A Palermo la mostra denuncia di Steve McCurry per la libertà delle donne afghane


Il Palazzo Reale di Palermo accoglierà la mostra For Freedom di Steve McCurry dal 29 marzo al 17 luglio 2022. Un urlo di denuncia per i diritti delle donne afghane.

Dal 29 marzo al 17 luglio 2022 il Palazzo Reale di Palermo accoglierà la mostra For Freedom del celebre fotografo Steve McCurry. L’esposizione intende essere un racconto fotografico di un dramma in pieno svolgimento, un urlo di denuncia per i diritti delle donne afghane. Contro la libertà negata. Con il ritorno dei talebani nel 2021, le donne in Afghanistan hanno perso ogni diritto allo studio e alla vita sociale, sono state bandite da ogni attività. Viene quotidianamente annullata qualsiasi forma di libertà di pensiero e di azione a tutte le donne e le bambine afghane.

La mostra nasce dalla collaborazione tra la Fondazione Federico II e Steve McCurry: protagonista è l’oltraggio morale all’umanità, la violazione dei diritti fondamentali, che il famoso fotografo racconta attraverso quarantanove immagini.

“Ci sono scatti che divengono voce, urlo, richiesta di aiuto”, sottolinea Gianfranco Miccichè, presidente della Fondazione Federico II. "Dinnanzi ad essi non possiamo sottrarci al ruolo di testimoni. Affinché la nostra coscienza si interroghi su quelle atrocità, è fondamentale rievocare attraverso le immagini la dimensione di anelito di libertà e di riscatto sociale. Le fotografie di McCurry per noi rappresentano un ponte ideale verso il mondo afghano. Non a caso abbiamo dedicato a For Freedom un’area del palazzo che solitamente non viene utilizzata per le mostre".

"La mostra For Freedom“, afferma Patrizia Monterosso, direttore generale della Fondazione Federico II, ”è la narrazione della negazione di quella garanzia di libertà e di diritti per le donne afghane che sembrava conquistata. L’unicità delle fotografie di McCurry rimbalza continuamente tra significati passati e presenti, tra le speranze e le libertà un tempo acquisite e le atrocità del presente. Davanti alle immagini e alle notizie drammatiche di questi mesi abbiamo colto il senso autentico della sua incredulità e abbiamo voluto offrire una mostra che desse voce alle donne dell’Afghanistan diventate nuovamente invisibili e senza identità".

La mostra è allestita presso gli Appartamenti Reali, lungo il percorso di visita del Complesso Monumentale, ed è visitabile venerdì, sabato e lunedì dalle ore 8.30 alle ore 17.30; domenica e festivi dalle ore 8.30 alle ore 13.30.

Immagine: Steve McCurry, Afghanistan © Steve McCurry

Informazioni sulla mostra

Titolo mostraFor freedom
CittàPalermo
SedePalazzo Reale di Palermo
DateDal 29/03/2022 al 17/07/2022
ArtistiSteve McCurry
TemiFotografia, Steve McCurry, Palermo, Afghanistan

A Palermo la mostra denuncia di Steve McCurry per la libertà delle donne afghane
A Palermo la mostra denuncia di Steve McCurry per la libertà delle donne afghane


Se ti è piaciuto questo articolo abbonati a Finestre sull'Arte.
al prezzo di 12,00 euro all'anno avrai accesso illimitato agli articoli pubblicati sul sito di Finestre sull'Arte e ci aiuterai a crescere e a mantenere la nostra informazione libera e indipendente.
ABBONATI A
FINESTRE SULL'ARTE


Milano, alla Galleria Bianconi in mostra le distruzioni dell'israeliano Ori Gersht
Milano, alla Galleria Bianconi in mostra le distruzioni dell'israeliano Ori Gersht
Le atmosfere oniriche di Alessia Iannetti in mostra a Roma con “Aurora Consurgens Reprise”
Le atmosfere oniriche di Alessia Iannetti in mostra a Roma con “Aurora Consurgens Reprise”
Modena, alla Galleria di BPER Banca sono in mostra i paesaggi di Giuseppe Zola
Modena, alla Galleria di BPER Banca sono in mostra i paesaggi di Giuseppe Zola
Il contemporaneo al Poldi Pezzoli: le opere di Anj Smith in mostra
Il contemporaneo al Poldi Pezzoli: le opere di Anj Smith in mostra
A Milano una mostra espone le opere degli anni Settanta di Emilio Tadini
A Milano una mostra espone le opere degli anni Settanta di Emilio Tadini
In arrivo alla GAMeC di Bergamo, per la prima volta in Italia, le fibre ottiche di Daniel Buren
In arrivo alla GAMeC di Bergamo, per la prima volta in Italia, le fibre ottiche di Daniel Buren