Milano, la Triennale omaggia il fotografo Giovanni Gastel con due mostre parallele


La Triennale di Milano omaggia il fotografo Giovanni Gastel, scomparso quest’anno, con due mostre in parallelo, una dedicata ai ritratti, e un approfondimento su uno dei suoi primi lavori di successo.

Triennale Milano rende omaggio al fotografo Giovanni Gastel (Milano, 1955 –2021) attraverso due mostre: The people I like, in collaborazione con il MAXXI Museo nazionale delle arti del XXI secolo, e I gioielli della fantasia, in collaborazione con il Museo di Fotografia Contemporanea.

The people I like, a cura di Uberto Frigerio con allestimento di Lissoni Associati, presenta oltre 200 ritratti che sono la testimonianza dell’immensa varietà d’incontri che ha caratterizzato la lunga carriera di Gastel. Un labirinto di volti, pose, sogni di personaggi del mondo della cultura, del design, dell’arte, della moda, della musica, dello spettacolo, della politica.

In parallelo, la mostra I gioielli della fantasia, realizzata in collaborazione con il Museo di Fotografia Contemporanea, presenta uno dei primi lavori di successo internazionale di Giovanni Gastel: 20 immagini parte di un più ampio progetto commissionato all’autore da Daniel Swarowsky Corporation nel 1991 per l’omonimo libro e la mostra di gioielli del XX secolo, entrambi curati da Deanna Farneti Cera.

Per tutte le informazioni, potete visitare il sito ufficiale della Triennale Milano.

Giovanni Gastel, Barack Obama
Giovanni Gastel, Barack Obama

Informazioni sulla mostra

Titolo mostraGiovanni Gastel. The people I like
CittàMilano
SedeTriennale di Milano
DateDal 01/12/2021 al 13/03/2022
ArtistiGiovanni Gastel
CuratoriUberto Frigerio
TemiFotografia

Se ti è piaciuto questo articolo abbonati a Finestre sull'Arte.
al prezzo di 12,00 euro all'anno avrai accesso illimitato agli articoli pubblicati sul sito di Finestre sull'Arte e ci aiuterai a crescere e a mantenere la nostra informazione libera e indipendente.
ABBONATI A
FINESTRE SULL'ARTE