Apriranno nel 2022 le nuove Gallerie d'Italia in Piazza San Carlo a Torino


Prosegue a pieno ritmo il cantiere delle Gallerie d’Italia di Piazza San Carlo a Torino. Si ipotizza l’apertura nei primi mesi del 2022. 

Prosegue il cantiere delle nuove Gallerie d’Italia a Torino: si ipotizza l’apertura al pubblico nei primi mesi del 2022. Intanto il presidente emerito di Intesa Sanpaolo Giovanni Bazoli e il presidente Gian Maria Gros-Pietro hanno visitato ieri il cantiere della sede museale che nascerà nella centralissima Piazza San Carlo. Ad accompagnarli Michele De Lucchi, architetto curatore del progetto, Michele Coppola, Executive Director Arte, Cultura e Beni Storici di Intesa Sanpaolo, e Luca Tedesi, Executive Director Immobili e Logistica della Banca.

Un cantiere di 11mila metri quadrati in cui lavorano quaranta progettisti e ventidue imprese e, nei prossimi giorni, sarà montata una gru gigante della portata di cinque tonnellate. 

La quarta sede delle Gallerie d’Italia, con Milano, Napoli e Vicenza, vedrà protagoniste la fotografia e la video arte. Oltre alle mostre temporanee, esporrà una selezione di opere delle collezioni di Intesa Sanpaolo, tra cui l’Archivio Publifoto, costituito da circa sette milioni di scatti fotografici su eventi, personalità, luoghi realizzati dall’inizio degli anni Trenta agli anni Novanta del Novecento. 

“Un ampio scalone scenderà nelle viscere della terra per condurre a un museo illuminato dall’alto, come una cattedrale” aveva annunciato l’architetto Michele De Lucchi. 

Ph.Credit Intesa Sanpaolo 

Apriranno nel 2022 le nuove Gallerie d'Italia in Piazza San Carlo a Torino
Apriranno nel 2022 le nuove Gallerie d'Italia in Piazza San Carlo a Torino


Finestre sull'arte
Se questo articolo ti è piaciuto o lo hai ritenuto interessante,
iscriviti alla nostra newsletter gratuita!
Niente spam, una sola uscita la domenica, più eventuali extra, per aggiornarti su tutte le nostre novità!

La tua lettura settimanale su tutto il mondo dell'arte

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER



Arte antica     Politica e beni culturali     Patrimonio     Musei     Arte contemporanea     Rinascimento     Seicento     Novecento     Cinquecento     Ottocento     Quattrocento     Toscana     Firenze     Barocco     Roma