Treviso dedica una mostra al viaggio dantesco, in attesa dell'inaugurazione del Grande Bailo


Dal 18 dicembre 2021 al 27 marzo 2022 il Museo Bailo di Treviso ospita la mostra "Treviso. Viaggio Dantesco", in attesa dell’inaugurazione del Grande Bailo nel maggio 2022.

In attesa dell’inaugurazione del 20 maggio 2022 del Grande Bailo ampliato e rinnovato, dal 18 dicembre 2021 al 27 marzo 2022 il Museo Bailo di Treviso ospita la mostra Treviso. Viaggio Dantesco. Il progetto scientifico di Paola Bonifacio, Maria E. Gerhardinger e Monia Bottaro, insieme a Fabrizio Malachin, si è avvalso di importanti prestatori pubblici e ha coinvolto varie istituzioni, mentre un numeroso gruppo di collaboratori scientifici ha offerto nel catalogo approfondimenti inediti sui temi della mostra.

A ciascuna delle tre Cantiche è dedicata una sala. Nell’Inferno, le raffinatissime e lunari illustrazioni di Alberto Martini dialogano con il segno ampio e denso della chine di Tono Zancanaro. A fare da ponte tra le due opposte visioni è il giapponese Go Nagai, con una selezione di lavori dalla sua Divina Commedia. Il suo è un Dorè Manga.

La scultura infernale di Romano Abate irrompe nella Cantica opponendo, alle levità dei segni grafici, la fisicità di una materia primordiale: Lucifero giace così conficcato a terra con le ali spezzate.

Il Purgatorio di Abate è quasi un monolito, istoriato da scabri sentieri, cicatrici tracciate a suggerire cammini ciclici ed estenuanti, punteggiati da una rada vegetazione. Ci sono poi le anime illustrate del Purgatorio di Tono Zancanaro: è una dimensione vagamente eterea, ingentilita da piante rigogliose che tutto avvincono. Anche Alberto Martini, nel suo Purgatorio, alterna al buio della china, che puntualmente contiene tutto, il fondo chiaro sul quale il segno perfetto sottolinea atmosfere sempre più distaccate e rarefatte.

Nel Paradiso la Vergine di Abate è una scultura ieratica, evocativa di una misteriosa e medievale memoria, ma anche una donna del nostro tempo. Intorno, azzurri e bianchi caratterizzano i guazzi paradisiaci di Tono Zancanaro, la cui fiducia nella natura umana si mostra in tutta la sua evidenza. Martini risponde con le sue oniriche e luminose geometrie celesti, che tendono sempre più verso la sola luce, vera protagonista di una lettura progressivamente sempre più astraente e simbolica del Paradiso dantesco.

Per info: www.museicivicitreviso

Immagine: Go Nagai, Divina Commedia, dettaglio. Credits Go Nagai 

Informazioni sulla mostra

Titolo mostraTreviso. Viaggio Dantesco
CittàTreviso
SedeMuseo Bailo
DateDal 18/12/2021 al 27/03/2022
ArtistiGo Nagai, Alberto Martini, Tono Zancanaro
CuratoriPaola Bonifacio, Maria E. Gerhardinger, Monia Bottaro, Fabrizio Malachin
TemiDivina Commedia, Treviso

Treviso dedica una mostra al viaggio dantesco, in attesa dell'inaugurazione del Grande Bailo
Treviso dedica una mostra al viaggio dantesco, in attesa dell'inaugurazione del Grande Bailo


Finestre sull'arte
Se questo articolo ti è piaciuto o lo hai ritenuto interessante,
iscriviti alla nostra newsletter gratuita!
Niente spam, una sola uscita la domenica, più eventuali extra, per aggiornarti su tutte le nostre novità!

La tua lettura settimanale su tutto il mondo dell'arte

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER