Tra Pesaro, Urbino e Fano una grande mostra diffusa dedicata a Rossini


Tra Pesaro, Urbino e Fano una grande mostra diffusa per celebrare i 150 anni dalla scomparsa di Gioachino Rossini. 

In occasione dei 150 anni dalla scomparsa di Gioachino Rossini, le città di Pesaro, Urbino e Fano celebrano il grande compositore con una mostra diffusa che si concluderà il 18 novembre 2018.

I siti museali interessati sono Palazzo Mosca-Musei Civici di Pesaro, Palazzo Ducale di Urbino e il Museo Archeologico e Pinacoteca del Palazzo Malatestiano di Fano.
I visitatori conosceranno nell’intera mostra diffusa la vita, le opere, i luoghi e il contesto in cui visse Rossini.

Rossini 150” è promossa da Comune di Pesaro, Comune di Urbino, Comune di Fano, con il contributo della Regione Marche ed è organizzata da Sistema Museo.

Informazioni sulla mostra

Titolo mostraRossini 150
CittàPesaro
SedePalazzo Mosca-Musei Civici
DateDal 11/07/2018 al 18/11/2018
ArtistiGioachino Rossini
TemiGioachino Rossini

Tra Pesaro, Urbino e Fano una grande mostra diffusa dedicata a Rossini
Tra Pesaro, Urbino e Fano una grande mostra diffusa dedicata a Rossini


Se ti è piaciuto questo articolo
abbonati al magazine di Finestre sull'Arte.
176 pagine da sfogliare, leggere, sottolineare e collezionare.
176 pagine di articoli ed approfondimenti inediti ed esclusivi.
Lo riceverai direttamente a casa tua. Non lo troverai in edicola!

176 pagine, 4 numeri all'anno, al prezzo di 29,90 €

ABBONATI A
FINESTRE SULL'ARTE


Prorogata la mostra dedicata a Basquiat
Prorogata la mostra dedicata a Basquiat
Antonio Ligabue in mostra a Pavia
Antonio Ligabue in mostra a Pavia
De Chirico e De Pisis (e il Seicento napoletano) dialogano a Domodossola
De Chirico e De Pisis (e il Seicento napoletano) dialogano a Domodossola
John Bock e i suoi universi surreali in mostra alla Fondazione Prada
John Bock e i suoi universi surreali in mostra alla Fondazione Prada
I disegni di Giovanni Boldini raccolti in mostra a Bologna
I disegni di Giovanni Boldini raccolti in mostra a Bologna
La prima personale milanese di Alis/Filliol alla Fondazione Pomodoro
La prima personale milanese di Alis/Filliol alla Fondazione Pomodoro