La Casa dei Tre Oci Ŕ social: il racconto della grande retrospettiva su Lartigue e curiositÓ sul museo


La Casa dei Tre Oci di Venezia racconta sui social la grande retrospettiva dedicata a Lartigue e particolari curiosità sul museo. 

La Casa dei Tre Oci di Venezia continua a raccontarsi attraverso il web e i social, partecipando all’iniziativa #iorestoacasa

Saranno online, sui profili Facebook e Instagram, brevi video in cui il direttore artistico Denis Curti narrerà la grande retrospettiva, allestita nella sede museale, dedicata al celebre fotografo francese Jacques Henri Lartigue, dal titolo L’invenzione della felicità. Anche lo staff proporrà particolari punti di vista sulla mostra e sui Tre Oci, dando la possibilità al pubblico di vedere virtualmente il dietro le quinte. Dettagli ancora inediti dell’esposizione saranno presentati agli spettatori, come l’originale allestimento che propone le gigantografie di alcune pagine dei diari personali e dei 126 album con i disegni e le riflessioni dello stesso Lartigue. La mostra verrà raccontata attraverso i suoi temi principali: la velocità e il movimento, l’amore e le donne, Parigi e il mondo elegante dell’aristocrazia e borghesia, i fiori. 

Oltre alla retrospettiva, saranno proposte curiosità della Casa dei Tre Oci e dei suoi protagonisti: da Mario De Maria, che la costruì nel 1913, al figlio Astolfo che la visse come una casa-studio, alla moglie Adele Macchi. Un approfondimento speciale sarà dedicato al bookshop del museo, realizzato con gli allestimenti che Mario Ceroli aveva ideato per il programma Rai, Orizzonti della scienza e della tecnica del 1960. 

Per info: treoci.org

Ph.Credit Luca Zanon

La Casa dei Tre Oci Ŕ social: il racconto della grande retrospettiva su Lartigue e curiositÓ sul museo
La Casa dei Tre Oci Ŕ social: il racconto della grande retrospettiva su Lartigue e curiositÓ sul museo


Se ti è piaciuto questo articolo abbonati a Finestre sull'Arte.
al prezzo di 12,00 euro all'anno avrai accesso illimitato agli articoli pubblicati sul sito di Finestre sull'Arte e ci aiuterai a crescere e a mantenere la nostra informazione libera e indipendente.
ABBONATI A
FINESTRE SULL'ARTE



Arte antica     Politica e beni culturali     Patrimonio     Musei     Arte contemporanea     Rinascimento     Seicento     Novecento     Cinquecento     Ottocento     Quattrocento     Firenze     Barocco     Toscana     Roma    

NEWSLETTER