La più recente produzione artistica svizzera in mostra per la prima volta al MASI di Lugano


Il MASI di Lugano ospita dal 22 agosto al 5 settembre l’edizione 2021 di Plattform, mostra annuale che intende sostenere i giovani emergenti della Svizzera. 

Dal 22 agosto al 5 settembre 2021, al piano terra del MASI Lugano, nella sede di Palazzo Reali, sarà allestita l’edizione 2021 di Plattform. Per il quindicesimo anno consecutivo, la mostra offre una panoramica della più recente produzione artistica svizzera, presentando una selezione di artiste e artisti, diplomati nel 2020 nelle scuole d’arte di tutte le regioni linguistiche del paese. 

Per la prima volta nella Svizzera italiana, Plattform conferma il suo sostegno ai giovani artisti in un momento cruciale della loro carriera. I dodici artisti selezionati per questa occasione (Lara Dâmaso, Adji Dieye, Samuel Haitz, Roman Selim Khereddine, Anita Mucolli, Angeles Rodrigues, Riccardo Sala, Sina Schöpf, Marco Simao, Stefan Tanase, Kelly Tissot e Romane de Watteville) presenteranno le loro nuove produzioni. 

A curare Plattform2021 saranno Marlene Bürgi, Martin Genton, Julie Marmet, Giada Olivotto, Noemi Pfister e Colin Raynal. L’esposizione si svolge in collaborazione con il Premio d’arte Helvetia, che verrà assegnato a uno dei dodici partecipanti. 

Dal 2007, l’associazione PlattformPlattform organizza infatti una mostra annuale con l’obiettivo di sostenere i giovani dell’arte visiva, per favorire la diffusione e la diversità della scena emergente. I membri dell’associazione selezionano ogni anno dodici artisti tra gli studenti delle scuole d’arte che hanno completato un Bachelor o un Master nell’anno che precede la mostra. Dopo la fondazione nel 2007 e nove anni di esposizioni a Zurigo (dal 2007 al 2015, al ewz-Unterwerk Selnau), la serie di esposizioni continua attraverso la forma itinerante, collaborando ogni anno con nuove istituzioni, come la Kunsthaus Glarus (2017), la Kunsthaus Langenthal (2018), il Centre d’art contemporain d’Yverdon-les-Bains (2019) e Fri Art Kunsthalle Fribourg (2020), in diverse regioni linguistiche.

Per info: masilugano.ch

Immagine: Adji Dieye, Culture lost and Learned by Heart (2021), Galerie Cecile Fakhoury (Dakar 2020)

La più recente produzione artistica svizzera in mostra per la prima volta al MASI di Lugano
La più recente produzione artistica svizzera in mostra per la prima volta al MASI di Lugano


Finestre sull'arte
Se questo articolo ti è piaciuto o lo hai ritenuto interessante,
iscriviti alla nostra newsletter gratuita!
Niente spam, una sola uscita la domenica, più eventuali extra, per aggiornarti su tutte le nostre novità!

La tua lettura settimanale su tutto il mondo dell'arte

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER



Arte antica     Politica e beni culturali     Patrimonio     Musei     Arte contemporanea     Rinascimento     Seicento     Cinquecento     Novecento     Ottocento     Quattrocento     Toscana     Firenze     Barocco     Roma