Alle Terme di Caracalla tornano i suoni di duemila anni fa grazie a un'installazione sonora di Alvin Curran


Dal 23 ottobre al 13 gennaio 2019 le Terme di Caracalla si riappropriano dei loro suoni grazie a un’installazione ideata dal compositore statunitense Alvin Curran.

Dal 23 ottobre 2018 al 13 gennaio 2019 le Terme di Caracalla ospiteranno Omnia flumina Romam Ducunt - Tutti i Fiumi Portano a Roma, un installazione ideata dal compositore statunitense Alvin Curran che animerà le terme con riproduzioni di suoni naturali e voci umani, intervallati da momenti di silenzio. “I suoni che hanno animato le grandi Terme di Caracalla quasi 2000 anni fa”, ha dichiarato Curran, “non sono più udibili, ma le rovine stesse sono lì come un segno graffiante – una partitura architettonica – in attesa di essere trasformate in un suono, in una sinfonia universale”.

Oltre 20 altoparlanti posizionati in posti diversi, quasi invisibili, ricreeranno suoni che, secondo l’artista, si potevano sentire alle Terme di Caraculla quando vennero utilizzate nel III secolo: scrosci d’acqua, versi di animali quali cavalli, aquile e l’immancabile lupa e poesie antiche recitate in latino sono solo alcuni dei suoni che il visitatore udirà lungo il percorso.

L’artista aggiunge: “La composizione musicale di puro disegno spaziale e di immaginazione poetica è un’opera minimal di arte sonora elettronica. L’architettura delle Terme è come una grande tela che accoglie pennellate di suono. Una tela che ad ogni ciclo e motivo degli elementi sonori apparirà nuova ed originale”.
La mostra è promossa da Soprintendenza Speciale di Roma con Electa e curata da RAM radioartemobile.

Prezzo del biglietto: intero 8 €, ridotto 4 €. Per tutte le informazioni potete telefonare al numero +39 06 399 67 700 o visitare il sito uffciale della Soprintendenza Speciale di Roma.

Nell’immagine: il progetto di Omnia flumina Romam Ducunt

Alle Terme di Caracalla tornano i suoni di duemila anni fa grazie a un'installazione sonora di Alvin Curran
Alle Terme di Caracalla tornano i suoni di duemila anni fa grazie a un'installazione sonora di Alvin Curran


Se ti è piaciuto questo articolo abbonati a Finestre sull'Arte.
al prezzo di 12,00 euro all'anno avrai accesso illimitato agli articoli pubblicati sul sito di Finestre sull'Arte e ci aiuterai a crescere e a mantenere la nostra informazione libera e indipendente.
ABBONATI A
FINESTRE SULL'ARTE



Arte antica     Politica e beni culturali     Patrimonio     Musei     Arte contemporanea     Rinascimento     Seicento     Ottocento     Novecento     Cinquecento     Firenze     Quattrocento     Barocco     Genova     Roma    

NEWSLETTER