Le opere di Spoerri e Manfredini in una mostra-dialogo a Massa


La città di Massa accoglierà in una mostra-dialogo dal 28 marzo al 29 aprile 2018 le opere di Daniel Spoerri e di Giovanni Manfredini.

Daniel Spoerri (Galati, Romania 1930) e Giovanni Manfredini (Pavullo nel Frignano, Modena 1963) saranno i protagonisti della mostra "The other half of the sky may be obscured?" che verrà allestita a Massa nelle sedi espositive del Palazzo Ducale, del Museo Diocesano e della Cattedrale dal 28 marzo al 29 aprile 2018.

Oltre 50 opere tra sculture, quadri e i celebri “tableau piège” evidenzieranno la dimensione spirituale dei due artisti: le opere saranno poste in dialogo le une con le altre e con gli ambienti espositivi.

I lavori di Manfredini nascono dalle tenebre, ma sono in costante ricerca della luce; i suoi corpi ritratti sono “tentativi di esistenza”, multipli di uno stesso ego. Le opere di Spoerri sono il risultato dell’obiettivo di conservare e far circolare le tracce e la memoria di situazioni vissute, di tradizioni e di abitudini del passato. Gli oggetti rappresentati ricostruiscono archeologicamente e antropologicamente il passato, la memoria del tempo trascorso.

I due curatori dell’esposizione, Davide Di Maggio e Mauro Daniele Lucchesi, hanno affermato: "Le opere di Daniel Spoerri e Giovanni Manfredini hanno forme e significati assoluti, non sono simboliche ma nascono dalla necessità degli artisti di non creare nuovi simulacri passeggeri, ma di dare forma a una nuova bellezza nell’irrealtà che ci circonda. L’arte deve assumersi la responsabilità e, perché no, l’autorevolezza, di creare un’opposizione, una controffensiva efficace rispetto un determinato fine. Per quanto piccolo possa essere, il segno dell’artista si deve caricare sempre di un’energia nuova, positiva e profonda rispetto all’effimero della vita. 

La storia dell’arte è costellata da artisti che pur tra destini diversi e le tante differenze, hanno avuto un percorso simile. Daniel Spoerri e Giovanni Manfredini sono fra questi. La loro poetica parte da esperienze dissimili, ma la vita e l’arte li accomunano, come la “lotta” di resistenza che entrambi hanno messo in atto contro l’invisibile che li circonda. L’arte deve potere salvare il mondo, per lo meno andare verso questa direzione. Questo è anche il tentativo di questa mostra".

L’esposizione, promossa dal Comune di Massa in collaborazione con il Museo Diocesano, sarà aperta al pubblico ad ingresso libero seguendo questi orari:
Palazzo Ducale da martedì a sabato dalle 16 alle 19; Museo Diocesano da venerdì a domenica dalle 15 alle 19; Cattedrale tutti i giorni dalle 8 alle 19.

 

Le opere di Spoerri e Manfredini in una mostra-dialogo a Massa
Le opere di Spoerri e Manfredini in una mostra-dialogo a Massa


Se ti è piaciuto questo articolo abbonati a Finestre sull'Arte.
al prezzo di 12,00 euro all'anno avrai accesso illimitato agli articoli pubblicati sul sito di Finestre sull'Arte e ci aiuterai a crescere e a mantenere la nostra informazione libera e indipendente.
ABBONATI A
FINESTRE SULL'ARTE



Arte antica     Politica e beni culturali     Patrimonio     Musei     Arte contemporanea     Rinascimento     Seicento     Novecento     Cinquecento     Ottocento     Quattrocento     Firenze     Barocco     Toscana     Roma