra a Umberto Tirelli, uno dei più grandi illustratori satirici del '900
Il MAN di Nuoro dedica una grande antologica a Lisetta Carmi con inediti
Il MAN di Nuoro dedica una grande antologica a Lisetta Carmi con inediti