L'artista spagnolo Ignacio Goitia è in mostra col suo universo all'Instituto Cervantes di Roma


L’Instituto Cervantes di Roma apre le sue porte alla mostra L’universo di Ignacio Goitia, che sarà possibile visitare gratuitamente dal 27 maggio al 27 giugno.

Questa mostra ripercorre le diverse fasi della produzione pittorica dell’artista Ignacio Goitia (Bilbao, 1968). L’aspetto scenografico dell’allestimento, curato dall’artista stesso, aiuterà a comprendere meglio il suo universo al di là dei quadri. La divisione dello spazio in sale separate da fogli dipinti a mo’ di “boiserie” porterà lo spettatore in un mondo in cui realtà e fantasia convivono naturalmente. In questo modo, la “vetrina” che si affaccia su Piazza Navona sarà occupata dalla struttura di un quadro a tre dimensioni in cui lo spettatore potrà essere parte del quadro, così come all’interno della mostra potrà essere parte dell’universo del pittore.

Per visitare la mostra è necessario prenotarsi scrivendo una e-mail da spedire all’indirizzo pnavona@cervantes.es. Per garantire la sicurezza dei visitatori, l’accesso alla mostra è consentito solo a persone munite di mascherina correttamente posizionata, mentre saranno forniti all’ingresso gel disinfettante o guanti. Nel rispetto del distanziamento fisico è consentito l’ingresso di un massimo di 4 visitatori alla volta.

Informazioni sulla mostra

Titolo mostraL’universo di Ignacio Goitia
CittàRoma
SedeInstituto Cervantes
DateDal 27/05/2020 al 27/06/2020
ArtistiIgnacio Goitia
TemiArte contemporanea, Ignacio Goitia

L'artista spagnolo Ignacio Goitia è in mostra col suo universo all'Instituto Cervantes di Roma
L'artista spagnolo Ignacio Goitia è in mostra col suo universo all'Instituto Cervantes di Roma


Finestre sull'arte
Se questo articolo ti è piaciuto o lo hai ritenuto interessante,
iscriviti alla nostra newsletter gratuita!
Niente spam, una sola uscita la domenica, più eventuali extra, per aggiornarti su tutte le nostre novità!

La tua lettura settimanale su tutto il mondo dell'arte

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER



Arte antica     Politica e beni culturali     Patrimonio     Musei     Arte contemporanea     Rinascimento     Seicento     Cinquecento     Novecento     Ottocento     Quattrocento     Toscana     Firenze     Barocco     Roma