Il meglio della pittura figurativa italiana di oggi è in mostra a Trento


Il Museo di Arte Moderna e Contemporanea di Trento e Rovereto presenta, dal 15 febbraio al 24 maggio, nella sede della Galleria Civica di Trento, la mostra Ciò che vedo. Nuova figurazione in Italia, a cura di Alfredo Cramerotti e Margherita de Pilati.

Forti di una profonda conoscenza tecnica, molti artisti contemporanei si dedicano alla pittura rappresentando la realtà che li circonda nel modo più fedele possibile. Attraverso una selezione di quattordici autori, l’esposizione della Galleria Civica presenta alcune tra le esperienze più significative della figurazione italiana. In questi dipinti, persone e oggetti della quotidianità popolano ambientazioni dalle atmosfere sospese, fiabesche, sensuali, che sorprendono il visitatore e invitano lo sguardo a perdersi nella trama dei dettagli.

In mostra opere di Giulia Andreani, Elisa Anfuso, Annalisa Avancini, Romina Bassu, Thomas Braida, Manuele Cerutti, Vania Comoretti, Patrizio Di Massimo, Fulvio Di Piazza, Andrea Fontanari, Giulio Frigo, Oscar Giaconia, Iva Lulashi e Margherita Manzelli.

Per tutte le informazioni potete visitare il sito ufficiale del MART.

Nell’immagine: Elisa Anfuso, L’Altra Eva VI (dettaglio), 2019

Il meglio della pittura figurativa italiana di oggi è in mostra a Trento
Il meglio della pittura figurativa italiana di oggi è in mostra a Trento


Se ti è piaciuto questo articolo abbonati a Finestre sull'Arte.
al prezzo di 12,00 euro all'anno avrai accesso illimitato agli articoli pubblicati sul sito di Finestre sull'Arte e ci aiuterai a crescere e a mantenere la nostra informazione libera e indipendente.
ABBONATI A
FINESTRE SULL'ARTE



Arte antica     Politica e beni culturali     Patrimonio     Musei     Arte contemporanea     Rinascimento     Seicento     Ottocento     Novecento     Cinquecento     Firenze     Quattrocento     Barocco     Genova     Roma    

NEWSLETTER